Sabato di follia a Ghedi, ragazzini ubriachi fermano un treno

In molti sono giunti a Ghedi già in preda ai fumi dell'alcol, tanto da rendersi facilmente protagonisti di violente liti e da non essere neanche ammessi alla festa

0
alcol e giovani
alcol e giovani

È stato un vero e proprio sabato di follia quello andato in scena a Ghedi il weekend scorso.

Un fiume di adolescenti si è riversato nel paese della provincia bresciana per raggiungere un noto locale nel quale era in programma una di fine anno scolastico.

Nulla di strano se non fosse che i ragazzini hanno ben pensato prima di aprire le porte del treno che li stava conducendo a Ghedi da Remedello (provocando quindi il fermo del convoglioper quasi due ore), poi hanno iniziato a rubare cellulari e portafogli sia fuori che dentro il locale.

Non solo, perchè in molti – lo riportano diverse fonti locali – sono giunti a Ghedi già in preda ai fumi dell’, tanto da rendersi facilmente protagonisti di violente liti e da non essere neanche ammessi alla festa in .

Sul caso indagano ora i . Da un lato si cerca di comprendere chi abbia venduto l’alcol ai minori, dall’altro si vorrebbe individuare i responsabili dell’escalation di follie.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome