La storia della bicicletta fa tappa al Leone

Una quindicina di modelli che hanno fatto grande il ciclismo italiano è esposta nella galleria al piano superiore del centro commerciale, accompagnata da miniature di grandi ciclisti del passato

0
Storia della bicicletta al Leone di Lonato - foto da ufficio stampa
Storia della bicicletta al Leone di Lonato - foto da ufficio stampa

In contemporanea con il Giro d’Italia, Il Leone Shopping Center ospita “Storia della bicicletta”, un’esposizione di biciclette storiche dal velocipede fino alle due ruote che hanno fatto grande il ciclismo in Italia.

Fino al 26 maggio, nello spazio al primo piano sono esposti una quindicina di modelli storici di biciclette da corsa e non solo, tutti pezzi originali di una collezione privata, oltre ad altri cimeli legati al mondo del ciclismo. Gli appassionati delle due ruote potranno ammirare i modelli immortalati nelle grandi imprese ciclistiche dal 1908 ai giorni nostri, la collezione è rappresentativa di ogni decennio del secolo scorso fino all’ultimo modello del 2015. Ogni bicicletta è accompagnata da una scheda tecnica che ne riassume le caratteristiche e l’anno di costruzione. Accanto al velocipede ci sono anche due storiche Graziella, una edizione limitata Carnielli Oro e un tandem. La collezione, di proprietà di Raffaele Bertolucci, un ciclista amatoriale della provincia di Modena che negli anni ha raccolto, restaurato e conservato decine di due ruote soprattutto da corsa, è stata arricchita anche dall’esposizione di alcune riproduzioni delle maglie originali del Giro d’Italia dell’inizio del secolo scorso. Un piccolo paradiso per gli appassionati di ciclismo.

A completare la mostra ci sono anche una ventina di miniature dei ciclisti campioni del passato (da Moser a Bartali passando da Merckx), ma anche di riproduzioni di alcune scene entrate nella memoria comune di questo sport, come il mitico passaggio della borraccia fra Bartali e Coppi durante il Tour de France del ’52.

Sabato 25 maggio, infine, la mostra verrà ulteriormente arricchita dall’arrivo di quattro handbike che per una giornata troveranno posto al centro commerciale grazie alla collaborazione con Active Sport di Brescia, società molto attiva nella promozione delle attività sportive in favore dei disabili. Per tutta la giornata alcuni atleti della Active Sport saranno presenti al Leone per raccontare l’evoluzione delle handbike, ma soprattutto per fare promozione rispetto alle proprie attività sportive, “in modo che la possibilità di fare sport anche a livello agonistico arrivi all’orecchio di quante più persone disabili possibili” riassume Eleonora Cornacchiari, referente handbike per la società. Le quattro biciclette esposte non saranno tutte uguali ma ripercorreranno la storia di questo sport da quando nacque vent’anni fa con le prime handbike attaccate alla carrozzina, fino alle più moderne in carbonio con cambio automatico.

L’ultimo appuntamento del mese, domenica 26, sarà ancora dedicato allo sport ma questa volta sarà rivolto ai bambini e si tratterà della palla a spicchi: il Leone ospiterà, come ormai consuetudine, “Una giornata da Leoni”, il torneo di minibasket organizzato in collaborazione con Basket Aquile.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome