Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 16 Gennaio 2017 - Ore 20:13


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL PARERE
violenza donne

La violenza fa breccia anche nelle coppie pi¨ normali. E la vittima Ŕ colei che pu˛ evitarla

(a.m.) La violenza all'interno di un rapporto di coppia è molto più frequente di quanto riportino le cronache, che comunque sono tante. Solo a Brescia c'è una denuncia di violenza al giorno e recenti sono i casi di donne picchiate costantemente dal marito (vedi qui la notizia). Dinamiche familiari che vedono vittima e carnefice in un confronto-scontro continuo. A parte i casi dove esistano fattori esterni, come abusi di sostanze o malattie mentali, anche una relazione tra due persone cosiddette normali, può avere pesanti implicazioni e può sfociare nella violenza. Il perchè? Abbiamo chiesto un parere a Nada Satrcevic, filosofa della psicologia ed esperta in comunicazione e sessualità che ha spesso lavorato nel bresciano tenendo corsi di formazione e occupandosi di casi locali.

Cosa c'è a monte di tutte queste aggressioni  in una relazione di coppia?

All'origine di questi casi, soprattutto in ambito familiare c'è la combinazione di due soggetti, che in quella precisa relazione esprimono la propria parte aggressiva o la propria sottomissione. Succede infatti che in altri ambiti queste stesse persone abbiano un atteggiamento completamente diverso.

Perché molte vittime rimangono tali e spesso non denunciano la situazione?

La vittima ha quasi sempre una bassa autostima e quasi sempre c'è alla base un rapporto anaffettivo con la sua famiglia d'origine (i genitori): la vittima non conosce le regole della relazione amorosa, per cui fa di tutto per essere accettata.

Le persone violente possono essere curate?

Il violento è curabile, ma bisogna essere in grado di capire i suoi meccanismi per opporvisi. Spesso la vittima, riconoscendo l'avvio di questi meccanismi, potrebbe agire prima che si mettano in moto. Il cambiamento deve essere sia nel carnefice che nella vittima. Ed è proprio la vittima che deve imparare a reagire e a capire cosa sta alla base in quei momenti, perché di solito il carnefice non si pone questioni. Ovviamente stiamo parlando di casi dove non c'è una qualsiasi dipendenza da alcool o droga (che prevedono altre vie), ma una dinamica di coppia complessa. 

 

 



Fonte: Redazione gio 21 feb 2013, ore 11.33
L'editore si riserva la possibilitÓ di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
19:24 HABIBI
16 gen - Vai alla news »
È giusto che ci siano le moschee così come le chiese cristiane sono in territorio islamico
18:43 stradivarius
16 gen - Vai alla news »
La mia era una battuta, appunto, sul "negazionismo": sapendo di come Ŕ stata condotta quell'indagine dell'allora ASL di Scarcella, con quale
18:36 Sole24ore
16 gen - Vai alla news »
Certo che se invece di questi sondaggi il Sole pagasse giornalisti esperti non sarebbe in debito.
18:25 sentieri
16 gen - Vai alla news »
ma veramente l'ineffabile negazionista Carmelo ha giÓ detto e scritto ci˛ che pensa dei tumori dei bresciani: peccato che, tra gli altri, l'
17:58 modellotorino
16 gen - Vai alla news »
Magari il centro destra facesse come a Torino, facendo convergere i propri voti (altrimenti inutili) su un candidato 5S, per fare cambiare a
17:38 Viviano
16 gen - Vai alla news »
Ah, ecco, la Viviana adesso pensa di poter anche individuare delle precise gerarchie ecclesiastiche nell'Islam e persino di controllare tutt
17:28 la foto
16 gen - Vai alla news »
Ŕ volgare
17:14 @Temiamoci DelB
16 gen - Vai alla news »
Una Raggi in salsa bresciana non vuol dire niente, oppure basterebbe replicare una Appendino in salsa bresciana visto che proprio la consigl
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La pi¨ grande comunitÓ italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...