Meno amianto e più sicurezza nelle scuole, via libera della Regione

Sono quasi 150 le scuole statali e comunali bresciane che potrebbero usufruire dei contributi a fondo perduto messi a disposizione

0
Claudia Carzeri, Forza Italia (foto da ufficio stampa)Claudia Carzeri, Forza Italia (foto da ufficio stampa)
Claudia Carzeri, Forza Italia (foto da ufficio stampa)

Sono stati approvate quest’oggi, in Consiglio Regionale, le linee di indirizzo per la programmazione degli interventi a favore del patrimonio scolastico per il triennio 2019/2021.

Sono quasi 150 le scuole statali e comunali bresciane che potrebbero usufruire dei contributi a fondo perduto messi a disposizione da Regione Lombardia (l’ammontare dei contributi verrà  commisurato al valore delle opere ammesse a contributo e non potrà superare il 50% della spesa ritenuta ammissibile eccetto per i comuni fino ai 5.000 abitanti, ai quali potranno essere concessi contributi fino al 90%).

“E’ l’ennesimo intervento sostanziale – afferma il consigliere regionale Claudia Carzeri, relatrice del PDA in IV Commissione – che Regione Lombardia, in persona del suo Assessore all’ Istruzione Melania Rizzoli, mette a disposizione per assicurare una sempre maggiore sicurezza dei plessi scolastici, in quanto un buon patrimonio edilizio e un’efficiente dotazione strumentale rappresentano elementi necessari per la creazione di un sistema scolastico di eccellenza. In questi anni sono infatti stati finanziati, con contributi statali e regionali, ben 350 interventi per oltre 250 Milioni di euro. In particolare, molta attenzione è rivolta all’eliminazione dell’amianto all’interno degli edifici di proprietà pubblica presenti sul territorio regionale, garantendo, oltre alla sicurezza di docenti ed alunni, anche una sempre più elevata qualità della vita”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome