Si lamenta per il troppo rumore nel campo nomadi, due sinti lo aggrediscono

I carabinieri di Roncadelle stanno ancora indagando: mancherebbe all'appello, infatti, un terzo soggetto che avrebbe preso parte all’aggressione

1
Carabinieri in azione, foto generica
Carabinieri in azione, foto generica

Sono stati individuati i due uomini sinti che il 13 giugno scorso avrebbero aggredito con schiaffi e pugni un 44enne residente a Roncadelle.

L’aggressione, secondo quanto emerso dalle indagini dei di Roncadelle e della Compagnia di Brescia, sarebbe avvenuta proprio nell’area in cui sorge il campo nomadi che già in passato ha creato polemiche e tensioni con i residenti di Roncadelle. 

Questa volta, però, le discussioni sono degenerate al punto che un uomo è stato picchiato. Tutto sarebbe nato a causa di una festa che si stava svolgendo nel campo nomadi. Chi vive nelle abitazioni della zona avrebbe testimoniato che la musica era troppo alta e che si sentivano schiamazzi di persone in stato di ebbrezza provenire dal campo.

Tra alcuni residenti di Roncadelle e un gruppo di sinti sarebbe così nata una controversia poi sfociata nell’aggressione del 44enne, colpito al volto e alla testa.

I carabinieri di Roncadelle stanno ancora indagando: mancherebbe all’appello, infatti, un terzo soggetto che avrebbe preso parte all’aggressione.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome