Ghedi, la base apre al pubblico: giovedì tutti a vedere i Tornado

L'ingresso sarà da via Castenedolo, con possibilità di parcheggio all'interno del'aerobase: non è necessario esibire un documento

1
Caccia Tornado in volo, foto da Wikipedia
Caccia Tornado in volo, foto da Wikipedia

Occasione da non perdere, nella mattinata di domani (giovedì 28 marzo), per i curiosi e gli appassionati di aerei.  In occasione del 96esimo compleanno dell’Aeronautica militare (fondata il 28 marzo 1923), infatti, la base militare di Ghedi sarà aperta al pubblico dalle 10 di mattina fino alle 13.

I visitatori e le scolaresche (per l’ingresso non è necessario nemmeno esibire un documento) potranno così passeggiare all’interno degli spazi – solitamente offlimits al pubblico – dell’ militare Luigi Olivari, sede del Sesto stormo Alfredo Fusco, ed accedere alla mostra dedicata ai mitici caccia Tornado.

L’ingresso sarà da via Castenedolo, con possibilità di parcheggio all’interno del’aerobase.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. I Tornado, dei caccciabombardieri, sono i vettori delle venti testate nucleari americane B-61 che sono stockate nell’Aerobase di Ghedi sin adagli anni ’50. Solo per fare i “custodi” di questi gioelli, ognuno dei quali ha una potenza di circa 50 volte l’ordigno sganciato su Hiroshima al termine del secondo conflitto mondiale, spendiamo un centinaio di milioni di euro l’anno poichè gli accordi di apprtenenza dell’Italia alla Nato questo ci impongono. Quindi, la passeggiata all’aperto di domani è quella in un luogo che testimonia la capacità dell’umanità di autoannientarsi in circa sette, otto ore (tanto durerebbe un conflitto nucleare…) spendendo al contempo miliardi di euro per custodire gli strumenti della propria eliminazione dal pianeta. Buona passeggiata, soprattutto alle scolaresche…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome