Nadia Toffa, nell’ultimo video il saluto alle persone più care

Non è chiaro tutti gli incontri chiesti da Nadia si siano realmente tenuti e siano stati filmati, né se mai verranno mandati in onda

0
Nadia Toffa nell'ultimo video mandato in onda dalle Iene, su Italia 1

E’ stata una puntata densa di lacrime quella delle Iene andata in onda ieri sera su . La trasmissione, infatti, si è aperta con un saluto corale a , scomparsa lo scorso agosto – a soli 40 anni – a causa di una gravissima forma di tumore al cervello. E per la prima volta, nello studio, si sono riunite per lei le 101 “iene” che hanno animato la trasmissione dalla nascita: da Fabio Volo a Luciana Littizzetto, da Simona Ventura a Claudio Bisio, solo per fare qualche nome.

“Lei sapeva fin da subito dopo la prima operazione che il suo cancro, lei lo chiamava con il suo nome, non le avrebbe dato più di 1 anno di vita – ha detto Alessia Marcuzzi – Tutti siamo abituati a ricordarla combattiva, che ce la metteva tutta, ma anche lei ha pianto, non lo ha fatto mai vedere, ma ha pianto tanto e ci ha tenuto a ricordare che quasi in ogni famiglia c’è qualcuno che combatte contro questa malattia con coraggio e dignità”.

Ma a commuovere è stato soprattutto il video di 20 minuti voluto da Nadia il 21 dicembre del 2018. Una sorta di testamento filmato in cui la giornalista bresciana – visibilmente provata dalla malattia, ma sorridente – dalla cucina della sua abitazione ha lasciato agli spettatori il suo messaggio di speranza, sottolineando tra l’altra che non è la durata, ma la qualità della vita a fare la differenza.

Quindi – come documentato dal video (qui il link) – Nadia ha chiesto al suo interlocutore di poter incontrare davanti alle telecamere le persone che le sono state più vicine: sua madre Margherita (“persona meravigliosa, mi spiace più per lei che per me”), Max (autore ed ex compagno), due compagne dei primi anni del liceo classico Arnaldo (Margherita e Francesca), un “amico di Brescia”, Tommaso (fratello dell’ex fidanzato Emanuele); “il mio boss” Davide Parenti, l’amica Sara, la nonna Maria (deceduta pochi giorni dopo di lei), la mia nipotina Alice (“sono orgogliosa di lei, mi somiglia un sacco”) e, infine, Silvio Berlusconi (che fece mandare per lei un elicottero che la portò a Milano dopo il malore nell’hotel di Trieste del dicembre 2017).

Non è chiaro, però, se poi tutti gli incontri si siano tenuti e siano stati filmati, né se mai verranno mandati in onda.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome