Aumento Iva, i parlamentari bresciani della Lega: non crediamo a Conte

“Crederemo alle rassicurazioni di Conte – dicono gli esponenti del Carroccio – quando vedremo i fatti scritti nero su bianco nella manovra"

0
I parlamentari bresciani della Lega

“Con la velocità con cui cambiano idea quelli del Governo degli sconfitti c’è poco da cantare vittoria sul mancato aumento dell’Iva, pericolo a nostro avviso tutt’altro che scongiurato; il rischio infatti è che riappaia in altre forme, tanto per lanciare un po’ di fumo negli occhi.” Così i Parlamentari bresciani della , , , e che in una nota congiunta stigmatizzano l’atteggiamento dell’Esecutivo nazionale circa la bozza di Manovra economica.

“Crederemo alle rassicurazioni di Conte – proseguono gli esponenti del Carroccio – quando vedremo scritto nero su bianco nella manovra che l’Iva non aumenterà. Per il momento restiamo estremamente scettici e preoccupati circa le possibili conseguenze derivanti da un rincaro delle imposte per l’economia bresciana, in particolare per quel che riguarda le ripercussioni sui consumi e, di conseguenza, gli effetti nefasti sulle nostre imprese.

Un ritocco al rialzo, anche parziale, dell’Imposta sul Valore Aggiunto sarebbe disastroso: i consumi andrebbero in picchiata e, a cascata, diminuirebbe anche la produzione. Voglio ricordare infatti che delle oltre 120 mila imprese presenti sul territorio bresciano, il 22% è rappresentato da attività commerciali e il 30% da piccole e medie realtà artigiane. Sarebbero proprio queste due categorie a subire il contraccolpo maggiore, che andrà ovviamente a sommarsi alle già annunciate misure ammazza-negozi, come quelle sul contante, inserite per fare il solito regalino di Natale alle amiche banche.

Purtroppo – chiosano i Parlamentari della Lega – è apparso chiaro da subito come la priorità di questo Governo sia colpire commercianti, artigiani e la piccola e media impresa che, assieme ai consumatori, è trattata alla stregua di una vacca da mungere.”

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome