Crema, messa per gli omosessuali contro le discriminazioni: è polemica

Venerdì 22 giugno alle ore 21, nella Chiesa di S. Girolamo di Crema si terrà la veglia di preghiera promossa dal gruppo Alle querce di Mamre

0
Preghiera, foto generica da Pixabay

Venerdì 22 giugno alle ore 21, nella Chiesa di S. Girolamo di Crema si terrà la veglia di preghiera “per un mondo senza discriminazioni” promossa dal gruppo “Alle querce di Mamre” alla presenza del vescovo di Cremona Antonio Napolioni,

L’iniziativa – secondo quanto informa una nota della – è finalizzata “all’accompagnamento pastorale delle persone omosessuali nelle di Cremona e di Crema” e “si inserisce in una rete di Veglie di preghiera che nei mesi di maggio e giugno si celebrano in diverse grandi città italiane, per sensibilizzare i credenti a superare ogni forma di discriminazione, religiosa o sociale”. A San Girolamo in particolare si rifletterà attraverso alcune testimonianze inserite nei testi della preghiera sulle discriminazioni religiose, razziali, legate ad un handicap e sull’omofobia.

Ma a Cremona non tutti l’hanno presa nel verso giusto. Secondo quanto informa il quotidiano La Provincia diretto da Marco Bencivenga (ex Bresciaoggi), infatti, Marco Mantovani del gruppo cremasco di Noi per la famiglia (associazione cattolica nazionale di genitori) ha inviato al vescovo una dura lettera esortanto “vescovi e presbiteri a non farvi ingannare da questi gruppi furbi di persone”. “L’omosessualità – continua la missiva – è e rimane peccato e la scelta è una sola: castità”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome