Disperso sul Guglielmo, Michael Costa trovato senza vita

Del giovane 25enne, originario di Asola (Mantova) e residente a Piadena (Cremona), avventuratosi sul monte Guglielmo, si erano perse le tracce sabato

0
L'intervento del Cnsas in collaborazione con altri soccorritori - foto da ufficio stampa
L'intervento del Cnsas in collaborazione con altri soccorritori - foto da ufficio stampa

La speranza di ritrovarlo vivo non si è spenta fino all’ultimo, ma ieri purtroppo i soccorritori hanno trovato il corpo di Michael Costa senza vita.

Del giovane 25enne, originario di Asola (Mantova) e residente a Piadena (Cremona), avventuratosi sul monte Guglielmo, si erano perse le tracce sabato. Le ricerche sono scattatte immediatamente dopo il mancato rientro a casa.

Il ritrovamento della sua auto a Zone, sul versante bresciano del Lago d’Iseo, ha consentito di identificare il punto di partenza nell’area del Monte Guglielmo. Nelle ricerche sono stati impegnati una settantina di soccorritori: il – V Delegazione Bresciana ha collaborato a stretto contatto con il SAGF – e i gruppi di della Provincia di Brescia. Il team di ricerca ha messo in campo tutte le risorse a disposizione: un elicottero della Guardia di Finanza, decollato da Venegono (VA), ha sorvolato l’area per una perlustrazione dall’alto. E in aiuto è intervenuto anche il reparto speciale S.C.I.C.O. (Servizio Centrale di Investigazione sulla Criminalità Organizzata) che dispone di sistemi e tecnologie all’avanguardia, in grado di rilevare la presenza di apparecchi telefonici e di altro tipo.

Il corpo del ragazzo è stato individuato durante il sorvolo. L’équipe medica ha potuto soltanto constatare il decesso e in seguito si è procedeuto al recupero della salma. La località del ritrovamento è situata a 1350 m di altitudine, a nord dell’abitato di Zone, in una zona boscosa molto impervia. 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome