Lago di Garda, giovane tenta gesto estremo: lo salva la Guardia Costiera

A seguito dei controlli di rito e delle cure del caso il 33enne è stato affidato ai famigliari

0
Guardia Costiera
Guardia Costiera

Tanta paura nella giornata di domenica 2 giugno nelle acque del , dove un uomo di 33 anni avrebbe tentato un gesto estremo.

Il tutto si è verificato nelle prime ore del pomeriggio, attorno alle ore 14:30. Le ragioni del gesto non sono ancora chiare. Il 33enne – probabilmente lasciato dalla ragazza – avrebbe tentato il suicidio o comunque di attirare l’attenzione di qualcuno tuffandosi nelle acque del Benaco dal porticciolo di Barbarano. Da lì avrebbe poi iniziato a nuotare in direzione dell’isola di Garda, incurante della lunga distanza da percorrere (circa 3 km).

Immediatamente è arrivata una chiamata al 112 che segnalava il 33enne in stato di pericolo. Sul posto è quindi intervenuto un mezzo della che ha recuperato l’uomo, dopo che lo stesso aveva già percorso 800 metri. A seguito dei controlli di rito e delle cure del caso il 33enne è stato affidato ai famigliari.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome