01 Febbraio 2015 - Ore 20:32


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal Camonica
LA SENTENZA
Duplice omicidio imprenditori macedoni, Volonghi condannato all'ergastolo
I giudici della Corte d'Assise di brescia hanno accolto la richiesta del pm della Procura di Brescia, Ambrogio Cassiani e hanno condannato all'ergastolo anche Andrea Volonghi, ritenuto il terzo responsabile del duplice omicidio degli imprenditori macedoni seppelliti in Maddalena. Uccisi il 23 giugno del 2011, i loro corpi furono ritrovati solo in autunno sul monte Maddalena. Prima di Volonghi, erano già stati condannati al carcere a vita anche Daniele Saravini, ex poliziotto e Luca Cerubini, ex carabiniere.

Commenti
ven 30 gen 2015, ore 16.25
DAL TRIBUNALE
Duplice omicidio imprenditori macedoni, chiesto l'ergastolo anche per il terzo uomo
Il pm della Procura di Brescia, Ambrogio Cassiani ha chiesto l'ergastolo per Andrea Volonghi, ritenuto il terzo responsabile del duplice omicidio degli imprenditori macedoni seppelliti in Maddalena. Uccisi il 23 giugno del 2011, i loro corpi furono ritrovati solo in autunno sul monte Maddalena. Prima di Volonghi, erano già stati condannati al carcere a vita anche Daniele Saravini, ex poliziotto e Luca Cerubini, ex carabiniere. La sentenza della Corte d'Assise di Brescia è attesa nel pomeriggio.

Commenti
ven 30 gen 2015, ore 14.48
IN VIA CEFALONIA
Nuovo accoltellamento in città: 51enne ferito a collo e addome
Ennesimo e misterioso accoltellamento in città. Questa volta è successo nella zona di Brescia Due, all'ora di cena. Erano le 19,20 di ieri, giovedì 29 gennaio, quando alla rotonda di via Cefalonia un 51enne è stato raggiunto da diversi colpi di coltello . L'uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 inviati sul posto che l'hanno trovato riverso a terra in una pozza di sangue. Ferito al collo e all'addome, l'uomo, già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato trasportato d'urgenza alla Poliambulanza. Ora la Polizia sta indagando per scoprire l'identità dell'aggressore.

Commenti 4
ven 30 gen 2015, ore 10.45
IN VETRINA
Un cacciatore in mezzo al green: Franco Tavelli lascia la presidenza del Garda Golf
Franco Tavelli di Alessia Marsigalia - La passione per la caccia non l'ha mai abbandonata. Da quando, ragazzino, con il padre saliva sui monti di Sondrio alla ricerca di pernici bianche. Se li ricorda come fossero ieri quei momenti, lui che dalla Valtellina a 25 anni si è trasferito a Brescia, nella zona del Garda. Eppure un giorno, quell'amore ha dovuto in parte accantonarlo, per far posto ad uno nuovo che ha sostituito boschi e fucili, con green, mazze e swing. Franco Tavelli sta per compiere 80 anni e per ben due mandati è stato il Presidente del Garda Golf di Soiano, considerato uno dei campi più belli d'Italia. E' stato, perché ora ha deciso di lasciare questo ruolo, ma non la sua dedizione al golf, che conta di praticare per almeno altri 20 anni. "In questi anni il tempo era poco, così giocavo nel weekend o la mattina presto. Ad un solitario a 7-8 buche non ho mai rinunciato. Ora sarò più libero e spero proprio di riuscire a giocare di più".Tavelli, che oggi è socio onorario, è stato uno fondatori di questo Circolo insieme ad altri amici, e ne è diventato poi la vera anima. "Sono stati proprio
Entra nella rubrica

Un film in programmazione al Nuovo Eden. Peppino Manunta e Angelo: un uomo anziano ed un trentacinquenne che non lavora. Padre e figlio. I soldi non mancano, ma tutto il resto sì. Nella periferia spettrale di una Sassari invisibile, i due uomini si aggirano a bordo della loro Mercedes insegue
  01 02 03 04 05 06 07 08


Una vincita da 3 milioni di euro a Brescia durante le vacanze natalizie. Il biglietto “Gratta e vinci” della serie “Botta di fortuna”, è stato staccato una quindicina di giorni fa alla tabaccheria New Bar di via Cremona, dove il titolare è ancora incredulo. Al Giornale di Brescia ha raccontato infatti di aver scoperto della vincita solo “attraverso una lettera arrivata dai Monopoli di Stato”. Impossibile dire chi sia il fortunato/a visto che d
Opinioni Link suggerito









L'INCIDENTE
Orzinuovi, con l'auto nella roggia: è morta la bidella 40enne
Dopo l'incidente le sue condizioni di salute erano subito apparse disperate, ma la speranza era ancora viva (leggi la notizia). A tarda serata invece è arrivata la notizia che mai parenti e amici avrebbero voluto ricevere. Monica Longhi è spirata a causa delle troppo gravi ferite riportate nell'incidente avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 17:30 lungo via Milano a Orzinuovi, la strada che dall'istituto Cossali porta in paese. Monica, 40 anni, nata e cresciuta a Mairano e residente a Brandico dal matrimonio, madre di una bimba, faceva da dieci anni la bidella presso l'Istituto di istruzione superiore «Grazio Cossali». Uscita dal lavoro, si era messa alla guida della sua Fiat Panda quando, poco prima della cascina Colombi, ha perso il controllo del veicolo finendo la sua corsa nella roggia Contella. Immediati

Commenti 2
ven 30 gen 2015, ore 07.50
LA DISGRAZIA
Precipita da una finestra, morto 24enne in Erasmus
Dopo il diploma al liceo Bagatta di Desenzano aveva scelto di studiare lingue orientali a Venezia Cà Foscari. Da qui l'idea di approfittare del progetto Erasmus per trascorrere un anno all'estero, scegliendo l'Università Radboud di Nijmegen. Proprio nella cittadina olandese, Francesco Branchi ha trovato la morte, precipitando da una finestra. Francesco era uno studente brillante, pieno di vita, con un sacco di amici, impegnato nella vita politica del suo paese d'origine e nel Senato accademico della sua Università. Davvero difficile accettare la tragedia per familiari e conoscenti, che dal fine settimana, quando è successo il fattaccio, non si danno pace, cercando a fatica di capire come sia stato possibile che Francesco sia caduto da una finestra. La salma del 24enne è stata portata presso la camera ar

Commenti 3
ven 30 gen 2015, ore 07.34
L'INCIDENTE
Auto fuori strada a Orzinuovi: gravissima una 40enne
Gravissimo incidente, nel pomeriggio di oggi, a Orzinuovi. Una donna di 40 anni è finita fuori strada mentre stava percorrendo via Orzinuovi. Per cause ancora da chiarire, la donna ha perso improvvisamente il controllo del mezzo ed è finita in un fosso, per fortuna senza coinvolgere altre vetture. Ma le sue condizioni sono gravi. La 40enne – riferisce il Giornale di Brescia - è stata portata all’ospedale di Chiari, dove sta lottando per la vita.  

Commenti
gio 29 gen 2015, ore 18.02
BRESCIA-ROMA
Brebemi, criminalità e rifiuti, Cominelli (Pd) interroga il ministro
"Le ultime dichiarazioni rilasciate in Commissione di inchiesta sulle Ecomafie dal sostituto procuratore antimafia Roberto Pennisi sulla costruzione della controversa autostrada Bre.Be.Mi rivelano retroscena inquietanti e oltremodo preoccupanti. Stando alle dichiarazioni del magistrato, infatti, l'unico scopo al quale fino a questo momento è servita la BreBeMi è stato per interrare rifiuti. Una soluzione criminale per una provincia che sempre secondo Pennisi rappresenta 'uno dei punti sensibili del nostro territorio dal punto di vista dei traffici di rifiuti', se non altro perché nel territorio bresciano si concentra un quantitativo estremamente rilevante di attività produttive e di attività produttive che producono rifiuti”. E' questo l’allarme lanciato dalla parlamentare Pd Miriam Com

Commenti 1
gio 29 gen 2015, ore 16.55
IL SOCCORSO
Snowboardista con trauma cranico trasportato in codice rosso alla Poliambulanza
Nel pomeriggio di ieri personale della Polizia è stato impiegato al Distaccamento Sciatori Sicurezza e Soccorso di Monte Campione per un intervenuto, intorno alle 15 sulla Pista “Panoramica” a seguito di una segnalazione, giunta dal personale addetto all’impianto di risalita, di uno snowbordista che, a seguito di una caduta accidentale, era in terra in stato di incoscienza. Gli agenti sul posto hanno trovato l’uomo che nel frattempo aveva ripreso coscienza ma che presentava i tipici sintomi dei traumi cranici in quanto avvertiva una forte emicrania, difficoltà a mantenere l’equilibrio, incapacità di coordinamento e un’amnesia retrograda che non gli faceva ricordare nulla dell’incidente e neanche dei momenti immediatamente precedenti. Lo sciatore, un turista di Cesena del

Commenti
gio 29 gen 2015, ore 15.19
SANPOLINO
Black out bar svaligiato nella notte: undici furti in sette anni di attività
Erano le tre di questa notte quando un suv con a bordo tre persone incappucciate ha inserito la retromarcia di fronte alla vetrina del bar Black out di via Bazoli 38 a Sanpolino per poi sfondarla. Come riporta il Giornale di Brescia, quella di questa notte è l'undicesima visita indesiderata per il Black out, preso di mira a causa della presenza delle slot machines nel locale e di una macchina cambia monete. I ladri questa volta si sono concentrati proprio su quella, che conteneva circa seimila euro e, dopo averla sradicata dal muro, l'hanno caricata sul cassone posteriore del suv. Hanno tentato anche di portare via una slot machines ma, dopo essersi incastrata tra le lamiere della serranda, hanno pensato bene di abbandonarla lì. Il titolare del bar, Claudio, non ce la fa più: “Ora chiederemo al condominio di

Commenti
gio 29 gen 2015, ore 10.08
VALLE CAMONICA
Straniero legato in un sottopassaggio a Malegno: mistero sull'aggressione
Una rapina violenta, ed anomala, o una clamorosa messinscena? Saranno i carabinieri della stazione di Breno a cercare di dare la risposta all'interrogativo che da ieri aleggia intorno alla vicenda che ha visto protagonista un immigrato disoccupato residente a Malegno. L'uomo, 47enne romeno che da tempo vive in Valle Camonica, è stato trovato alle ore 15:30 nel sottopassaggio ferroviario di Malegno. Mani e piedi bloccati da fascette di plastica, l'uomo si è messo ad urlare fino a che una passante ha chiamato i soccorsi. Trasportato all'ospedale di Esine, l'immigrato ha fornito versioni contrastanti dell'aggressione subita, a suo dire, a scopo di rapina, e conclusasi con l'abbandono nel sottopassaggio. La vicenda, raccontata stamane sulle colonne di Bresciaoggi, desta più che un sospetto nei carabinieri: l'uomo pur dic

Commenti 4
gio 29 gen 2015, ore 08.04
IL CASO
Due caccia rompono il muro del suono, il boato crea allarme sul lago di Garda
Un fortissimo boato ha scosso il cielo sopra al lago di Garda e ha creato non poco spavento tra la popolazione. Erano le 15,40 quando a Desenzano, Padenghe, ma anche in tutti i comuni della Valtenesi e fino a Castiglione delle Stiviere un tremendo frastuono ha fatto alzare gli occhi al cielo a residenti e turisti. Sul profilo Twitter dell'Aeronautica Militare la spiegazione: due Eurofighter del 4° Stormo hanno intercettato un volo diretto dalla Turchia a Ginevra perché non in contatto radio con gli enti del controllo del traffico. Nella manovra, i due velivoli hanno superato la barriera del suono in Emilia Romagna e in Toscana provocando rumori simili ad esplosioni. L'aereo turco intercettato era diretto in Svizzera ma prima di partire non era riuscito a mettersi in contatto con gli enti del controllo del traffico ae

Commenti 7
mer 28 gen 2015, ore 17.40
PROVAGLIO-GUSSAGO
Doppio incidente e doppio codice rosso: camion in un dirupo e pedone travolto
Doppio grave incidente questa mattina a distanza di pochi minuti, tra le 9,40 e le 9,45. Il primo a Provaglio d'Iseo dove un camion si è ribaltato ed è finito in una scarpata che costeggia via Luigi Reverberi. Dall'ospedale civile si è alzata l'eliambulanza 0per soccorrere il 51enne conducente rimasto ferito. Il secondo a Gussago, dove un pedone è stato travolto in via Marcolini. Trasportato in codice rosso all'ospedale Civile di Brescia, l'uomo si trova in condizioni critiche.

Commenti 4
mer 28 gen 2015, ore 10.57
LA TRAGEDIA
Agente della Polizia locale morto nel sonno a 35 anni
Svolgeva da anni con passione e dedizione il lavoro di agente di Polizia locale a Trescore Balneario, nella bergamasca, ma aveva deciso di continuare a vivere a Ceto, in Valle Camonica, accanto alla giovane moglie e alle due figlie piccole, di due anni e sei mesi. Anche nell'ultima notte è stato premuroso nei loro confronti, decidendo di dormire sul divano per non contagiarle dall'influenza che l'aveva colpito, e che l'ha portato alla morte. Luca Squaratti, 35 anni, è morto per cause naturali nella notte tra domenica e lunedì. A trovarlo privo di vita, lunedì mattina, è stata la moglie Eliana, infermiera, che ha tentato inutilmente di rianimarlo. Il giorno prima Luca era rimasto in casa perché colpito da un attacco influenzale. Nella notte, passata sul divano, sotto una coperta, il malore che &eg

Commenti
mer 28 gen 2015, ore 07.35
VIA ZAMBONI
Accoltellamento al parco in pieno giorno: ferito un 45enne bresciano
Non è la prima volta che il parco "La Vecchia", tra via Zamboni e via Carducci, vero e proprio mercato della droga dove domanda e offerta si incontrano quasi alla luce del sole, diventa teatro di liti e aggressioni. L'episodio di ieri pomeriggio è particolarmente grave: la vittima un 45enne bresciano, noto alle forze dell'ordine per precedenti legati proprio alle sostanze stupefacenti. Intorno alle 16:20 un passante ha notato un uomo che si teneva l'addome, perdeva sangue ed era molto sofferente. Immediatamente ha chiamato i soccorsi, che sono arrivati nel giro di pochi minuti ed hanno salvato la vita al ferito, accoltellato con tre fendenti alla gamba ed uno all'addome, portandolo in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale Civile. Nel frattempo sono arrivati anche i carabinieri, ma dell'assalitore non c'era

Commenti 4
mer 28 gen 2015, ore 07.18
GAMBARA
Sorpreso a spacciare cocaina davanti a scuola aggredisce gli agenti: 21enne nei guai
E' stato beccato davanti a scuola, mentre spacciava cocaina e ha reagito aggredendo i militari e cercando di fuggire. Il protagonista è un 21enne che venerdì pomeriggio, all'ora di uscita da scuola, si è fatto trovare davanti all'istituto intento a cedere cocaina ad una donna ferma in automobile. Già noto alle forze dell'ordine, il giovane è stato beccato in flagranza di reato, ma la dose appena ceduta alla donna non era l'unica in suo possesso. In tasca i militari gli hanno trovato altre 13 dosi, oltre agli 80 euro pagati dalla donna.

Commenti 1
lun 26 gen 2015, ore 15.51
SULLA SP11
Scontro frontale in galleria a Lonato: un ferito grave e traffico in tilt
Grave incidente intorno alle 13,30 sulla strada provinciale 11 in territorio di Lonato. Due automobili si sono scontrate frontalmente in galleria. Due i feriti, uno in modo molto grave. Quest'ultimo infatti, in seguito all'impatto è rimasto schiacciato tra le lamiere della sua automobile ed è servito l'intervento dei vigili del fuoco per estrarlo dall'abitacolo per poi essere trasportato d'urgenza al Pronto soccorso di Desenzano. Ferite lievi per l'altro guidatore. Sul posto la Polizia Locale di Bedizzole che sta effettuando i rilievi, mentre si registrano rallentamenti al traffico sulla sp 11.

Commenti 6
lun 26 gen 2015, ore 15.05
VIA ALBERTANO DA BRESCIA
La Locale scopre e sequestra laboratorio di merce contraffatta
Abbigliamento e accessori di grandi marche contraffatti. E' quanto hanno scovato gli uomini della polizia locale di Brescia nel corso di un'operazione all'interno di un laboratorio di via Albertano da Brescia, 14. Borse, giubbini e svariati capi d'abbigliamento, ma anche una macchina da cucinre, utilizzata presumibilmente per attaccare le etichette contraffatte. La merce è stata posta sotto sequestro.

Commenti
lun 26 gen 2015, ore 14.44
IL CASO
Tenta di rubare un'auto ma diventa la sua trappola: arrestato algerino
Alle 00.35 di domenica notte, 25 gennaio, la Volante è stata chiamata ad intervenire in via Spalto San Marco in seguito alla segnalazione di un uomo che ha raccontato di aver bloccato una persona che si aggirava fra le auto in sosta, con l’intento di commettere dei furti. All'arrivo dei poliziotti l'uomo – un cittadino di origini algerine - era bloccato all'interno di un'auto grigia parcheggiata in zona, che aveva precedentemente aperto nel tentativo di rubarla ma che, suo malgrado, è diventata la sua gabbia dando l'opportunità all'uomo che ha chiamato il 113 di tenerlo bloccato fino all'arrivo degli agenti. L’uomo è stato immediatamente arrestato in quanto colto in flagranza di reato.

Commenti 3
lun 26 gen 2015, ore 12.47
POLIZIA
Spaccia eroina nella zona sud della città: arrestato giovane egiziano
Erano circa le 20 dello scorso 24 gennaio quando, durante un attività di controllo del territorio, la Volante ha notato in Via Ghidoni un giovane che, avvicinandosi ad un altro ragazzo, gli ha consegnato un oggetto di piccole dimensioni. Quando si sono accorti di essere osservati dalla Volante, i due si sono allontanati repentinamente, procedendo in direzioni opposte, il primo verso Via Repubblica Argentina e l’altro verso Via Zanelli. Insospettiti, i poliziotti hanno deciso di fermare a pochi metri distanza il giovane. Il ragazzo, nato in Egitto nel 1991, è stato sottoposto a perquisizione, cosa che ha dato esito positivo in quanto nelle tasche del giubbino nascondeva denaro e sostanze stupefacenti, precisamente 57,03 grammi di eroina e 0,97 di hashish. Il giovane egiziano è stato tratto in arresto per detenz

Commenti
lun 26 gen 2015, ore 12.18
A ISEO
Aggredito ispettore del lavoro, Cisl: colpa di un clima avvelenato verso la categoria
Un’altra aggressione ai danni di due ispettori del lavoro. E’ successo venerdì ad Iseo. “I funzionari sono entrati in un pubblico esercizio per svolgere normali attività di controllo e di verifica – racconta Marcello Marroccoli che per la Cisl Funzione Pubblica segue i lavoratori degli enti statali – presentandosi e qualificandosi al datore di lavoro. E’ stato allora che un avventore del locale si è scagliato contro gli ispettori tanto che uno dei due ha dovuto far ricorso alle cure sanitarie”. “Non siamo in presenza di un incidente di percorso – aggiunge il sindacalista – ma dei frutti avvelenati di una clima che si è costruito in questi anni con la sistematica banalizzazione del lavoro pubblico, con la moltiplicazione di insopportabili luoghi comuni

Commenti 5
lun 26 gen 2015, ore 11.44
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo
9

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
La Mille Miglia 2015 deve passare anche dalla Franciacorta?

No
Non so

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
19:35 Ale
01 feb - Vai alla news »
Sempre così gli imbecilli ci sono sempre però se li prendono e gli fanno pagare i danni sarebbe una lezione anche per chi li v
18:18 stradivarius brixiensis
01 feb - Vai alla news »
Giusto ricordare la politica, così ai 140 miliardi di evasione fiscale aggiungiamo pure i 40 miliardi all'anno che, molto per difetto
17:47 Precedenze
01 feb - Vai alla news »
Va bene prendersela con gli evasori, a patto di non scordarsi i politici e i loro sottopanza che si sono divorati l' Italia. Vedere mille pe
14:55 nes
01 feb - Vai alla news »
a salò il sindaco ha emesso un ordinanza che i cani devono portare la museruola,,,,,ne vedessi uno,,,e i vigili intenti ai parchimetr
14:32 @sindacalisti a braccetto con treu
01 feb - Vai alla news »
Sono contento per te che hai una Ramge Rover Sport, ed è giusto che tu ce l'abbia se fai un lavoro che rende, a me non interessa cono
14:00 APE
01 feb - Vai alla news »
Al gA fat be
13:57 jejdekfnv
01 feb - Vai alla news »
Ha fatto bene.
11:56 Un cittadino deluso
01 feb - Vai alla news »
Buongiorno, sono un cittadino di Brescia e come tale utilizzo i servizi che mi vengono offerti, Numero Verde e servizio clienti compreso (ch
Commenti in evidenza
16:54 Aldo Rebecchi
18 lug - Vai alla news »
Rispetto ai commenti letti, circa l’ipotesi che abbia a coordinare lo staff in via di formazione del Sindaco, non per replicare a chi legitt
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
A Brescia arriva la rivoluzione della ceretta con Go Wax
A Milano e in altre capitali mondiali è ormai una “moda” inarrestabile. E da inizio giugno fa tendenza anche a Brescia. Si tratta della ceretta brasiliana, pratica che ha già conquistato dive e donne “normali” in tutto il mondo perché basata su una tecnica che ha quasi del "rivoluzionario" rispetto a quella tradizionale. La "new ceretta" wax è una applicazione a caldo di cera d'api e miele che ha la caratteristica di
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook


       
EDIZIONI 12 | PUBBLICITA' | PI/CF 03327790980 | REA (4) 524873 | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008