Comunità Valtrompia, Lega: i sindaci di Polaveno e Pezzaze hanno tradito gli elettori

Michelli all'attacco: "Mi sentirei tradito sapendo che questi sindaci si sono schierati fin da subito con il PD fregandosene del voto appena ricevuto"

0
Matteo Micheli, Lega
Matteo Micheli, Lega

E’ polemica dopo la conferma di Massimo Ottelli alla presidenza della Comunità Montana dellla Vatrompia. Con una nota, infatti, il Carroccio accusa i sindaci di Polaveno e Pezzaze di aver tradito i propri elettori sostenendo il candidato del Pd.

“Quanto accaduto in Comunità Montana di Valle Trompia – afferma assessore comunale della a Concesio e presentatore della lista di centro-destra in comunità montana – non va fatto passare sotto silenzio. Il PD uscito sconfitto dalle elezioni mantiene la presidenza con Massimo Ottelli grazie all’appoggio di alcuni comuni in quota centro destra. Complimenti ai comuni di Polaveno e Pezzaze per la loro coerenza! Fossi un cittadino di questi comuni che ha votato per il centro destra sarei parecchio arrabbiato con il mio sindaco. Mi sentirei tradito sapendo che questi sindaci si sono schierati fin da subito con il PD fregandosene del voto appena ricevuto e che già il 24 giugno avevano sottoscritto un accordo per la rielezione di Ottelli. A nulla sono valsi i tentativi di ricostruire una maggioranza di centro destra come gli elettori avevano democraticamente indicato attraverso le urne”.

Dello stesso tenore le dichiarazioni del Senatore : “Adesso ognuno si deve assumere le proprie responsabilità e i cittadini devono sapere come hanno agito i sindaci di Polaveno e Pezzaze che hanno appena eletto. La Lega rimarrà fermamente all’opposizione convinta di avere l’appoggio della maggioranza dei valtrumplini e non farà sconti a questa strana ammucchiata perché il rispetto per gli elettori e la coerenza del mandato elettorale hanno un valore ben più alto di una poltrona da assessore”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome