Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 30 Luglio 2015 - Ore 16:07


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal Camonica
DALLA PROCURA
Seconda inchiesta Green Hill: indagati due veterinari Asl e tre ex dipendenti
Si è chiusa con l'iscrizione di cinque persone sul registro degli indagati l'inchiesta bis della Procura di Brescia su Green Hill, l'allevamento di cani beagle destinati ai laboratori di vivisezione di tutta Europa e chiuso nell'estate del 2012 a Montichiari dopo una lunga protesta da parte dei comitati e dei gruppi animalisti di tutta Italia. Nel corso del processo di primo grado i vertici dell'azienda sono stati condannati. Nella seconda inchiesta, invece, gli indagati sono cinque di cui due veterinari dell'Asl di Lonato, accusati di maltrattamento, uccisione di animali, falso ideologico in atto pubblico e omessa denuncia, e tre dipendenti dell'ex allevamento che nel corso del processo di primo grado non avrebbero raccontato ai giudici le reali condizioni in cui vivevano i cani all'interno della struttura.

Commenti 2
gio 30 lug 2015, ore 12.23
MOBILITA'
Auto si ribalta in A4 tra Brescia Est e Desenzano: coda di tre chilometri
Stava percorrendo l'autostrada A4 in direzione Venezia quando, tra i caselli di Brescia Est e Desenzano, l'auto si è ribaltata in corsa finendo nella vicina scarpata. E' successo questa mattina poco prima delle 10,30. Sul posto i soccorsi inviati dal 112 e le pattuglie della polizia stradale che dovranno appurare cosa abbia fatto sbandare e ribaltare l'auto, guidata da una persona che non è apparsa in gravi condizioni ma che è stata trasportata all'ospedale per ulteriori accertamenti. Al momento sull'autostrada si sono formati 3 chilometri di coda.

Commenti 2
gio 30 lug 2015, ore 11.13
L'INDAGINE
Minorenni vendono il proprio intimo non lavato online: a Brescia scatta il caso
Altrove e in particolare in Giappone, è una cosa piuttosto comune, seppur non del tutto accettata, ma per Brescia potrebbe trattarsi del primo episodio conclamato di vendita online di biancheria intima femminile usata e non lavata. In merito all'indagine che ha portato all'arresto di un imprenditore 57enne, accusato di pedofilia (leggi la notizia), i carabinieri della caserma cittadina di piazza Tebaldo Brusato hanno scoperto sul web un giro di vendita di indumenti intimi "sporchi" ceduti da ragazzine minorenni, ma non solo, per cifre dai 20 euro in su. Mutandine e reggiseni dopo essere stati fotografati dalle giovani bresciane venivano messi online dalle stesse, così da mostrare ai potenziali acquirenti la merce. La consegna? O tramite corriere o di persona. Il fenomeno sarebbe meno marginale di quanto si pe

Commenti 5
gio 30 lug 2015, ore 08.16
IN VETRINA
Scandali, truffe, arresti e rancori: il triste declino di Brescia dallo sport agli affari (di Ugo Calzoni)
Ugo Calzoni di Ugo Calzoni - Sul tavolo di Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia, è arrivato l’ennesimo dossier relativo al Club bresciano invischiato in storie poco edificanti, continue beghe tra presidenti e soci, cause infinite, bilanci respinti e commissariamenti conseguenti. Al fondo si staglia ancora una volta il business della Mille Miglia, il ruolo rivestito nel mercato antiquario delle auto d’epoca, il segreto mantenuto anche a fronte di sentenze assai chiare sul contratto tra Mille Miglia e la fabbrica di orologi Chopard: contratto che si presume milionario e tutto a favore della casa di Ginevra. I bilanci dell’Automobil Club di Brescia, bocciati nella assemblea di poche settimane fa, preludono al terzo commissariamento, dimostratisi fino ad oggi impotenti a redimere una conflittualità senza precedenti tra illustri industriali, noti avvocati e rentieres di antica data. Così capita che il successo economico del vice presidente di Confindustria Aldo Bonomi venga annacquato dalle violente accuse di un altro grande capitano d’industria, quell’Attilio Camozzi che vuole a tutti i costi “ca
Entra nella rubrica

Un film in programmazione al Nuovo Eden.  Tutto ha inizio quando nella centrale ed affollatissima Puerta del Sol di Madrid un gruppo di uomini bizzarramente mascherati da Spongebob e Topolino, compreso un argentato Gesù Cristo con croce, spianano mitragliette e fucili a pompa per rapinar
  27 28 29 30 31 01 02


"E' il miglior risultato degli ultimi anni”. Con queste parole il presidente di Banca Santa Giulia (e di Aib) Marco Bonometti ha aperto - alle 17 di oggi, nella sede di Aci – l'annuale assemblea dei soci dell'istituto di credito bresciano. Presenti nell'occasione il 75,6 per cento del capitale e i membri del Cda, compresa la vicepresidente Daniela Grandi, che è la prima azionista della Banca con il 17,6 per cento (a seguire l'Omr di Bonometti con il 15 per cento). Il bi
Opinioni Link suggerito

















POLIZIA LOCALE
Palazzolo, ladro 23enne tenta il furto nella casa di riposo. Arrestato
Una pattuglia della Polizia Locale di Palazzolo sull'Oglio è intervenuta ieri, a seguito di una segnalazione del personale della struttura, alla casa di riposo “Don F. Cremona” di via Britannici, dove un giovane poco prima si era introdotto eludendo la sorveglianza ed aveva cercato di nascondersi, probabilmente con l'intenzione di mettere a segno un furto ai danni di qualche ospite. Scoperto dalla vigilanza interna, il ragazzo (R.S., di 23 anni e di origine straniera) è stato bloccato dagli agenti della Polizia Locale, che hanno provveduto al fotosegnalamento, da cui sono emersi diversi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Il responsabile della casa di riposo si è quindi rivolto al Comando di Polizia Locale per sporgere formale denuncia di quanto accaduto e il 23enne, in stato di libe

Commenti
mer 29 lug 2015, ore 17.52
LA TRAGEDIA
Via Oberdan, urta un'auto e cade a terra: muore 48enne motociclista
Ennesima tragedia sulle due ruote. Erano circa le 13,30 quando un uomo di 48 anni residente in città è morto in seguito ad un incidente. L'uomo stava percorrendo via Oberdan in direzione della caserma Papa quando per ragioni ancora da appurare avrebbe urtato un'auto, cosa che lo ha fatto sbalzare dalla sella e finire sull'asfalto. Immediata la chiamato al 112 che ha inviato subito sul posto un'ambulanza che ha trasportato l'uomo in codice rosso al vicino ospedale Civile. Le sue condizioni però sono apparse da subito disperate, tanto che l'uomo è morto poco dopo essere arrivato al Pronto Soccorso.

Commenti 7
mer 29 lug 2015, ore 16.20
IL CASO
Gussago, investiti due bimbi in bicicletta: si cerca la donna al volante
Erano da poco passate le 19 di martedì 29 luglio quando, all'attraversamento pedonale di via Nava a Gussago, due bambini di 9 anni sono stati investiti da un auto mentre attraversavano la strada strada in bicicletta. La donna al volante ha bloccato l'auto e si è assicurata che i bambini stessero bene. Loro stessi gli hanno detto di non essersi fatti troppo male e così lei è risalita in auto e se ne è andata. Quando i bambini sono tornati a casa però i genitori hanno preferito portarli al pronto soccorso dove le loro leggere contusioni sono state giudicate guaribili in tre o cinque giorni. Ora i genitori dei bambini però vorrebbero incontrare la donna che li ha investiti tanto da lanciare un appello attraverso il Giornale di Brescia: “Vorremmo incontrarla per un confronto, oltre

Commenti
mer 29 lug 2015, ore 15.59
CARABINIERI
Adescava minori in Rete per sesso a pagamento: arrestato imprenditore 57enne
I carabinieri di Brescia hanno arrestato un imprenditore 57enne bresciano con l'accusa di prostituzione minorile continuata. Stando alle informazioni raccolte dai militari, l'uomo tra il luglio del 2014 e il giugno del 2015, avrebbe risposto agli annunci “in cerca di amicizia” di ragazzini bresciani, tutti tra i 16 e i 17 anni, che gli stessi avevano messo in rete per trovare potenziali “clienti”. I ragazzini si presentavano con nome e cognome e il 57enne ne ha approfittato fissando orari e luoghi degli incontri dove consumava con loro rapporti sessuali non completi a pagamento. Le tariffe variavano dai 10 ai 20 euro a prestazione. Tutto si svolgeva tra i parcheggi del Garda e i bagni dei centri commerciali della città. L'uomo non è nuovo a questo genere di accuse. Era già stato conda

Commenti 7
mer 29 lug 2015, ore 14.36
IL CASO
Scappa dai domiciliari a Bagnolo per una vacanza in albergo a Rimini: arrestato
Il 14 luglio scorso è scappato dalla sua casa di Bagnolo Mella ed evadendo gli arresti domiciliari al quale era sottoposto è diventato un ricercato. Dopo 15 giorni di latitanza però i carabinieri lo hanno scovato. Si nascondeva in a Rimini, in un albergo della riviera romagnola dove aveva presentato documenti falsi e stava trascorrendo una vacanza come un qualsiasi altro turista. Il protagonista è un 36enne bosniaco, ma residente nella Bassa Bresciana da diversi anni. L'uomo è stato prelevato dall'albergo e trasportato nel carcere di Rimini.

Commenti
mer 29 lug 2015, ore 11.05
IL CASO
Gattini sgozzati deposti fuori da negozi: è allarme nel quartiere Abba
Da un lato c'è un annoso problema con un residente, che si definisce "ammaestratore" di gatti e ne sfama alcune decine nella sua abitazione, creando non poco disagio a residenti e passanti, dall'altro un macabro caso di ritrovamento di diversi felini sgozzati o addirittura decapitati e poi abbandonati davanti ad alcuni negozi. Nel quartiere Abba le vicende legate ai gatti stanno creando non pochi problemi. Le prime tre carcasse di felini sono state trovate domenica mattina, ieri la quarta: i due episodi hanno portato a una rapida mobilitazione da parte dei volontari di alcune associazioni che operano nei rifugi cittadini. Il sospetto, che per ora è solo tale, è che dietro ai macabri ritrovamenti ci possa essere la persona, descritta come psicolabile, che da tempo custodisce nella sua residenza di via Settima

Commenti 2
mer 29 lug 2015, ore 07.25
DESENZANO
82enne precipita dal tetto dove stava riparando le tegole: muore in ospedale
Mille volte nella sua vita da impresario edile è salito sui tetti delle abitazioni, l'ultima, ieri pomeriggio, è risultata essergli fatale. Dino Franzoni ha perso la vita poco dopo l'arrivo all'ospedale Civile, dove era stato trasportato a bordo dell'eliambulanza che l'ha prelevato a Desenzano. Erano circa le 16:30 e faceva ancora molto caldo quando l'82enne ha deciso di salire sul tetto della sua abitazione, al civico 4 di via Masotti a Desenzano, per riparare alcune tegole danneggiate. Dall'altezza di circa 10metri, la casa ha tre piani, però l'uomo è precipitato, forse a causa di un piede messo in fallo, forse a causa di un malore, ed ha sbattuto violentemente sul suolo. I testimoni raccontano di fratture agli arti inferiori e, la cosa più grave, un trauma forte alla testa. Dopo i primi soccorsi

Commenti
mer 29 lug 2015, ore 06.50
FRANCIACORTA
Il notaio in montagna, i ladri nella sua villa: bottino stimato di 400mila euro
Una villa lussuosa, a due passi dai campi da golf di Adro, e i padroni in vacanza. L'occasione era troppo ghiotta per degli ignoti ladri che, nella notte tra sabato e domenica, hanno svaligiato il caveau dell'abitazione di un notaio franciacortino.   L'amara sopresa del furto è arrivata al professionista attraverso la sorella, che domenica mattina ha fatto un sopralluogo nella villa. I ladri prima di entrare da una portafinestra hanno disattivato l'allarme, poi hanno avuto tutto il tempo per entrare nel caveau e prelevare contanti, gioielli di famiglia e una collezione di monete d'oro. I carabinieri di Chiari, che indagano sull'episodio, ipotizzano la presenza di una talpa: qualcuno che conosce bene la villa potrebbe aver fornito tutte le indicazioni ai ladri. (red.)

Commenti 1
mar 28 lug 2015, ore 08.15
ALTA VALLECAMONICA
Corteno Golgi: 27enne muore schiacciato dal rimorchio del trattore
Sua madre era al suo fianco ma si è allontanata un attimo per sbrigare alcune faccende in casa. Quando è tornata, pochi minuti dopo, il figlio era agonizzante sotto il peso del rimorchio del trattore che stava riparando. E' morto così Nino Pedrazzi, un ragazzo di soli 27anni residente a Lombro, frazione di Corteno Golgi. Tutta la comunità del piccolo centro abitato, ma anche quella delle altre frazioni del paese dell'alta Valle Camonica, nel giro di pochi minuti dalla tragedia che si è consumata ieri pomeriggio ha saputo della tragica notizia. Nino intorno alle 18 stava cercando di riparare un guasto al rimorchio quando ha deciso di alzarlo meccanicamente in modo da potervi lavorare più agevolmente. Quando si trovava tra il pianale e il cassone, per motivi ancora da chiarire, quest'ultimo si &egra

Commenti 1
mar 28 lug 2015, ore 07.40
LA DENUNCIA
Gas tossici e veleni per pulire la cucina di Verziano, detenuti e poliziotti in allarme
Veleni da respirare nelle cucine del carcere di Verziano. A denunciare la situazione è la Cgil di Brescia che in una nota racconta di “poliziotti penitenziari addetti alla sorveglianza della cucina detenuti e di detenuti che prestano la loro attività come cucinieri costretti a respirare i gas tossici, acidi e nocivi esalati dai prodotti impiegati nella pulizia dei locali”. Il motivo? A quanto pare “gli aspiratori presenti nei locali della cucina detenuti non funzionano da mesi costringendo i lavoratori a respirare gas nocivi per la salute umana”. Nonostante le varie segnalazioni poste in essere dal personale preposto alla sorveglianza in quei locali, la Cgil denuncia la mancanza di iniziative da parte della Direzione del carcere sembrerebbe, per mancanza di fondi”.L'asl, in risposta alla no

Commenti 3
lun 27 lug 2015, ore 14.47
I NUMERI
Chiari, controlli su chi abbandona i rifiuti per strada: già sei multe da 300 euro
Con sei sanzioni da 300 euro ciascuna per abbandono indebito di rifiuti in campi e rogge e altre 10 situazioni in fase di accertamento, il comune di Chiari dichiara guerra agli incivili del porta a porta. I controlli vedono impegnati i vigili, la Protezione Civile e Chiari Servizi, la municipalizzata del Comune, a presidiare il territorio, in particolare le zone di campagna lontane da occhi indiscreti o le rogge. Anche i cestini all'interno dei parchi del centro sembrano essere presi di mira da chi, la raccolta differenziata, proprio non ci pensa a rispettarla e pensa di poter ancora smaltire i rifiuti come vuole. I controlli non andranno in vacanza, anzi verranno potenziati e avverranno anche nelle ore notturne e con personale in borghese. I furbetti sono avvisati.

Commenti
lun 27 lug 2015, ore 10.57
L'INCIDENTE
Barcolla sulla bici, urta motociclista e cade: 79enne muore lungo la provinciale di Manerba
Provenendo da una stradina laterale si è immesso lungo via Valtenesi a Manerba del Garda, ma la percorrenza della provinciale è durata solo pochi metri, prima di toccare un motociclista e cadere al suolo. Molto probabilmente c'è un malore all'origine della caduta e della morte di Luciano Battaglia. Il 79enne è stato visto da alcuni automobilisti a barcollare sulla sua bicicletta non appena si è immesso sulla provinciale. Dopo pochi metri, sette o otto al massimo, con la spalla sinistra ha urtato la spalla destra di un motociclista in manovra di sorpasso a una velocità non elevata, cadendo a terra. Accortosi della caduta, il centauro è tornato indietro per porgere i primi soccorsi in attesa dell'ambulanza. Il tutto è accaduto ieri intorno alle 18. All'arrivo dei medici, il cuore di Lu

Commenti
lun 27 lug 2015, ore 07.09
PERICOLO
Bimbo di due anni si rovescia addosso l'olio bollente: ricoverato al Civile
La mamma era a due passi, ma non è riuscita a impedire che il figlioletto si mettesse nei guai rovesciandosi addosso una pentola di olio bollente. E' successo sabato mattina a Vighizzolo, nel vicino mantovano, all'interno di una famiglia bengalese. Mentre la donna stava cucinanda, il piccolo, di soli due anni, nato a Desenzano, si è avvicinato ai fornelli e, cercando di alzarsi, ha agguantato il manico della pentola, rovesciandola. Fortunatamente l'olio bollente l'ha investito sul braccio e sul fianco, non sul volto. Comprensibile l'enorme spavento provato dalla madre che ha immediatamente chiamato i soccorsi. I sanitari sono giunti sul posto a bordo dell'eliambulanza decollata dal Civile di Brescia, dove è stato subito trasportato il piccolo. La notizia è riportata stamane sulle colonne di Bresciaoggi. La prog

Commenti 2
lun 27 lug 2015, ore 06.55
POLIZIA LOCALE
Ventiquattro patenti ritirate in una notte per alcool e droga al volante
La notte di controlli sulla Sp 668 a Montichiari ha portato al ritiro di 24 patenti con la confisca di due di queste. Trecento in tutto le auto controllate. I motivi del ritiro sono stati alcool oltre i limiti e guida sotto effetto di stupefacenti, in particolare lsd, metanfetamina e cocaina. Venti le patenti di guida ritirate a uomini e quattro alle donne. Per la guida in stato d'ebbrezza la media dell'età era di 30 anni, mentre per l'assunzione di droga di 25 anni.

Commenti 1
dom 26 lug 2015, ore 12.35
LE SEGNALAZIONI
Dopo i casi di Manerba anche in città è allarme bocconi avvelenati
Dopo i cinque cani morti a Manerba negli scorsi giorni a causa dell'ingerimento di bocconi avvelenati, anche in città è scattato l'allarme. Secondo alcune segnalazioni giunte al Giornale di Brescia sembrerebbe che nella zona di via Panigada siano stati trovate esche con bocconi avvelenati. La preoccupazione sale e i proprietari di cani sono invitati a prestare particolare attenzione e a denunciare qualsiasi ritrovamento sospetto.

Commenti 2
dom 26 lug 2015, ore 11.51
IL CASO
Guida la moto d'acqua in modo spericolato in mezzo al lago, ma ha solo sei anni
Non sopportava più i capricci del figlio di 6 anni e così l'ha autorizzato a “giocare” con la moto d'acqua. Una moto d'acqua tutt'altro che giocattolo, con 900cc di cilindrata e la possibilità di sprigionare una potenza di 90 cavalli e di raggiungere velocità elevatissime, il tutto nelle mani di un bimbo di 6 anni. Il bimbo ha iniziato ha fare spericolate evoluzioni tra i bagnati impauriti e le barche ancorate al largo di un'affollata spiaggia di Lazise. Intanto la madre lo osservava dalla barca con sguardo compiaciuto. Sono dovuti intervenire gli uomini della guardia di finanza per fermare “il gioco” del bambino. Alla madre è stata elevata una multa di 2.700 euro e, vista la potenziale gravità dell'accaduto della vicenda è stata informata anche la Procura di Vero

Commenti 9
dom 26 lug 2015, ore 10.04
POLIZIA
Beve, litiga con il compagno in birreria e sputa agli agenti: arrestata brasiliana
A seguito di una segnalazione di lite fra due persone, alle 00.30 di ieri, sono state inviate due volanti alla “birreria Whurer” di Viale Bornata. Giunti sul posto, gli operanti hanno contattato il titolare della birreria che ha riferito di aver avuto un acceso diverbio con una cliente (D. R. nata nel 1975 in Brasile). La lite è nata dopo che il titolare ha chiesto alla donna di moderare i toni della discussione con il suo compagno, che stava arrecando disturbo agli altri clienti del locale. Alla vista degli agenti, la donna, non paga per quanto già accaduto, ha iniziato ad insultarli e, una volta che questi si sono avvicinati per portarla via dalla birreria, ad aggredirli con calci, pugni, morsi e sputi. Immobilizzata con non poche difficoltà, la donna è stata prima trasportata dal 118 agl

Commenti 3
sab 25 lug 2015, ore 12.25
BASSA BRESCIANA
Villachiara, divampa l'incedio all'alba e brucia il fienile di una cascina
Un incendio è divampato intorno alle 5,30 di sabato 25 luglio dal deposito della cascina Franchi a Villagana, frazione a sud di Villachiara, nella Bassa Bresciana. Il rogo ha preso origine da alcune balle di fieno per poi allargarsi rapidamente e mandare in cenere l'intero fienile. Per domare l'incendio sono intervenute cinque squadre di Vigili del Fuoco partiti da Brescia, Orzinuovi, Verolanuova, Chiari e Palazzolo che stanno utilizzando anche cisterna chilolitrica. Non ci sarebbero feriti gravi ma il 112 ha inviato comunque sul posto un'ambulanza.

Commenti
sab 25 lug 2015, ore 10.29
GARDA
Desenzano: pedone 72enne investito mortalmente a pochi passi da casa
Dopo una breve passeggiata pomeridiana stava facendo ritorno a casa, ma a pochi metri dalla sua abitazione ha trovato la morte. Natale Lenzi è deceduto ieri pomeriggio, intorno alle 17:30, a causa delle troppo gravi ferite riportate nell'investimento da parte di una Smart. L'incidente mortale è avvenuto in via Rambotti: il pensionato, ex vicedirettore di banca ora in pensione, stava percorrendo la via lungo il lato ombreggiato della stessa, non protetto da marciapiede ma da una semplice linea bianca sull'asfalto, quando è stato investito dalla piccola utilitaria che lo avrebbe spinto contro una Bmw posteggiata. All'arrivo delle ambulanze il pensionato era ancora vivo, ma il suo cuore ha smesso di battere poco dopo, rendendo inutile l'arrivo anche dell'eliambulanza decollata dal Civile di Brescia. (red.)

Commenti
sab 25 lug 2015, ore 08.10
PROVINCIA
A fuoco due aziende: paura a Manerba e Paitone
Sarebbero dovuti arrivare temporali e pioggia, ma sono state le fiamme a caratterizzare il venerdì della provincia di Brescia. Oltre al vasto incendio scatenatosi sul monte Orfano, dove nel pomeriggio sono andati in fumo 5mila metri quadrati di bosco e sterpaglie (leggi la notizia), si sono verificati altri due gravi incendi. Intorno alle 20 a Paitone ad andare a fuoco è stato un deposito di carbone in via Della Valletta: le fiamme si sono propagate velocemente a tutta la struttura fino a che è crollato il tetto schiacciando il camion dell'azienda che vi era sotto. Un'ora più tardi, intorno alle 21, i Vigili del fuoco sono stati impegnati invece a Manerba del Garda. Ad essere colpito da un incendio di vaste proporzioni è stato il deposito di gomme situato in via Diaz dietro al supermercato Despar. M

Commenti
sab 25 lug 2015, ore 07.17
L'INCENDIO
Brucia il monte Orfano: paura per i vigneti della Franciacorta
Brutto incendio questo pomeriggio sul versante erbuschese del Monte Orfano. Le fiamme sono divampate intorno alle 14,30 di venerdì 24 luglio sulle pendici alle spalle dei vigneti che corrono vicino all'autostrada, vicino all'autogrill Sebino. Le cause del rogo sono ancora da accertare. Intanto i vigili del fuoco sono intervenuti per domare le fiamme, spente in poco più di due ore e visibili anche dall'autostrada A4. Non è mancata la paura dei residenti della zona, ma per fortuna non ci sono stati danni a persone.

Commenti
ven 24 lug 2015, ore 17.02
IL CASO
Lamarmora, sfrattata coppia di anziani invalidi. Diritti per tutti li accompagna in Comune
In mattinata gli attivisti dell'Associazione Diritti per Tutti e del Magazzino 47 sono venuti a conoscenza che nel quartiere di Lamarmora era stato eseguito uno sfratto, al primo accesso dell’ufficiale giudiziario. A quanto pare una coppia di coniugi italiani quasi settantenni con invalidità, è stata costretta ad abbandonare la propria abitazione. Gli attivisti hanno raggiunto la casa dei due coniugi per poi accompagnare la coppia in comune, all’ufficio casa, “che per ora ha proposto solo un posto letto in dormitorio in attesa di lunedì, quando dovrebbe essere riesaminata la situazione”, spiegano dall'Associazione che ha aggiuntpo di ritenere la proposta dell’Amministrazione “insoddisfacente e del tutto insufficiente”. La trattativa è ancora in corso.

Commenti 7
ven 24 lug 2015, ore 15.21
IL CASO
Acqua rossastra per irrigare i campi: colpa di uno sversamento industriale
L'allarme è stato lanciato da un agricoltore che ieri, introno alle 13, si è accorto che l'acqua che stava usando per irrigare i campi era di colore rossastro. Non ci ha messo molto a risalire alla fonte dell'inquinamento, che ha scoperto essere uno scarico del depuratore da dove l'azienda Ecocalvina stava versando sostanze inquinanti. L'azienda, già il 18 marzo scorso, avrebbe sversato nel vaso Palpice sostanze inquinanti per cui è in corso un'inchiesta. L'agricoltore ha così avvertito gli agenti della Polizia Locale di Visano e Calvisano che si sono portati sul posto. Poco dopo sono arrivati anche i tecnici dell'Arpa che, dopo aver visionato lo sversamento, sono entrati nell'azienda per fare ulteriori accertamenti. I residenti della zona lamentano da giorni la presenza di un forte odore che avrebb

Commenti 2
ven 24 lug 2015, ore 12.20
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo
24

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
NUOVO SONDAGGIO. Il miglior calciatore della storia del Brescia è:
Roberto Baggio
George Hagi
Andrea Pirlo
Dario Hubner
Gigi De Paoli

Il miglior aperitivo bresciano è:
Pirlo
Champagnone
Mascetti

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
16:06 scuasi signora
30 lug - Vai alla news »
non prendere iniziative personali? io finché non ledo la legge, faccio tutto ciò che voglio, compreso accogliere, se lo volessi, cittadini c
15:59 LAVORI SOSPESI
30 lug - Vai alla news »
Veramente il TAR ha sospeso il progetto ed ha accolto la richiesta dei Comuni. L'azienda ha ben poco di che rallegrarsi.
15:56 Speriamo nel li
30 lug - Vai alla news »
Se l'azienda è soddisfatta dell'ordinanza della sospensione cautelare da parte del TAR, speriamo che il TAR sospenda definitivamente il prog
15:44 minorenni
30 lug - Vai alla news »
cavolo ma che bel club di minorenni che sta venendo avanti ??? saranno la nostra prossima classe dirigente quando saremo anziani questi ci a
15:42 fkrita
30 lug - Vai alla news »
che bella notizia! ne sono felice.....
15:31 @1457
30 lug - Vai alla news »
Sbagli tu. I leghisti si esprimono proprio così: l'ho duro, l'hai dura, l'abbiano duro. Si vede che per Verde la Sindaco ce l'ha dura. La c
15:29 furbe
30 lug - Vai alla news »
vengono pagate e risparmiano pure sul lavaggio bella idea :-p
15:25 pesante
30 lug - Vai alla news »
accusine pesantine. Dipendenti pubblici nomi?
Commenti in evidenza
16:54 Aldo Rebecchi
18 lug - Vai alla news »
Rispetto ai commenti letti, circa l’ipotesi che abbia a coordinare lo staff in via di formazione del Sindaco, non per replicare a chi legitt
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
A Brescia arriva la rivoluzione della ceretta con Go Wax
A Milano e in altre capitali mondiali è ormai una “moda” inarrestabile. E da inizio giugno fa tendenza anche a Brescia. Si tratta della ceretta brasiliana, pratica che ha già conquistato dive e donne “normali” in tutto il mondo perché basata su una tecnica che ha quasi del "rivoluzionario" rispetto a quella tradizionale. La "new ceretta" wax è una applicazione a caldo di cera d'api e miele che ha la caratteristica di
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook


       
EDIZIONI 12 | PUBBLICITA' | PI/CF 03327790980 | REA (4) 524873 | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008