Assessore Magoni: Brescia è esempio di attrattività turistica

I dati sui flussi turistici della provincia di Brescia sono molto positivi. Nell'ultimo quinquennio la crescita è stata a doppia cifra

0
L'assessore regionale Lara Magoni all'inaugurazione della ciclopedonale sul Garda nel 2018 - PH Fotolive /FILIPPO VENEZIA
L'assessore regionale Lara Magoni all'inaugurazione della ciclopedonale sul Garda nel 2018 - PH Fotolive /FILIPPO VENEZIA

“Un territorio dalla notevole attrattività, con un’offerta turistica diversificata che spazia
dai laghi alle città d’arte, dalle dolci colline sino alla montagna: un vero e proprio ‘fiore all’occhiello’ per la promozione turistica della Lombardia”. Lo ha detto l’assessore
regionale al , Marketing Territoriale, Lara Magoni, al termine della visita istituzionale a Brescia, durante la quale si è confrontata anche con gli stakeholder locali per migliorare
ulteriore la proposta turistica bresciana.

VISITA AL

La prima tappa della visita istituzionale è stata a Padernello, accompagnata dal sindaco di
Borgo San Giacomo Giuseppe Lama, il presidente della Fondazione Castello di Padernello Domenico Pedroni, e il consigliere regionale Claudia Carzeri. “Il recupero di una perla così
importante come il Castello – ha affermato Magoni – è una vittoria di tutti, un sogno che si avvera. È la dimostrazione che grazie alla collaborazione tra le istituzioni e il forte
senso di appartenenza del territorio si possano ottenere risultati importanti. Il castello di Padernello rappresenta un tesoro turistico che merita di essere apprezzato a livello
locale e nazionale”.

INCONTRO CON OPERATORI SETTORE

L’assessore Magoni ha fatto successivamente tappa a Brescia e, dopo un incontro cordiale con il sindaco Emilio Del Bono e il vice sindaco, Laura Castelletti, si è confrontata con stakeholder ed operatori locali del settore turistico e ricettivo. “La provincia di Brescia – ha detto – è una sintesi di bellezze uniche e che meritano di essere valorizzate ulteriormente. Brescia e turismo sono un binomio perfetto, tant’è vero che proprio recentemente è stata lanciata, in collaborazione con Explora, la manifestazione di interesse per individuare eventi, iniziative e/o progetti per la promozione turistica e dell’attrattivit? e quindi del brand InLombardia.

AZIONI PER IL TURISMO

“La misura – ha spiegato l’assessore regionale – prevede tre call periodiche: alla prima, per eventi dal 1 marzo 2019 al 31 maggio 2019 (dotazione finanziaria di 210.000 euro) sono stati ammessi due progetti bresciani. Il primo è relativo al Comune di Toscolano Maderno, con l’evento intitolato ‘Xterra Italy Lake Garda’, in programma dal 24 al 26 maggio; il secondo sarà l’iniziativa ‘Mille chitarre in Piazza’, in programma dal 6 al 7 aprile a Brescia. Le prossime due call – ha spiegato – sono così suddivise: per eventi dal 1 giugno al 30
settembre 2019, la dotazione finanziaria è di 280.000 euro. La finestra per inoltrare le domande è stata aperta il 20 marzo e si chiuderà l’8 aprile 2019; la terza, per iniziative dal 1 ottobre 2019 al 31 dicembre 2019, avrà una dotazione finanziaria di 210.000 euro.

VIAGGIO #INLOMBARDIA – “Con ben 880 mila euro di investimento – ha ricordato Magoni – ‘Viaggio #inLombardia’ è una misura nata per promuovere e sostenere i borghi al fine di valorizzare il potenziale di attrattività turistica della regione, sviluppare prodotti turistici esperienziali e rafforzare i flussi di visitatori sul territorio. Il mio obiettivo sar? riproporre
l’iniziativa con una nuova dotazione finanziaria”.

TURISMO DA RECORD – I dati sui flussi turistici della provincia di Brescia sono molto positivi. Nell’ultimo quinquennio la crescita è stata a doppia cifra: nel 2017 sono stati rilevati 2.809.031 di arrivi, con un 19,4% periodo di riferimento 2013-2017. Le presenze sono state 10.463.949, con un +14,6% nell’ultimo quinquennio. I flussi turistici di aggiornati al 2017, invece, vedono 16.557.963 di arrivi e 39.386.439 di presenze. Dato interessante quello della permanenza media, con il primato lombardo per una media di 3,73 giorni, superiore rispetto al trend regionale che si attesta sui
2,38 giorni. Un’area particolarmente apprezzata dai visitatori stranieri: in particolare dai turisti provenienti dalla Germania, dai Paesi Bassi e dalla Gran Bretagna.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome