Orzinuovi, sabato 27 s’inaugura la nuova biblioteca

L'inaugurazione avrà luogo nel pomeriggio, a partire dalle ore 16,30, con le letture e i laboratori per bambini curati dalla Cooperativa Abibook

0
biblioteca - foto generica
biblioteca - foto generica

Sabato 27 aprile saranno inaugurati a Orzinuovi i nuovi spazi della biblioteca comunale.

L’inaugurazione avrà luogo nel pomeriggio, a partire dalle ore 16,30, con le letture e i laboratori per curati dalla Cooperativa Abibook; alle ore 17,30 sono previsti i saluti istituzionali e il taglio del nastro. A conclusione del ricco programma, alle ore 18,30 in Sala Martinazzoli si terrà l’iniziativa “Liberiamo le nostre energie” dedicata ai cittadini neodiciotteni cui sarà donata una copia della Costituzione con annesso annullo filatelico e saranno presentati i principali progetti rivolti ai giovani dall’associazionismo locale e dall’Amministrazione Comunale.

A partire dal 1995 la Rocca di Orzinuovi è stata oggetto di un ampio intervento di restauro e risanamento conservativo grazie al quale, pur mantenendo la struttura originaria, ha visto il rafforzamento della sua funzione polivalente, culturale e sociale. Proprio a seguito di tale sistemazione, la Biblioteca Comunale vi ha trovato uno spazio e una collocazione adeguata alle esigenze culturali e sociali espresse dall’intera comunità orceana.

Nel corso degli ultimi anni, la Biblioteca Comunale ha offerto sempre più servizi di informazione su differenti supporti; si è fatta promotrice e interprete delle esigenze di integrazione e promozione dei servizi culturali sul territorio, riscontrando un buon apprezzamento da parte degli utenti.

A distanza di circa vent’anni dalla prima collocazione della Biblioteca, per rafforzarne il ruolo e sostenerne la missione culturale ed educativa, l’Amministrazione Comunale di Orzinuovi ha valutato la possibilità di individuare una nuova articolazione che prevedesse un significativo ampliamento degli spazi ed una loro riorganizzazione, al fine di offrire all’utenza un luogo da vivere e all’interno del quale muoversi con il più alto grado di autonomia.

Nello scorso mese di dicembre è stato quindi approvato il progetto di riorganizzazione che ha previsto diversi interventi:

  • l’individuazione nell’ingresso principale della Rocca del nuovo accesso alla Biblioteca, che da subito si è rivelato ben più funzionale della ripida scala del precedente ingresso, soprattutto per le categorie più esposte quali anziani e utenti con difficoltà motorie;
  • un importante aumento dei posti a sedere nelle sale lettura e sale studio e nella sala polifunzionale destinata ad ospitare le numerose iniziative culturali;
  • la completa riorganizzazione del patrimonio documentario, che ammonta a quasi 30 mila testi ed è tra i più ricchi e significativi dalla Bassa.

Il riallestimento degli spazi, frutto di un intervento particolarmente complesso, ha comportato la chiusura della Biblioteca per l’intero mese di marzo. Dallo scorso 1° aprile la riapertura, con riattivazione di tutti i servizi, ha riportato alla comunità l’opportunità di godere di un servizio fondamentale non solo per gli studenti, ma per tutti i cittadini.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome