Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 09:38


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
L'ANNUNCIO
ryanair potrebbe tornare al D'Annunzio di Montichiari

Ryanair potrebbe tornare a volare su Montichiari dal 2016. In arrivo 280 Boeing

Ryanair potrebbe tornare a volare su Montichiari nel 2016. Per ora si tratta solo di un annuncio, ma giovedì il responsabile commerciale della compagnia low cost irlandese, John Alborante ha spiegato: “So che i tecnici del dipartimento commerciale di Ryanair hanno visitato l’aeroporto D’Annunzio e l’hanno giudicato idoneo alle operazioni. In Italia, ci mancano pochi aeroporti e Brescia è uno di questi”.

L'ultimo volo di Ryanair nei cieli sopra il D'Annunzio risale al 2010. Per poterci tornare però servono nuovi aeromobili e l'ordine sembra che sia già partito: 280 Boeing saranno consegnati alla compagnia nei prossimi anni e serviranno per implementare la flotta (proprio ieri Alborante ha annunciato 4 nuove rotte in partenza dal Catullo di Verona: Londra, Birmingham, Bruxelles e Palermo) ma anche, speriamo, per tornare a volare a Brescia.






Fonte: Redazione ven 30 ott 2015, ore 17.40
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
x@15.17
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sì, sono d'accordo con te. Sulla genuinità dell'alimentazione, soprattutto nelle campagne, non ne sono così convinto. Aggiungo anche che, almeno qui da noi, non ci sono state più guerre, anche questo influisce sulla qualità della vita, è possibile avere tantissime informazioni e notizie (forse troppe) e, sempre volendo, è possibile avere un'idea più precisa dei fatti del mondo. Sì, è migliorato tutto, però i problemi che un tempo erano locali (penso al mondo di Dante) oggi sono diventati problemi mondiali e la nostra mente spesso rifiuta di capire un mondo troppo complicato.
mar 03 nov 2015, ore 16.57
Immagine profilo
@15.17
(UTENTE NON REGISTRATO)
Stiamo parlando di grandi numeri, non di casi isolati, le malattie incurabili esistono ancora, ma sono una piccola quantità rispetto a 100 anni fa. Mi sembra assurdo negare che la qualità della vita, che come dici tu non è solo una questione di durata, sia migliorata praticamente in tutto il mondo (in particolar modo nei paesi più sviluppati) nell'ultimo secolo. Stiamo parlando di progresso medico e scientifico, miglioramento delle condizioni di lavoro (e qui ti do ragione, qualcuno sta facendo di tutto per tornare indietro), libertà personali, alimentazione (si...nonostante tutto, anche quella, a conti fatti, è più sicura oggi...e per sicura non intendo genuina, sia chiaro), potere d'acquisto del proprio stipendio (100 anni fa era impensabile per una persona non ricca fare un viaggio dall'altra parte del mondo). Naturalmente la società chiamiamola "moderna" ha generato problemi che prima non esistevano (stress e depressione ad esempio), non sostengo certamente che il mondo attuale sia perfetto, nonostante ciò mi sembra innegabile che percentualmente la gente viva meglio.
mar 03 nov 2015, ore 16.14
Immagine profilo
x@14.31
(UTENTE NON REGISTRATO)
Guarda che anche oggi si muore giovani e di malattie incurabili. E anche se hai i soldi non ci puoi fare nulla, di esempi eccellenti non mancano. E poi la qualità della vita la misuri dall'età? Anche qui è una questione opinabile. E' logico che l'operaio di cento anni fa viveva meno di quello di oggi: è vero, infatti penso che dall'arrivo dell'industrializzaz ione le condizioni di vita siano peggiorate. A correggere il tiro sono state le conquiste sociali (che oggi stanno smantellando) che hanno un po' suddiviso la ricchezza. Come ambiente sicuramente si viveva meglio nelle campagne che in città.
mar 03 nov 2015, ore 15.17
Immagine profilo
@14.31
(UTENTE NON REGISTRATO)
Scusami se insisto, non voglio far polemica, ma non mi sembra si tratti di punti di vista, piuttosto di dati di fatto. A parità di classe sociale si vive meglio oggi, l'operaio di inizio secolo scorso viveva peggio e meno a lungo dell'operaio del 2015, allo stesso modo il ricco di 100 anni fa viveva peggio e meno a lungo di un ricco oggi, c'erano molte più malattie incurabili e se te le pigliavi dei soldi non te ne facevi niente. Il tuo concetto di vita sana non mi è molto chiaro...la vita era più sana, ma si moriva prima?
mar 03 nov 2015, ore 14.58
Immagine profilo
x@11.47
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' una questione di punti di vista, insomma. Dipende poi dal tipo di vita che fai. E' logico che se eri povero e non avevi niente era un conto, se eri normale avevi pro e contro allora come oggi. Su certi aspetti preferisco oggi perchè sei più libero di dire la tua e di scegliere, una volta nascevi in un ambiente e vivevi in quello. Sulla vita sana era meglio una volta, naturalmente se avevi i mezzi.
mar 03 nov 2015, ore 14.31
Immagine profilo
@11.47
(UTENTE NON REGISTRATO)
Si però questa nostalgia dei tempi che furono mi sembra un pò ridicola. Innanzitutto non c'eravamo, quindi non possiamo basarci sull'esperienza personale. Mangiamo porcherie, ma viviamo più a lungo. Viviamo una vita logorante, ma comunque meno logorante di un operaio del 1915. Se si arriva rimbambiti a 100 anni è perchè non si è stati rimbambiti fino a 80 o 90, età a cui 100 anni fa si sognavano di arrivare, senza contare che non è che tutti arrivino a 100 anni rimbambiti, ci sono che persone arrivano a quell'età nel pieno possesso delle proprie facoltà mentali, certo, avranno problemi fisici non indifferenti, gli stessi problemi che 100 anni fa uno aveva già a 60 anni, magari a causa di un lavoro logorante ed eseguito per tutta la vita senza misure di sicurezza e prevenzione. Si moriva per malattie che nel frattempo sono state debellate. Devo continuare o credi davvero che 100 anni fa la qualità della vita fosse migliore?
mar 03 nov 2015, ore 12.28
Immagine profilo
x@rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
Oggi invece si vive fino a 100 anni rimbambiti, dopo una vita logorante, avendo respirato e mangiato porcherie, con una badante che nemmeno sa la tua lingua e le tue abitudini, pieni di farmaci. Dimmi tu cosa è meglio...
mar 03 nov 2015, ore 11.47
Immagine profilo
rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
se lo dici tu
mar 03 nov 2015, ore 10.39
Immagine profilo
@rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
Rimpiangi il modo di vivere di 100 anni or sono? Tra l'altro, si campava meno di 50 anni! Basta piagnistei e "tontognamenti"!
mar 03 nov 2015, ore 10.36
Immagine profilo
rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma 100 anni fa non eravamo ridotti cosi
mar 03 nov 2015, ore 08.22
Immagine profilo
@rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
Alla Fascia d'oro si sono fatti i primi voli in Italia cento anni or sono.
mar 03 nov 2015, ore 07.58
Immagine profilo
@rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
Alla Fascia d'oro si sono fatti i primi voli in Italia cento anni or sono.
mar 03 nov 2015, ore 07.57
Immagine profilo
rodri a senza i
(UTENTE NON REGISTRATO)
prima di tutto mi congratulo con lei per l'educazione con cui viene formulato il commento, preciso che i miei genitori vivono li da una vita e come tanti non possono traslocare......quin di sono costretti a trascorrere la vecchiaia in una pace molto poco serena.buana giornata a LEI
mar 03 nov 2015, ore 06.54
Immagine profilo
rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
va bene avere lavoro.......ma se per creare lavoro e vivere meglio ....significa inquinare il pianeta a 40 anni saremo morti......ma felici per il progresso
mar 03 nov 2015, ore 06.41
Immagine profilo
Gargantua
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma poi non lamentiamoci se i nostri giovani non hanno il lavoro. A bergamo tra aeroporto e indotto ci sono decine di migliaio di posti. Dai servizi aeroportuali alle forniture ecc.. Con buona pace di quelli che (avendo la pancia piena) pontificano di lavori green.... Si faremo fare a tutti i giovani i malghesi... Cerchiamo di cogliere l'occasione invece che sperare nel fallimento
lun 02 nov 2015, ore 10.12
Immagine profilo
@rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
Senza ironia. Casa sua è precedente o successiva all'Aeroporto? E il Suo trasloco? No perché...per quale motivo andare a vivere vicino a un aeroporto e lamentarsi dell'inquinamento? Forse perché io sono nato e cresciuto attaccato a Linate quindi so esattamente cosa voglia dire vivere vicino a un aeroporto funzionante e attivo (ora meno di trent'anni fa a dire il vero)
lun 02 nov 2015, ore 08.23
Immagine profilo
basta inquiname
(UTENTE NON REGISTRATO)
caro roncanal accontentati degli aerei di carta perché quelli veri fanno venire il cancro ai polmoni e finisce che l'unico viaggio che fai è quello lungo il viale dei cipressi
lun 02 nov 2015, ore 00.06
Immagine profilo
Sandro
(UTENTE NON REGISTRATO)
Gli aerei in ordine verranno consegnati a partire dal 2020 al 2024, yo creo che la Ryanair cambierà idea, ne passerà de agua sotto i ponti.
dom 01 nov 2015, ore 21.45
Immagine profilo
ALTERNATIVO90
(UTENTE NON REGISTRATO)
Qui si denota la mentalità anacronistica del bresciano medio
dom 01 nov 2015, ore 12.48
Immagine profilo
rocanal
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perché il vicino aeroporto di ghedi non inquina con i suoi caccia ormai trentenni Io credo sia un'opportunità in più per chi deve viaggiare senza fare ingrassare i vicini aereoporti di vr e Bg ! Visto che ormai esiste meglio sfruttarlo
dom 01 nov 2015, ore 09.44
Immagine profilo
@Ande
(UTENTE NON REGISTRATO)
dal sito Peacelink.it: "Una stima per difetto paragona l'inquinamento di ogni aereo a quello di 500 auto non catalizzate. L'aeroporto di Malpensa, ad esempio, equivale a 250-300.000 auto al giorno, quello di Linate a 150.000 auto." Avanti così, allora...
sab 31 ott 2015, ore 16.48
Immagine profilo
Ande
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma tutti questi brontoloni che brontolano contro tutto poi effettivamente spero che si spostino a piedi o in bici per non inquinare, che comprino alimenti sfusi per non inquinare, che si lavino con l'acqua fredda e che non usino l'energia elettrica per non inquinare...e infine che non vadano in vacanza o al lavoro all'estero sempre per non inquinare.........
sab 31 ott 2015, ore 15.16
Immagine profilo
rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
l'aereoporto causa pure inquinamento acustico....
sab 31 ott 2015, ore 12.45
Immagine profilo
rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
anche sicuramente alle discariche, all'acqua inquinata, a tutti gli esuberi.....viviamo proprio in una bella città
sab 31 ott 2015, ore 12.42
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
sab 31 ott 2015, ore 12.27
Immagine profilo
rodri
(UTENTE NON REGISTRATO)
polmone..... la penso esattamente come te.bravissimo ciao
sab 31 ott 2015, ore 10.16
Immagine profilo
Polmone
(UTENTE NON REGISTRATO)
Siamo proprio dei coxxxxni!! La provincia con il più alto tasso di mortalità in Italia, con il più alto numero di discariche, con il più alto livello di pcb e diossine nel sangue ed anzichè iniziare a cambiar rotta e cercare di risanare il territorio cosa facciamo?? Ancora mezzi inquinanti sopra le nostre teste. Ci meritiamo di morire come le mosche.
sab 31 ott 2015, ore 10.08
Immagine profilo
Ryanair
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Ryanair acquista 280 Boeing oltre i circa 350 che già ne costituiscono la flotta ? Urpo, a 80 milioni di euro l'uno, il low cost rende non poco...
sab 31 ott 2015, ore 09.19
Immagine profilo
cura Robespierr
(UTENTE NON REGISTRATO)
Geniale!non possiamo accendere i caminetti e usare la vespa per non inquinare e ci andiamo a cercare gli aerei!cura Robespierre per questi geni!
sab 31 ott 2015, ore 08.26
Immagine profilo
sorella o.
(UTENTE NON REGISTRATO)
ma che bello ........ altro INQUINAMENTO ..... ormai non ci manca nulla !!!!!! Io spero che questi di RYANAIR facciano bene i loro conti : tutte le compagnie aeree che hanno aperto voli su MONTICHERAI o sono FALLITE o hanno dovuto cambiare il bacino aeroportuale !!!
ven 30 ott 2015, ore 23.04
Immagine profilo
gino
(UTENTE NON REGISTRATO)
che bello! così noi sotto facciamo l'aerosol! vai così prepariamoci a respirare a pieni polmoni questa magnifica aria salubre bresciana!
ven 30 ott 2015, ore 22.26
Immagine profilo
ALTERNATIVO90
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma ancora ci credete ? La vedo dura anche se sarebbe bello, tutte le volte mi tocca andare a orio
ven 30 ott 2015, ore 20.22
Immagine profilo
linea
(UTENTE NON REGISTRATO)
credo che sarà l'ultima conquista utile per ryanair, ormai gli aeroporti italiani solo colonizzati dal low cost
ven 30 ott 2015, ore 17.48
Immagine profilo
filo
(UTENTE NON REGISTRATO)
speriamo davvero. per brescia sarebbe la svolta. non che possiamo lamentarci della distanza da bergamo o verona ma montichiari in 15 minuti è raggiungibile...
ven 30 ott 2015, ore 17.46
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
09:08 considerazione
07 dic - Vai alla news »
Adesso subito l'approvazione della legge di stabilita', poi subito al voto. Tanto una legge elettorale o il taglio degli stipendi e delle in
09:06 @nonn
07 dic - Vai alla news »
questo é il dramma della democrazia italiana. un referendum chiede il si o il no su un argomento e gli elettori votano si o no a seconda de
09:02 considerazione
07 dic - Vai alla news »
Cosa dovrebbe bruciare, visto che il rifiuto urbano dovrebbe drasticamente ridursi con il riciclo e la vendita del differenziato?
09:00 a 8.41
07 dic - Vai alla news »
L'esito del NO al referendum è stato determinato anche questa gestione assurda nei confronti dell'immigrazione, anche se nessuna trasmission
08:41 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Vorrei far presente alla signora che l'articolo in questione parla dei risultati del referendum e non degli immigrati. Evidentemente la sign
07:50 dfiscriminazion
07 dic - Vai alla news »
Anche stamattina c'è la polemica su una famiglia straniera a Roma cacciata via dagli inquilini che non vogliono che venga assegnata loro la
06:39 DISUGUAGLIANZA
07 dic - Vai alla news »
A proposito di lavoro, alla Corte Costituzionale dovrebbe andare anche la lette 97/2013 che all'art. 7 apre i concorsi pubblici a profughi e
05:51 DISUGUAGLIANZE
07 dic - Vai alla news »
Sarebbe davvero ora che si ripartisse dalla corretta interpretazione della Costituzione e dal lavoro, e anzichè citare sempre l'art.1 che st
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...