Evade dai domiciliari… per buttare l’immondizia: condannato a un anno

E' davvero singolare la storia di M.P., bresciano con diversi precedenti che nel 2015 finì su tutti i giornali per essersi stabilito con un materasso sotto il porticato di Palazzo Loggia, a Brescia

0
La sentenza
La sentenza

E’ stato condannato a un anno di carcere. E la sua colpa principale è quella di essere uscito di casa a buttare l’immondizia… mentre si trovava agli arresti domiciliari. E’ davvero singolare la storia di M.P., bresciano con diversi precedenti che nel 2015 finì su tutti i giornali per essersi stabilito con un materasso sotto il porticato di Palazzo Loggia, a Brescia.

Perretta si trovava ora ai domiciliari, ma lo scorso 20 marzo è uscito di casa – percorrendo un centinaio di metri – con l’immondizia e la tessera di A2A nella mano: purtroppo per lui sulla sua strada ha incontrato i carabinieri, che lo hanno riconosciuto subito. Da qui il nuovo processo: all’uomo – riferisce Bresciaoggi – è stato comunque applicato il minimo della pena.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome