🔴 Attenti alla truffa del finto avvocato Tamburini: come riconoscerla ed evitarla

La truffa presenta elementi tipici che permettono fin dai primi istanti di capire che si tratta di un raggiro

0
Mail truffa, foto generica da Pixabay

La redazione di BsNews.it, stamane, ha ricevuto due mail nell’arco di pochi istanti, da mittenti diversi, ma con un testo quasi identico. Sono in molti, nelle ultime settimane, ad aver ricevuto la mail del finto avvocato Mario Tamburini (di Belluno e di Alba) o di un altro sedicente legale. Nel web, ad esempio, è documentata anche una versione con il finto avvocato Mario Marchetti di Velletri, che scrive per conto del cliente… Mario Tamburini, residente stavolta a Volterra. Ovviamente si tratta di che hanno come obiettivo quello di far scaricare agli utenti software malevoli (con cui rubare dati personali e di carte di credito) oppure di tentativi di phishing (vogliono che inviate i vostri dati personali e sensibili, come i documenti) o di scam (vogliono che rispondiate e poi vi chiedono una cifra “ridotta” per chiudere la questione). Di seguito vi spieghiamo come riconoscere ed evitare la truffa del finto avvocato.

ESEMPIO DI MAIL TRUFFA RICEVUTA (1)

Io sottoscritto Avvocato Mario Tamburini con studio a Belluno situato in VIA MORONE GEROLAMO, 452 P.IVA:42625418529153815 nella mia qualita di difensore e domiciliatario del Sig. Giovanni Avesani, res. a Belluno indirizzo VIA MORONE GEROLAMO, 841 NOTIFICO Ad ogni effetto di legge l’sentenza N. 71423423194 in originale informatico Che lo po visualizzare al seguente link: Sentenza in copia digitale conforme all`originale informatico da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Belluno , mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all`indirizzo alla tua email Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Atto che lo po visualizzare al seguente link: Documenti anch`essi sottoscritti digitalmente: a copia informatica della sentenza.

ESEMPIO DI MAIL TRUFFA (2)

Io sottoscritto Avv. Mario Tamburini con studio a Alba situato in VIA MARIA TERESA, 269 P.IVA:3361727653 nella mia qualita di difensore e domiciliatario del Sig. Giuseppe Gentile, res. a Alba indirizzo VIA MARIA TERESA, 875  DICHIARO Ad ogni effetto di legge l’decreto N. 99392716613 in originale informatico  Che lo po scaricare al seguente link: Documenti (ovvero) in copia digitale conforme all`originale informatico da me predisposto nel giudizio civile dinanzi al Tribunale di Alba, mediante invio di email di posta elettronica dalla mia casella, e con ricevuta completa, all`indirizzo alla tua email  Attesto infine che il messaggio , oltre alla presente relata di notifica sottoscritta digitalmente, contiene il seguente Atto che lo po scaricare al seguente link: Sentenza anch`essi sottoscritti digitalmente: a copia informatica della decreto.

COME RICONOSCERE LA TRUFFA

La truffa presenta elementi tipici che permettono fin dai primi istanti di capire che si tratta di un raggiro:

  • Il testo non è in italiano corretto, segno che forse è stato usato un traduttore automatico (molti truffatori stanno all’estero e non conoscono la nostra lingua, per fortuna);
  • Nella mail presente un link o un allegato (solitamente zippato): tratto molto comune (anche se non distintivo) delle truffe on line;
  • Il numero della Partita Iva in un caso è composto da 17 cifre: troppe;
  • Non si capisce perché un avvocato in una mail dovrebbe indicare il numero della Partita Iva;
  • Via Morone di Belluno e via Maria Teresa di Alba non estono;
  • Nessun avvocato Tamburini non risulta iscritto all’Ordine degli avvocati di Belluno: vi ricordiamo che per ogni provincia potete consultare il sito dell’Ordine degli avvocati e inserire il nome dell’avvocato che cercate nella sezione Albo;
  • Nella mail non ci sono riferimenti telefonici per il contatto;

COME EVITARE DI CADERE NELLA TRUFFA

Quando ci si trova di fronte a una mail come questa l’unica cosa da fare è cestinarla. Evitate di cliccare link o aprire allegati: si tratta di siti e allegati malevoli. Possibilmente evitate anche di rispondere, perché in questo modo state dando conferma ai truffatori che il vostro indirizzo è attivo: lo useranno certamente per qualche altro tentativo di truffa.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome