Baby rapinatore pakistano evade dai domiciliari: ora è in carcere

Il giovane si trovava costretto in casa dopo aver partecipato a una rapina aggravata, con lesioni, ai danni di alcuni minori nella zona del centro commerciale Freccia Rossa

0
ex Canton Mombello - Nerio Fischione
ex Canton Mombello - Nerio Fischione

Si sono aperte le porte deel carcere per un pakistano del 1994 autore di diversi reati, che il 23 giugno scorso era evaso dagli arresti domiciliari.

Questa mattina, infatti, personale della II sezione della Squadra Mobile Nucleo Criminalità Diffusa ha eseguito l’Ordine di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere, emessa dal Tribunale di Brescia.

Il giovane si trovava costretto in casa dopo aver partecipato a una rapina aggravata, con lesioni, ai danni di alcuni minori nella zona del centro commerciale Freccia Rossa. Ma è indagato, con altri soggetti, anche per il furto nell’abitazione di un connazionale, a cui sono spariti monili in oro per un valore di circa 30mila euro.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome