Problemi della Motorizzazione civile: il caso arriva in prefettura

Stamane, infatti, il Prefetto Attilio Visconti ha ricevuto il Consigliere regionale Claudia Carzeri e una delegazione della Federazione Autotrasportatori Italiani (FAI)

0
Attilio Visconti, prefetto di Brescia
Attilio Visconti, prefetto di Brescia

Il caso dei problemi della Motorizzazione Civile di Brescia è arrivato oggi in . Stamane, infatti, il Prefetto ha ricevuto il Consigliere regionale Claudia Carzeri e una delegazione della Federazione Autotrasportatori Italiani (FAI).

Nel corso dell’incontro gli autotrasportatori hanno sottolineato le numerose problematiche relative alla Motorizzazione Civile, prima fa tutte la questione delle revisioni degli automezzi. Sul punto il prefettoha prospettato la soluzione di interessare la Direzione Regionale per il distacco di alcune unità, aggiungendo che la stessa richiesta verrà inoltrata alla Provincia, all’Università e al Centro documentale per l’impiego di militari.

In merito invece alla terziarizzazione alle officine abilitate alle revisioni dei mezzi pesanti, per effettuarle senza la presenza del funzionario il Prefetto si è impegnato a scrivere al Ministero dei Trasporti per conoscere lo stato dei decreti attuativi. Nei prossimi giorni – si legge in una nota – verrà poi costituito un tavolo tecnico con la Provincia per fornire un eventuale supporto all’attività di aggiornamento del catasto relativo alle strade e infrastrutture al fine di agevolare la circolazione dei mezzi, in particolare le betoniere.

Infine, in merito al fenomeno dell’abusivismo, il Prefetto si è impegnato a tenere periodiche riunioni annuali del Comitato Provinciale per l’Ordine e Sicurezza Brescia, nonché ad avviare la stesura di un nuovo protocollo d’intesa per il contrasto della illegalità economica e finanziaria, della concorrenza sleale e della contraffazione.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome