Balotelli al Brescia: “Paura di fallire? Ne avete più voi di me”

"Ho scelto Brescia perché quando è arrivata la loro offerta non ho pensato ad altro. Qui posso avere tutto, perché è la squadra della mia città: non è stato difficile scegliere il Brescia"

2
Mario Balotelli, foto conferenza stampa

in carriera ha conquistato tre Scudetti, una Premier League, una Champions League, due Coppe Inglesi e una Supercoppa Italiana. Da oggi, a 29 anni, è ufficialmente un calciatore del Brescia. E non ha paura di fallire. “Paura, zero. L’obiettivo è quello di far crescere questa squadra, grazie al contributo che potrò dare alla squadra. Penso che abbiate più paura voi di me”, così l’attaccante delle rondinelle ha spiegato durante la conferenza stampa (non senza polemiche) che si è tenuta oggi (dopo le 16) al Novotel di Brescia, circondata dall’affetto di numerosi tifosi e trasmessa in diretta anche da Sky.

Al suo fianco si è presentato il presidente , che ha parlato di “emozione unica” e ringraziato il giocatore e il suo procuratore (Mino Rajola) per  aver “averci messo in condizione di poterlo avere in squadra”.

“Mia madre piangeva quando ha saputo che tornavo a Brescia era contentissima di questa mia decisione. Mio padre sognava di vedermi giocare qui a casa sua”, ha detto Mario rispondendo alle domande dei giornalisti. E a chi gli ha chiesto del ct della Nazionale Roberto Mancini ha risposto: “Mancini mi ha fatto gli auguri, ho scelto Brescia perché quando è arrivata la loro offerta non ho pensato ad altro. Qui posso avere tutto, perché è la squadra della mia città: non è stato difficile scegliere il Brescia”, ha concluso il calciatore.
Un’ultima nota, sempre rispondendo alle domande dei cronisti, Balotelli l’ha riservata al tema razzismo: “Mi auguro con tutto il cuore di trovare un campionato diverso, che non succedano episodi di razzismo come accaduto anni fa”. E cellino ha aggiunto: “Non bisogna dare la possibilità ai malvagi di farsi sentire. Ho vissuto l’Inghilterra e io ho percepito un razzismo nei confronti dei non inglesi enorme. Per quello so che ci sono queste cose a tutti i livelli, così come sofferto da Mario in passato”.

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome