Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 21:15


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IN PROVINCIA
mottinelli

Riforma sanità, Mottinelli: Vallecamonica può puntare all'autonomia, ma collegata all'eccellenza bresciana

Il Presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, partecipando a un convegno a Pisogne, ha esternato la sua preoccupazione rispetto alla riforma sanitaria lombarda, che ha portato all'accorpamento della sanità camuna, conquistata con l.r. 15/98 e dimostratasi un modello da replicare, con quella valtellinese, con la nascita della ATS della montagna.

"I confini delle attuali Province - ha sottolineato il Presidente Mottinelli - seguono un'unità territoriale, storica e culturale, la cui efficacia ed efficienza, va ben oltre l'ipotesi di una riforma che veda la Valle Camonica unirsi alla Valtellina. La Valle Camonica, per peculiarità e confermazione geografica, può certamente puntare all'autonomia, all'essere "un'area vasta" autonoma, ma collegata comunque all'eccellenza sanitaria bresciana".

Passando dall'unica ASL regionale, con al proprio interno gli ospedali, a un'ASST e alla scelta di un'ATS con Sondrio, anziché con Brescia, con la creazione di una ATS Sperimentale della Montagna, si rischia di perdere quel patrimonio di professionalità e competenze che aveva fatto della Valle Camonica un'eccellenza lombarda e un modello di integrazione di medicina tra ospedale e territorio.

"Queste considerazioni sono di carattere politico e ordinamentale - ha proseguito il Presidente Mottinelli -  avendo avuto l'onore di guidare il territorio nel 1998 per l'ottenimento,, contro ogni previsione dell'autonomia sanitaria Camuna , proprio da Presidente della Comunità Montana di Valle Camonica , e non vogliono essere in alcun modo un giudizio sul lavoro dei dirigenti di ATS e ASST , che, anzi, ringrazio per l'impegno e ai quali raccomando, però, lo stretto raccordo con Conferenza dei Sindaci, CMVC e ATSP.

Secondo il Presidente Mottinelli, rispetto ai Cantoni del Governatore Roberto Maroni, è necessario prevedere una proposta emendativa per sanità e aree vaste, che salvaguardi, nella garanzia della più forte autonomia possibile per la Valle Camonica, l'integrità dei confini della Provincia di Brescia.

"La Comunità Montana della Valle Camonica, insieme ai 41 Comuni che comprende, deve ora riflettere sulle caratteristiche che consentirebbero certamente alla Valle Camonica di poter "fare da sola", ma non con la Valtellina, con la quale, oltre a grandi problemi di comunicazione legati alla viabilità, non esiste un'identità comune. Un'autonomia dunque, che non può prescindere dal forte legame con l'eccellenza sanitaria bresciana".

Prendendo come esempio dunque l'Ats della montagna, sondriocentrica, che rischia di pregiudicare l'organizzazione della salute e dei servizi sociali in Valle, la Valle Camonica può chiedere alla Regione maggiore autonomia, che già aveva, ma restando collegata all'eccellenza sanitaria bresciana.



Fonte: comunicato stampa mar 22 mar 2016, ore 12.28
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@politico
(UTENTE NON REGISTRATO)
Identico come preti, cardinali e vescovi. Solo autoreferenziali e mantenuti. Finche' la gente non si stufa e non capisce la faranno sempre franca....
sab 26 mar 2016, ore 13.25
Immagine profilo
tasse pr
(UTENTE NON REGISTRATO)
seeeee certo! e poi i molti mottinelli cosa fanno???
sab 26 mar 2016, ore 11.44
Immagine profilo
tasse provinc
(UTENTE NON REGISTRATO)
intanto come mai aumenta la TARI alla voce Provincia? Come mai aumentano le tasse provinciali al Pubblico Registro Automobilistico? Senza considerare tutor e autovelox provinciali posti per la "prevenzione" degli incidenti! Poi ci mettiamo la settimana corta a scuola.... il tutto per una riforma , quella dell'abolizione delle Province, solo demagogica e anti democratica. E intanto eccoli li Presidente Consiglieri Delegati con collaboratori con rimborsi con benefits con poteri di nomina di altri amici nelle societa' controllate collegate partecipate delle Province! Questa e' Brescia poi ci sono tutte le altre ..... ecco anche perché non vediamo la ripresina
sab 26 mar 2016, ore 11.28
Immagine profilo
politico
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ormai il politico medio vive in in mondo parallelo, con i suoi linguaggi, i suoi riti, i suoi riconoscimenti, le sue autoreferenzialità. Potrebbero parlare per ore senza dire nulla, essendo sofisti peraltro di scarsissimo livello.
sab 26 mar 2016, ore 11.19
Immagine profilo
CAMUNO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Brescia è spazzatura, qui ci dissociamo dai bresciani inquinatori della propria terra
gio 24 mar 2016, ore 12.22
Immagine profilo
Druker...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chissà perchè, leggendo le parole di Mottinelli, ma anche il parziale distinguo di Bragaglio, mi è venuta in mente la nota (ai manger) matrice di Druker sulla produttività rispetto ai parametri di qualità (bene-male) e priorità (giusto-sbagliato), matrice che riprende i concetti cardine di efficacia ed efficienza delle attività. Quattro quadranti con le parole: giusto, sbagliato, bene, male. Ecco, le attività messe in atto politica finiscono troppo spesso nel quadrante in basso a destra: cose sbagliate, fatte male, quindi caos totale ed il consiglio finale: riorganizza e ripianifica tutto. Dunque, bisognerebbe, anche nel caso commentato, ripartire da zero rispetto a troppe decisioni del passato ed al loro effetto sul presente. Invece ci si arrovella, ingarbuglia, contorce, con soluzioni e proposte finali o irrealizzabili o impraticabili o utopiche o persino vaneggianti. Ma la politica ci sguazza nel pantano nel "dire e fare un mucchio di cose" tarscurando l'essenziale, sguazza cioè nell'inefficacia più totale.
mer 23 mar 2016, ore 15.54
Immagine profilo
autonomia
(UTENTE NON REGISTRATO)
dell'aria fritta. Vaniloqui di area vasta. Vagheggiamenti & vaneggiamenti. E bragagliate.
mar 22 mar 2016, ore 14.59
Immagine profilo
Claudio Bragaglio
(UTENTE REGISTRATO)
Condivido totalmente le valutazioni del presidente Mottinelli, anche per quanto riguarda la valorizzazione dell’autonomia della Valcamonica. Ma con una correzione. Dato il suo ruolo istituzionale il Presidente parla di "rischi" dovuti all'eventuale distacco della VC. Mentre io penso vi sia la “certezza” d’un risultato disastroso. Da tutti punti di vista. Un esempio. Come Agenzia del Trasporto Pubblico Locale noi stiamo definendo il ‘Programma del bacino provinciale del TPL’. Comprendente la VC. Ora che si fa? Si arriva alla Lago di Iseo e la VC per il Trasporto pubblico su gomma s’arrangia con la Valtellina? Ma con la ferrovia che arriva a Brescia? O si fa finta di nulla e, rispettando la legge sul bacino provinciale, si comprende la VC, ma continuando a chiedere alla Provincia di Brescia di far fronte ai costi della VC anche se non è più di sua competenza nel futuro Ente bresciano di Area Vasta? Un pasticcio, una follia amministrativa di cui non ci si rende neppure conto!
mar 22 mar 2016, ore 13.07
Immagine profilo
Claudio Bragaglio
(UTENTE REGISTRATO)
Condivido totalmente le valutazioni del presidente Mottinelli, anche per quanto riguarda la valorizzazione dell’autonomia della Valcamonica. Ma con una correzione. Dato il suo ruolo istituzionale il Presidente parla di "rischi" dovuti all'eventuale distacco della VC. Mentre io penso vi sia la “certezza” d’un risultato disastroso. Da tutti punti di vista. Un esempio. Come Agenzia del Trasporto Pubblico Locale noi stiamo definendo il ‘Programma del bacino provinciale del TPL’. Comprendente la VC. Ora che si fa? Si arriva alla Lago di Iseo e la VC per il Trasporto pubblico su gomma s’arrangia con la Valtellina? Ma con la ferrovia che arriva a Brescia? O si fa finta di nulla e, rispettando la legge sul bacino provinciale, si comprende la VC, ma continuando a chiedere alla Provincia di Brescia di far fronte ai costi della VC anche se non è più di sua competenza nel futuro Ente bresciano di Area Vasta? Un pasticcio, una follia amministrativa di cui non ci si rende neppure conto!
mar 22 mar 2016, ore 13.06
Immagine profilo
Piccoli ma feli
(UTENTE NON REGISTRATO)
Qua voglio tutti l'autonomia, regione, provincia, pezzi di provincia. Diventeremo un puzzle
mar 22 mar 2016, ore 12.32
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:04 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
giovani profughi in cerca di lavoro e di una vita migliore vittime di una cospirazione a sfondo razziale
20:56 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
ditta straniera specializzata in trasporti rapidi braccata da agenti razzisti
20:47 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
boom di imprese straniere nel bresciano...
20:37 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
prodigi della società multietnica e della globalizzazione
19:13 A 18.26
07 dic - Vai alla news »
Certo che i furti ci sono sempre stati, ma con l'immigrazione sono aumentati perchè si sono aggiunti a quelli autoctoni già mal digeriti. Co
18:55 ORIO
07 dic - Vai alla news »
a 17.54 e 1826 - L'intelligenza bisogna possederla per poterla schiaffeggiare. Se ancora non avete capito in quale letamaio l'immigrazione c
18:28 castriota
07 dic - Vai alla news »
castrazione chimica
18:26 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Enciclopedia Treccani: Xenofobia (da ξέν&# 959;Ϛ, straniero, e ϕόβ&# 959;Ϛ, paura) significa paura d
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...