Venerdì 19 Dicembre 2014 - Ore 15:13


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal Camonica
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL COMMENTO
massetti

Aeroporto Montichiari, Massetti (Confartigianato): diamo un sì convinto ad Orio

«Si aspettano risposte a Bergamo. Diamogli un sì convinto e unanime e poi sediamoci a trattare. La miope concorrenza fra territori ha determinato la non costituzione del sistema aeroportuale integrato tra Verona e Montichiari che auspicavamo. Ma Montichiari è fondamentale per la Lombardia intera e la sua economia. Non perdiamo questo treno. Anzi, questo aereo». Lo ha affermato senza mezzi termini – intervenendo in un convegno della Confartigianato sabato a Rovigo – il presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia e della Lombardia Eugenio Massetti, che aggiunge: «Se è infatti vero che prima l'assetto economico era rappresentato dal triangolo Genova – Milano – Torino, ora il concetto è “Oltre il Nord-Est, per un nuovo sviluppo del Paese” dove il sistema territoriale di sviluppo è rappresentato da Lombardia, Emilia e Veneto: Milano, Bologna, Venezia e Brescia al centro. Quando dicevamo, solo qualche mese fa che per noi Montichiari era ed è un aeroporto da alta classifica, da serie A, per la caratteristica delle piste che possiede, unico dopo Malpensa per il suo potenziale bacino di utenza, non sbagliavamo una virgola. Così come non ci aveva stupito, vista la storia dello scalo fatta di interessi localistici e di persone che non hanno mai saputo vedere oltre il proprio naso (con l'esplicita volontà della gestione Catullo di non valorizzarlo nel sistema Brescia-Verona), che la situazione restasse così com'è. È ora che l’aeroporto di Montichiari torni invece al centro di un progetto di rilancio che faccia ripartire l'impegno sulle attività di trasporto merci e passeggeri. E se la Regione Lombardia appoggia Orio al Serio in questa partita di Montichiari, noi registriamo e apprezziamo la posizione del presidente Maroni. Tutte motivazioni d'interesse che ben vengano, l'importante è farlo in fretta: lo sviluppo di un paese matura e si diffonde con un forte investimento sul territorio e l'aeroporto è uno di questi».

Confartigianato Imprese Unione di Brescia sostiene da tempo come le istituzioni e la politica tutta debbano e possano impegnarsi a promuovere investimenti nelle infrastrutture aeroportuali, avviando finalmente la creazione di un hub che coinvolga Montichiari a servizio di un territorio enorme, che con i suoi 15 milioni di abitanti e decine di migliaia di imprese è il cuore pulsante del nord italiano produttivo che ha sempre visto la regione Lombardia, con Brescia in testa, motore del suo sviluppo.



Fonte: Comunicato stampa mer 09 ott 2013, ore 13.12
Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo
25

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
IL MIGLIORE A BRESCIA: Chi è il miglior assessore della giunta Del Bono? (un voto al giorno per Ip)
Laura Castelletti (Cultura)
Marco Fenaroli (Casa e Partecipazione)
Gianluigi Fondra (Ambiente)
Federico Manzoni (Mobilità)
Roberta Morelli (Scuola)
Valter Muchetti (Sicurezza)
Paolo Panteghini (Bilancio)
Felice Scalvini (Welfare)
Michela Tiboni (Urbanistica)

IL PEGGIORE BRESCIA: Chi è il peggior assessore della giunta Del Bono? (un voto al giorno per Ip)
Laura Castelletti (Cultura)
Marco Fenaroli (Casa e Partecipazione)
Gianluigi Fondra (Ambiente)
Federico Manzoni (Mobilità)
Roberta Morelli (Scuola)
Valter Muchetti (Sicurezza)
Paolo Panteghini (Bilancio)
Felice Scalvini (Welfare)
Michela Tiboni (Urbanistica)

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:10 @forse
19 dic - Vai alla news »
Fenomeno della filosofia!
15:08 però
19 dic - Vai alla news »
un po' meno ideologia non guasterebbe.
14:48 mvb
19 dic - Vai alla news »
scusate ma anzichè litigare perchè non andate dai consiglieri/assessor i provinciali passati e presenti a chiedere conto della
14:48 @ 14.25
19 dic - Vai alla news »
E quindi?
14:46 @ 13.09
19 dic - Vai alla news »
Non si tratta di essere contenti se qualcuno perde il lavoro: si sta solo facendo notare che qualcuno perde il lavoro e basta; qualcun altro
14:25 Forse...
19 dic - Vai alla news »
I ladri (forse) stranieri entrano nelle case, i ladri (sicuramente) italiani stanno sulle poltrone!
13:09 EVVAIIIIIII!!!!!
19 dic - Vai alla news »
Premesso che CGIL, CISL e UIL, avendo di fatto smobilitato i lavoratori con la loro inerzia, il loro consociativismo, con la loro concertazi
12:46 oleg
19 dic - Vai alla news »
Una persona vera, che merita tutta la mia stima!
Commenti in evidenza
16:54 Aldo Rebecchi
18 lug - Vai alla news »
Rispetto ai commenti letti, circa l’ipotesi che abbia a coordinare lo staff in via di formazione del Sindaco, non per replicare a chi legitt
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
A Brescia arriva la rivoluzione della ceretta con Go Wax
A Milano e in altre capitali mondiali è ormai una “moda” inarrestabile. E da inizio giugno fa tendenza anche a Brescia. Si tratta della ceretta brasiliana, pratica che ha già conquistato dive e donne “normali” in tutto il mondo perché basata su una tecnica che ha quasi del "rivoluzionario" rispetto a quella tradizionale. La "new ceretta" wax è una applicazione a caldo di cera d'api e miele che ha la caratteristica di
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook


       
EDIZIONI 12 | PUBBLICITA' | PI/CF 03327790980 | REA (4) 524873 | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008