Gardone Rivera, ispezioni a prova di bandiera blu

Si è conclusa con esito positivo la recente ispezione lungo la fascia costiera del comune gardesano. Un’operazione realizzata da Acque Bresciane di concerto con l’Amministrazione

0
Bandiera blu, foto generica

Avere ottenuto anche quest’anno il riconoscimento della Bandiera Blu oltre che ad essere un motivo promozionale per il turismo della nostra cittadina è anche motivo di orgoglio per la nostra amministrazione e per il lavoro fatto in questi anni ….” così dichiarava Il Vicesindaco e Assessore al turismo di Gardone Riviera, Giampietro Seresina, in occasione dell’assegnazione, per la nona volta consecutiva, della Bandiera Blu avvenuta il 9 maggio scorso. Una testimonianza importante che, oltre a certificare un’attenzione pluriennale per quella porzione di lago, conferma della buona gestione verso l’ambiente, i servizi offerti e la qualità delle Acque.

La stessa Acque Bresciane, in un periodo ravvicinato a quello della cerimonia di assegnazione, ha contribuito in termini di tempismo e professionalità a garantire ancora di più tali procedure di prevenzione avviando, di comune accordo con l’Amministrazione Comunale, una serie di video ispezioni lungo la fascia costiera tra la spiaggia di“Villa Maria au Lac “ e quella del “Rimbalzello”. Tra il 13 e il 20 maggio 2019 infatti la ditta incarica da Acque Bresciane per questo tipo di interventi, la  Drafin Sub (la stessa che ha curato la delicatissima operazione di “clampaggio” e pulizia delle condotte sublacuali), ha mappato e  tracciato un percorso alla ricerca di eventuali scarichi abusivi. I risultati di questo lavoro sono stati esposti lo scorso 27 giugno dai tecnici di Acque Bresciane nel corso di una seduta operativa presso l’Uffico Tecnico Comunale di Gardone Riviera.  Non sono emerse particolari criticità avendo registrato infatti, oltre alla presenza di scarichi a lago già censiti, solo la presenza di una “presa a lago” e di uno scarico non certificato di acque bianche in zona Montebaldo.

Un risultato soddisfacente per quanto ci riguarda e che va nella direzione della tutela del nostro Lago. Al di là dei riconoscimenti di bandiere Blu o altro, certo indicatori importanti di salute e benessere di questa porzione lacustre, quello che ci preme è far capire ai cittadini quanto impegno e dedizione ci vogliono per mantenere questo contesto all’altezza delle aspettative e soprattutto sostenibile” commenta a caldo il Sindaco dell’unico comune gardesano ad aver ricevuto la “bandiera blu” Andrea Cipani seguito a ruota dal commento tecnico del Vicedirettore di Acque Bresciane, Ing. Mario Giacomelli sovrintende di tutta l’operazione insieme ai collaboratori Alessandro Andreatta e Vincenzo Mammola: “Acque Bresciane non è nata dal nulla e non è nemmeno una propaggine a sé di quello che fu il ramo idrico di Garda Uno. Se c’è una cosa che sta caratterizzando questa nuova società è proprio il livello di interazione tecnico e professionale tra tutte le gestioni confluite in essa. I beneficiari devono essere sempre gli utenti finali, ovvero i cittadini e la loro prima interfaccia sono proprio i Sindaci e le rispettive Amministrazioni Comunali. Quest’ultima collaborazione con Gardone Riviera è certamente dimostrazione virtuosa di come coniugare prevenzione e vicinanza ai territori”

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome