🔴 Rugby, Calvisano batte Rovigo ed è ancora campione d’Italia!

I gialloneri hanno letteralmente cancellato dal campo i veneti, conquistando sotto la pioggia la vittoria con un netto 33-10

0
Rugby Kawasaki Calvisano in festa per lo scudetto, foto da pagina Facebook ufficiale
Rugby Kawasaki Calvisano in festa per lo scudetto, foto da pagina Facebook ufficiale

Calvisano rimane sulla vetta del rugby italiano. Nella finalissima della top 12 giocata ieri, infatti, i gialloneri hanno letteralmente cancellato dal campo i veneti del Rovigo, conquistando sotto la pioggia la vittoria con un risultato netto (33-10) e portando a casa il settimo titolo italiano.

Un successo costruito passo per passo nel campionato come nel match di sabato, il cui risultato non è mai stato realmente in discussione. Al 60′, infatti, il Kawasaki Calvisano era davanti per 18 a 3, ma prima dello scadere – soprattutto grazie a Pescetto, eletto man of the match – il conto era quasi doppio (Rovigo ha fatto una meta  nel recupero).

CALVISANO – ROVIGO: 33-10

Calvisano-Chiesa (c); Bruno, Garrido, Lucchin, De Santis (Balocchi); Pescetto (78’ Bordoli), Casilio (78’ Semenzato); Vunisa, Zdrilich (71’ Martani), Casolari (80’ Manfredi); Andreotti, Cavalieri (69’ Van Vuren); Leso (78’ Biancotti), Manfredi (74’ Morelli), Fischetti (74’ Brarda). All: Brunello
Rovigo-Odiete; Barion (77’ Angelini), Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli (52’ Piva), Chillon; Halvorsen (77’ Venco), Lubian, Vian (77’ Canali); Cicchinelli (77’ Nibert), Ferro (c); D’Amico (77’ Pavesi), Momberg (52’ Cadorini), Brugnara (56’ Rossi). All: Casellato
Marcatori: 4’ cp Pescetto (3-0), 7’ cp Mantelli (3-3), 12’ cp Pescetto (6-3), 35’ cp Pescetto (9-3), 39’ cp Pescetto (12-3); 47’ cp Pescetto (15-3), 56’ cp Pescetto (18-3), 66’ meta Manfredi (23-3), 73’ meta Bruno tr Pescetto (30-3), 78’ cp Bordoli (33-3), 81’ meta Canali tr Chillon (33-10)
Calciatori: Pescetto (Calvisano) 7/8, Mantelli (Rovigo) 1/3, Bordoli (Calvisano) 1/1, Chillon (Rovigo) 1/1
Cartellini: 78’ giallo Morelli (Calvisano)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome