Duecento cani senz’acqua al canile San Rocco di Calcinatello, il web si mobilita

Quando si è resa conto della situazione d'insolvenza la donna, che gestisce il canile con l'aiuto di alcuni volontari, ha iniziato a pagare le bollette

0
Un animale in un canile bresciano, foto generica
Un animale in un canile bresciano, foto generica

L’accorata richiesta d’aiuto della proprietaria del San Rocco di Calcinatello ha dato i suoi frutti. In molti si sono infatti mobilitati per salvare gli della struttura, oltre 200, rimasti senz’acqua a seguito di una situazione di morosità con l’ente gestore del servizio idrico.

27 mila euro: a tanto ammonterebbe il debito contratto sino ad ora a causa – secondo quanto ha spiegato la proprietaria ad alcune fonti locali – di un malinteso nato dal passaggio della gestione del servizio idrico dall’amministrazione comunale ad un ente privato.

Quando si è resa conto della situazione d’insolvenza la donna, che gestisce il canile con l’aiuto di alcuni volontari, ha iniziato a pagare le bollette, ma alcune erano troppo elevate e così pian piano il debito è cresciuto sino a raggiungere i 27 mila euro e sino a costringere l’ente gestore del servizio a chiudere i rubinetti (la donna aveva già chiesto ad un primo gestore un piano di rientro che è stato rigettato).

L’attuale ente gestore del servizio idrico, , ha ora deciso – grazie alla campagna di mobilitazione sul web a sostegno del canile – di dare alla proprietaria la possibilità di pagare una somma di 5 mila euro subito e una serie di rate da 500 euro ciascuna ogni mese, così da poter coprire il debito. Molti cittadini e associazioni si sono date da fare in questi giorni, attraverso Facebook e non solo, per raccogliere fondi a sostegno del canile San Rocco e anche per portare acqua agli animali.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome