Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 27 Settembre 2016 - Ore 22:36


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
FUGA D'AMORE

Ragazza marocchina fugge e va' dal fidanzato nel vicentino. Recuperata dai genitori, che fanno a botte coi "suoceri"

(a.c.) Una fuga d'amore in piena regola, all'inspauta dei genitori, ovviamente, che quando la scoprono si arrabbiano, non solo con lei. 

Diciamo che non hanno reagito benissimo. Quando si sono trovati di fronte i genitori del fidanzatino vicentino della figlia scappata da casa il giorno prima se la sono presa con loro, oltre che con la fuggiasca. E pensare che sono stati proprio loro ad avvisarli. 

Protagonista della vicenda narrata sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane è una famiglia di immigrati marocchini residente nel bresciano. Genitori troppo possessivi nei confronti della figlia diciassettenne, non la lasciano uscire da casa, non la fanno vestire come vuole, probabilmente. Eppure lei si trova un fidanzatino, marocchino come lei, giovane come lei, che vive e lavora come operaio nel vicentino. La ragazza decide di raggiungerlo, prende un treno e suona al suo campanello. E' accettata in casa, passa la notte nella famiglia del ragazzo a Arcugnano, ma il giorno dopo i "suoceri" chiamano i suoi genitori, dicendo che la figlia è con loro, e sta bene. 

Una volta arrivati i marocchini riabbracciano la diciassettenne, e se la prendono moltissimo con chi l'ha ospitata, accusando il ragazzo di avere plagiato la figlia. Non solo accuse, ma botte di santa ragione, tanto che i vicini sono costretti a chiedere l'intervento dei carabinieri. 



Fonte: Redazione ven 09 dic 2011, ore 07.44
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
visto che di delinquenti nostrani e di problemi ne abbiamo in abbondanza,prima di dare la cittadinanza ai figli degli immigrati nati sul suolo italiano, accertiamoci prima che i genitori abbiano piena conoscenza delle leggi italiane, perchè ,considerato che per gli islamici i figli sono "proprietà" del padre( e devono fare ciò che il padre dice), così si corre il rischio non di favorire l'integrazione, ma di dare legittimità a comportamenti che nulla hanno a che vedere con la realtà italiana
sab 10 dic 2011, ore 07.58
Immagine profilo
Masaniello
(UTENTE NON REGISTRATO)
Due ufficiali dell'esercito patagno hanno ucciso la ex e violentato un'albanese? Sembra una calunnia delle FODRIE- Forze Oscure Della Repubblica Italiana Eterna-
sab 10 dic 2011, ore 00.38
Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
e quel dirigente leghista che ha ucciso la sua ex? era marocchino anche lui? e l'ex sindaco leghista di rovato condannato per violenza carnale contro una ragazza albanese, era anche lui nordafricano?
ven 09 dic 2011, ore 19.32
Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
"probabilmente" è un modo curioso di dare le notizie...
ven 09 dic 2011, ore 17.08
Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
"Gli extracomunitari sono una risorsa irrinunciabile per l'Italia": Giorgio Napolitano
ven 09 dic 2011, ore 15.18
Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
brutta gente...
ven 09 dic 2011, ore 15.03
Immagine profilo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma quanti sono 'sti marocchini?
ven 09 dic 2011, ore 14.55
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Come giudica il lavoro del sindaco di Brescia Emilio Del Bono?
Buono / Molto buono
Positivo
Sufficiente
Non molto positivo
Cattivo / Molto cattivo
Non so

Ha fatto tanto
Ha fatto poco
Ha fatto abbastanza

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
20:05 a 15.45
27 set - Vai alla news »
PerchŔ altri soldi pubblici buttati? Sarebbe un dovere dello Stato vietare i burqa e niqab ovunque anche per strada e nei giardini e visto c
17:46 Klero
27 set - Vai alla news »
X GENTILUOMO. Guardacaso pero' il commentatore delle 14.49 ha fatto l'esatto ritratto del prete e del vescovo medio....
17:43 Considerazione
27 set - Vai alla news »
Da uno come me che sostiene che siamo in troppi, che non abbiamo risorse e futuro per chi viene qui e che pensa che gia' cercare di risolver
17:37 Considerazione
27 set - Vai alla news »
Ma siamo cosi' sicuri che a maggioranza pubblica funzioni meglio, viste le nomine che sono politiche e non manageriali?
16:34 dubbio
27 set - Vai alla news »
Premesso che gli spacciatori, specie se clandestini, andrebbero tenuti in galera e non subito scarcerati, non si riesce a capire come fa par
15:48 15.01
27 set - Vai alla news »
Affiggere cartelli di una legge del 1975 facendo un comunicato stampa che distorce completamente le finalitÓ della legge Ŕ da irresponsabili
15:45 don legotte
27 set - Vai alla news »
Di burqa non se ne vede nemmeno l'ombra. Alri soldi pubblici buttati.
14:46 cdp
27 set - Vai alla news »
Cassa depositi e prestiti, in questo caso cassa depositi puttanate
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...