Malato, ma non troppo: giovedì la presentazione in Cattolica

Giovedì 19 settembre si presenta il volume di Claudio Cuccia, Malato, ma non troppo in Cattolica. Con l’autore ne parlano Taccolini, Canobbio e Bertoletti

0
Cattolica di Brescia
Ingresso dell'Università Cattolica di Brescia

Giovedì 19 settembre si terrà un incontro nella sede bresciana dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (Sala della Gloria, alle ore 18) in occasione della pubblicazione del volume “Malato, ma non troppo (con La formula dell’umana felicità)” (Scholé, pp. 192, € 15), di Claudio Cuccia, Direttore del Dipartimento Cardiovascolare di Fondazione . Il volume, di agile lettura, si compone di riflessioni semiserie – con racconti, aneddoti, consigli – sulla vita dell’ammalato in o in luogo di cura. Riflessioni sui momenti centrali della vita – la salute, la , la cura – suggerendo che potrebbe addirittura esistere una formula per l’umana felicità, raggiungibile da tutti, malati compresi. Un libro che, mettendo di buonumore chi lo legge, aiuta a guarire. Insieme all’autore, ne parlano il prof. Mario Taccolini, Prorettore Prorettore Università Cattolica del Sacro Cuore, Mons. Giacomo Canobbio, Docente Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, e Ilario Bertoletti, Direttore editoriale Casa editrice Morcelliana Scholé.

IL VOLUME

Riflessioni semiserie – con racconti, aneddoti, consigli – sulla vita dell’ammalato in ospedale o in luogo di cura. Ritratti di una commedia umanissima, a volte involontariamente comica, dove tutti possiamo riconoscerci: l’attesa in ambulatorio, il vicino di letto e la sua sopportazione, le reazioni più diverse alla diagnosi, la cura e i suoi luoghi (il bar, una libreria!), i dottori che si incontrano e loro stramberie. Uno sguardo sui momenti centrali di ogni vita – la salute, la malattia, la cura – suggerendo che potrebbe addirittura esistere una formula per l’umana felicità, raggiungibile da tutti, malati compresi. Un libro che, mettendo di buonumore chi lo legge, aiuta a guarire. Da leggere da soli o in compagnia. E dove capita.

CLAUDIO CUCCIA, cardiologo, è Direttore del Dipartimento Cardiovascolare della Fondazione Poliambulanza di Brescia. È stato Presidente nazionale del gruppo di studio su aterosclerosi e biologia vascolare (ATBV) e Presidente dei cardiologi lombardi dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO). Ha pubblicato per il Mulino: L’infarto. Piccola guida per evitarlo o mal che vada sopravvivergli felici (2015) e Le parole del cuore. Glossario semiserio su un organo quasi perfetto (2017).

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome