Spaccio, la Questura di Brescia sospende l’attività di due bar per 30 giorni

Il Questore della Provincia di Brescia ha disposto la sospensione delle attività per un periodo di 30 giorni di due bar. A finire nel mirino sono stati un bar di via Milano a Brescia e uno di Rodengo Saiano

0
Bar chiuso
Bar chiuso

Il Questore della Provincia di Brescia ha disposto la sospensione delle attività per un periodo di 30 giorni di due . A finire nel mirino sono stati un di via Milano a Brescia e uno di Rodengo Saiano.

“In entrambi i casi – si legge nel comunicato della di Stato – i provvedimenti scaturiscono dagli esiti dei numerosi controlli effettuati dalla Questura di Brescia, anche in collaborazione con le altre Forze di , in particolari contesti urbani evidenziati per la presenza di individui legati al contesto criminale degli stupefacenti e della tossicodipendenza”.

Nel bar di via Milano, durante un controllo da parte della dello scorso 17 luglio, sono stati arrestati il convivente e la gestrice, per cessione e illecita detenzione di sostanze stupefacenti. Nel bar di Rodengo Saiano invece, lo scorso 30 maggio,  durante lo svolgimento di un servizio di controllo della Guardia di Finanza, era stato arrestato il titolare del pubblico esercizio per cessione e illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

Nelle settimane successive “i titolari dei locali – si legge nella nota – non si sono adoperati per garantire le condizioni minime di legalità nella gestione dei singoli esercizi commerciali il Questore ha disposto per entrambi la sospensione dell’esercizio (ex art. 100 T.U.L.P.S.) dell’attività per un periodo di 30 giorni”.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome