Venerdì 31 Ottobre 2014 - Ore 17:42


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal Camonica
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
TECNOLOGIA
qr code

Il codice dell’arte: arrivano i Qr-Code all’interno degli spazi museali del Santa Giulia

Sarà inaugurato venerdì 28 giugno alle ore 20.30 nella Domus dell’Ortaglia del museo Santa Giulia di Brescia il progetto multimediale “Il codice dell’arte”, che prevede l’installazione di Qr-Code all’interno degli spazi museali.

 

Un modo per conoscere in maniera innovativa, multimediale e divertente la storia di alcuni degli ambienti più significativi del museo. Il visitatore con un semplice clic otterrà informazioni sulla Domus di Dioniso o sulle stanze delle Quattro Stagioni, della Brocca, con il Soffitto e sul vano del Ninfeo, tutti nella Domus delle Fontane.

Il meccanismo è molto semplice. Il QR-Code è un codice a barre bidimensionale in grado di memorizzare alcuni dati. Tali informazioni devono essere codificate da un telefonino munito di fotocamera, di una connessione a internet e dotato di un apposito software di lettura QR reader. Una volta avviato il software e inquadrato con la fotocamera il codice QR, si accede direttamente alle informazioni in esso contenute. L’applicazione rimanda a un blog nel quale il visitatore può consultare approfondimenti tramite testi e immagini, ammirare le riproduzioni virtuali degli ambienti e accedere a file audio che si possono ascoltare mentre si passeggia all’interno delle Domus.  “Il codice dell’arte” è nato nell’ambito del concorso “Giovani strategie per lo sviluppo del protagonismo e dell’autonomia degli studenti universitari”, promosso dal Comune di Brescia e finanziato dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani. L’ideazione e la realizzazione si devono a Claudia Capelli, Valeria Magnoli, Federica Scolari e Mara Vittoria Tagliati, che frequentano il secondo anno di Didattica Museale all’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia, e ad Andrea Vidaletti, collaboratore in qualità di tecnico informatico. Il progetto è stato seguito dal professor Alessandro Polo per l’Accademia e dalla dott.ssa Francesca Morandini per il settore Musei del Comune di Brescia, con la collaborazione della Fondazione BresciaMusei.

L’obiettivo è quello di creare un percorso che guidi i visitatori a comprendere l’ambiente, guardandolo da prospettive diverse e innovative. Il cellulare non è più una fonte di distrazione, ma diventa uno strumento per accedere a conoscenze più approfondite e per scambiarsi opinioni con altri utenti. A chi visita il museo viene data la possibilità di sentirsi un fruitore attivo e di non subire passivamente la proposta espositiva. 



Fonte: Comunicato stampa gio 27 giu 2013, ore 10.26
Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo
22

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Parlamentari bresciani, chi è il migliore?
Paolo Corsini (Pd)
Miriam Cominelli (Pd)
Guido Galperti (Pd)
Massimo Muchetti (Pd)
Alfredo Bazoli (Pd)
Marina Berlinghieri (Pd)
Claudio Cominardi (M5s)
Ferdinando Alberti (M5s)
Vito Crimi (M5s)
Girgis Sorial (M5s)
Tatiana Basilio (M5s)
Stefano Borghesi (Lega)
Raffaele Volpi (Lega)
Davide Caparini (Lega)
Mariastella Gelmini (Pdl)
Giuseppe Romele (Pdl)
Riccardo Conti (Pdl)
Gregorio Gitti (Monti)
Mario Sberna (Civica Monti)
Luigi Laquaniti (Sel)

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
17:35 @dax
31 ott - Vai alla news »
veramente stai attaccando gli operai che rischiano il posto di lavoro e che quindi il portafogli rischiano di non averlo affatto, ne a dx ne
17:33 @@cambia
31 ott - Vai alla news »
Sei proprio pirla, non fosse altro per il fatto che ti arrabbi per niente. Il paese lo mandano avanti quelli che tutte le mattine si alzano
17:29 rugu
31 ott - Vai alla news »
Scusate, ma come si fa a paragonare il volume di traffico della A21 con la Brebemi?? La prima collega Brescia con la città di Cremona
16:33 mah
31 ott - Vai alla news »
boh
16:32 @ cambia
31 ott - Vai alla news »
due piccole precisazioni. la prima: qui l'unico pirla sei tu, così come tutti quelli che ti circondano e che mangiano insieme a te. l
16:25 Daxrossogenova
31 ott - Vai alla news »
@@dax: attacco chi, come lui, millanta ideali di sx ma col portafoglio a dx ;) Hasta la revolucion siempre
15:52 cambia
31 ott - Vai alla news »
Cambia che la grande maggioranza degli immigrati lavora e manda avanti il paese. Pirla !
15:25 non è che cambia molto, comunque
31 ott - Vai alla news »
che ce ne siano in giro troppi di extra non è in discussione. è la la percentuale di quelli che commette reati che è in
Commenti in evidenza
16:54 Aldo Rebecchi
18 lug - Vai alla news »
Rispetto ai commenti letti, circa l’ipotesi che abbia a coordinare lo staff in via di formazione del Sindaco, non per replicare a chi legitt
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Bexb, il baratto combatte la crisi. Partendo da Brescia
Nell’Italia della crisi economica e dell'assenza di liquidità c'è chi ha risolto il problema dei conti “semplicemente” tornando indietro di qualche migliaio di anni. Cioè sostituendo la moneta e i bonifici con il baratto. A fare questa scommessa è stata un’innovativa società bresciana, BexB, che nel solo 2013 è riuscita ad alimentare un mercato di scambi del valore complessivo di ben 86 milioni di euro. Affermandosi sempre di pi&u
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook


       
EDIZIONI 12 | PUBBLICITA' | PI/CF 03327790980 | REA (4) 524873 | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008