Brescia, multa da 5mila euro per il monopattino, la Lega attacca Del Bono

Sulla mobilità sostenibile Michele Maggi va all’attacco del sindaco dopo l’episodio del sequestro con maxi-sanzione

2
Monopattino elettrrico, foto generica da Pixabay

Sulla mobilità sostenibile la di Brescia va all’attacco del sindaco del Pd Emilio Del Bono dopo l’episodio che ha visto il sequestro di un monopattino elettrico da parte della polizia locale e la successiva multa da 5.000 euro.

“Siamo alla follia – ha commentato il consigliere comunale della Lega di Brescia, – Via Milano ha migliaia di problemi legati alla sicurezza e alla immigrazione di massa, ma per il Pd e Del Bono il problema è rappresentato dall’uso dei monopattini”.

“Brescia – continua la nota – è una città green e a misura d’uomo solo nei comunicati stampa della Giunta. Se questo è il loro modo di avere una città con meno auto e più mezzi ecologici possiamo stare sereni” ironizza Maggi che poi ricorda come la  Lega abbia sottoscritto “un ordine del giorno in Consiglio comunale relativo alla micromobilità, dove si chiede che il Comune di Brescia venga inserito tra gli enti sperimentatori per la nuova mobilità elettrica, anche con il monopattino. La risposta del Sindaco è quella di massacrare e criminalizzare chi utilizza mezzi alternativi. Se il Comune è veramente attento alla questione green city, lo dimostri adottando la sperimentazione per l’uso della micromobilità elettrica nel territorio Comunale!”.

 

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome