Brescia, sabato 6 aprile il genio di Leonardo invade la metropolitana

Le diverse dimensioni del Genio prendono vita in metropolitana a Brescia attraverso installazioni, videoproiezioni, performance ed interventi musicali

0
Metrodisseo nella metropolitana di Brescia nel 2017- ph Fotolive Fabrizio Cattina
Metrodisseo nella metropolitana di Brescia nel 2017- ph Fotolive Fabrizio Cattina

Dopo il successo di MetroDante, MetroShakespeare, MetrOdissea e MetroPoesia, Comune di Brescia, Gruppo Brescia Mobilità e Brescia, in collaborazione con Cieli Vibranti, celebrano Leonardo Da Vinci in occasione del cinquecentesimo anniversario della morte con installazioni, concerti e performance sui treni e nelle stazioni della metropolitana.

Il tutto si svolgerà nell’arco di una singola giornata, sabato 6 aprile, quando a partire dall’alba e fino a tarda serata, l’ingegno di Leonardo invaderà gli spazi della metro creando un perfetto parallelismo tra la modernità di pensiero del grande inventore e la stessa metropolitana, che rappresenta per la nostra città un fulgido esempio di innovazione, tecnologia e design.

MetroLeonardo racconterà pertanto i mille volti della creatività di Leonardo da Vinci, spaziando dall’inventore all’artista, dallo scrittore allo scienziato, con formule diverse e accattivanti che spingeranno anche i viaggiatori a fermarsi per ammirare quanto proposto.

Il progetto coinvolgerà l’intera la città e, al fianco di artisti professionisti ed affermati, parteciperanno gli studenti degli istituti scolastici di Brescia e provincia, allestendo opere e spettacoli negli spazi della nostra metropolitana.

Tra le installazioni visibili per tutta la giornata, si segnalano i caleidoscopi luminosi realizzati dal prof. Roberto Giunti del Liceo “Leonardo” – che mostrano i poliedri disegnati per la prima volta in età moderna da Leonardo – nella Stazione Metro di San Faustino e “L’uomo perfetto”, video a cura di Scena Urbana dedicato agli studi di Leonardo sulla misura del corpo umano, visibile nella Stazione Metro FS.

L’Accademia Santa Giulia curerà invece la realizzazione di due progetti: un video dal titolo “L’uomo al centro” e una mostra fotografica dal titolo “Frutti platonici”, opera di Chady Reda, visibili entrambi nella Stazione Metro San Faustino, insieme ad un video su Leonardo pittore e disegnatore a cura dell’associazione Cieli Vibranti.

A bordo treni, gli attori del CUT “La Stanza” dell’Università Cattolica metteranno in scena le favole scritte da Leonardo con costumi cinquecenteschi, mentre nella Stazione Metro Vittoria gli studenti del Conservatorio “Luca Marenzio” eseguiranno pagine del repertorio rinascimentale. E la dell’epoca di Leonardo sarà diffusa dagli altoparlanti della Metropolitana per tutta la giornata.

Perché Leonardo in Metropolitana?

Il progetto MetroLeonardo – come già accaduto in precedenza con MetroDante, MetroShakespeare, MetrOdissea e MetroPoesia – ha l’ambizione di proporre un modello innovativo di fruizione culturale, che il successo riscosso nelle passate edizioni ha premiato e radicato nel tessuto della città e della provincia.

MetroLeonardo rappresenta un’ulteriore innovazione rispetto alle precedenti manifestazioni: al fianco di performance artistiche più tradizionali come concerti e reading teatrali – per quanto inusuali e creativi nel contesto della metropolitana – l’occasione di celebrare un innovatore instancabile come Leonardo da Vinci porterà nelle stazioni anche installazioni luminose e videoarte, nel segno di un costante rinnovamento della proposta culturale anche utilizzando i linguaggi della contemporaneità.

Disegni e rotaie, invenzioni e pannelli elettronici, musica e scale mobili: l’incontro tra il genio multiforme di Leonardo e gli spazi del presente è una scintilla creativa che da un lato esalta l’eterna grandezza di uomo capace di eccellere in ogni campo del sapere e dall’altro rivela un volto inedito dello spazio urbano, non più e non soltanto luogo di passaggio ma punto d’incontro e culla della comunità.

Si tratta di una ulteriore tappa di un percorso che rende la Metropolitana di Brescia sempre più uno spazio non solo da attraversare, ma da vivere nel segno dell’arte e della .

MetroLeonardo: i dettagli sul progetto

FAVOLE SUI TRENI

Sulle carrozze della metropolitana, spazio alla lettura di favole di Leonardo con gli attori del CUT “La Stanza” dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, coordinati da Candida Toaldo.

LEONARDO SALE IN CATTEDRA

Molte le scuole coinvolte attivamente nel progetto, che realizzeranno performance originali nel corso della giornata: Liceo Musicale “Veronica Gambara” di Brescia, Liceo “Leonardo” di Brescia, Scuola primaria “Goini” dell’Istituto Comprensivo di Rezzato e Istituto Comprensivo di Nave.

INSTALLAZIONI E MOSTRE

Nella Stazione Metro San Faustino saranno installati i caleidoscopi luminosi realizzati dal prof. Roberto Giunti del Liceo “Leonardo” che mostrano i poliedri disegnati per la prima volta in età moderna da Leonardo.

L’Accademia Santa Giulia curerà la realizzazione di due progetti: un video dal titolo “L’uomo al centro” e una mostra fotografica dal titolo “Frutti platonici”, opera di Chady Reda. Infine, sarà trasmesso un video su Leonardo pittore e disegnatore a cura dell’associazione Cieli Vibranti.

Nella Stazione Metro FS uno schermo mostrerà invece “L’uomo perfetto”, video a cura di Scena Urbana dedicato agli studi di Leonardo sulla misura del corpo umano.

MUSICHE AL TEMPO DI LEONARDO

Nella Stazione Metro Vittoria, dalle ore 15 alle ore 18, il Trio “La Gaia Follia” eseguirà pagine di autori rinascimentali.

IL FINALE

Alle ore 19, nella Stazione Metro Vittoria, è in programma il concerto del Mascoulisse Quartet, formazione di ottoni tra le più note a livello nazionale, con un programma dedicato a Leonardo da Vinci.

COMPILATION DI MUSICA DEL RINASCIMENTO

In tutte le stazioni della metropolitana non interessate dagli eventi sarà diffusa una playlist che raccoglie brani di maestri contemporanei di Leonardo, da Johannes Ockeghem a Josquin Desprez.

QUERINIANA PER METROLEONARDO

La Biblioteca Queriniana ospiterà la mostra “De Divina proportione”, ovvero la ricerca della bellezza nei volumi antichi degli scaffali. Le visite guidate si svolgeranno ogni 30 minuti, dalle ore 15 alle ore 17. Prenotazione al numero 030/2978210 da martedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 17.30 e sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.

A CENA CON LEONARDO

A conclusione della giornata, possibilità di cenare con un menù a base di ricette originali di Leonardo da Vinci negli spazi della Cascina Parco Gallo, in via Corfù 100 a Brescia (Stazione Metro Brescia Due).

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome