Terrorismo, Beccalossi attacca: Brescia si conferma crocevia di estremisti

“E’ inquietante che per l’ennesima volta una vicenda che coinvolge presunti potenziali terroristi veda Brescia al centro dell’attenzione"

0
Viviana Beccalossi
Viviana Beccalossi

“E’ inquietante che per l’ennesima volta una vicenda che coinvolge presunti potenziali terroristi veda Brescia al centro dell’attenzione. Ormai non si contano i casi di questi ‘lupi solitari’ residenti o passati per il nostro territorio, che rimane uno degli snodi principali in Italia per il radicalismo islamico”.

Lo dichiara , consigliere regionale del Gruppo Misto e autrice della legge lombarda sulla realizzazione dei nuovi luoghi di culto, commentando la notizia dell’arresto di due presunti terroristi uno dei quali, G. F., avvenuto a Brescia.

“Nel proporre la legge sui luoghi di culto –prosegue Viviana Beccalossi- avevo denunciato il rischio di possibili ‘zone d’ombra’ che potessero favorire la radicalizzazione e molti mi avevano accusato di accanimento. Anche questa inchiesta dimostra che alcune moschee, ufficiali o no, diventano terreno fertile per personaggi che si convertono, radicalizzano e arrivano addirittura ad inneggiare pubblicamente, attraverso i social, sulla jihad”.

“Nel ringraziare ancora una volta le forze dell’ordine per lo straordinario lavoro di prevenzione –conclude Viviana Beccalossi- va detto che tutto questo non basta, se non si aprono gli occhi su un problema concreto, già in casa nostra, che può essere combattuto solo attraverso la massima trasparenza, a partire da certe comunità islamiche che non si dissociano mai abbastanza”.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome