Elezioni, si vota fino alle 23 per Europee e Comuni: ecco le istruzioni in breve

Circa un milione di abitanti della Leonessa sono chiamati a indicare i propri rappresentanti nel parlamento europeo, ma quasi la metà - 550mila, residenti in 147 Comuni - dovranno anche scegliere il sindaco del proprio Comune

0
Elezioni comunali
Elezioni comunali

Si vota fino alle 23, nella giornata di oggi, in tutta la provincia di Brescia. Circa un milione di abitanti della Leonessa, infatti, sono chiamati a indicare i propri rappresentanti nel parlamento europeo, ma quasi la metà – 550mila, residenti in 147 Comuni – dovranno anche scegliere il sindaco del proprio Comune.

Tra i Comuni bresciani interessati sono quattro quelli che hanno più di 15mila abitanti: Chiari, Montichiari, Ghedi e Lumezzane. Qui si vota su doppio turno se nessuno dei candidati sindaci raggiunge il 50 per cento più uno delle preferenze (l’eventuale ballottaggio sarà domenica 9 giugno).

COME SI VOTA?

EUROPEE

Basta tracciare un nome sul simbolo del partito prescelto. Accanto è possibile (dunque non obbligatorio) esprimere fino a tre preferenze per i candidati della stessa lista: l’unico vincolo è che se si scrive il nome di un uomo, l’eventuale secondo nome deve essere quello di una candida donna.

ELEZIONI COMUNALI

Con una croce è possibile scegliere il candidato sindaco: il voto va automaticamente anche alla lista alla lui collegata e non è possibile il voto disgiunto. Viene eletto colui che

Nei Comuni con più di 15mila abitanti, gli elettori possono scegliere il candidato sindaco (in questo caso il voto non va a nessuna dellle liste collegate) e una lista, che può anche essere diversa da quelle che lo sostengono.

Per quanto riguarda le preferenze ai candidati, nei Comuni sotto i 5mila abitanti si può scegliere un solo nome. Negli altri due, a patto che si rispetti la parità di genere.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome