Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 07 Dicembre 2016 - Ore 21:11


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LA CRONACA

Gardaland Sea Life Acquarium: una domenica con i bimbi per ripopolare di trote il Garda

Un centinaio di bambini con le relative famiglie sono stati coinvolti ieri in un’operazione di ripopolamento delle trote nel Lago di Garda.

Il progetto, che ha coinvolto proprio i bambini quali potenziali gestori del territorio nel futuro, è stato organizzato dai biologi di Gardaland Sea Life Aquarium in sinergia con il Servizio di Tutela Faunistico Ambientale della Provincia di Verona supportati dal Sub Club di Peschiera che ha curato tutta la logistica organizzativa in cantiere e sulla motonave.

Domenica mattina duemila giovani esemplari di trota Fario della dimensione di 12 cm circa sono stati trasferiti dall’incubatoio ittico accreditato ai cantieri della Navigarda; le piccole trote sono state poi trasferite con cura dai biologi del Gardaland Sea Life Aquarium in appositi sacchetti riempiti di acqua e addizionati con una speciale miscela di ossigeno per garantire il trasporto in massima sicurezza.

Successivamente, una motonave della Navigarda con il prezioso carico, è partito con destinazione il porto di Peschiera del Garda dove lo attendeva un trepidante gruppo di bambini. Una volta saliti tutti a bordo, l’imbarcazione ha raggiunto il Lido Ronchi, il fronte lago prospiciente Gardaland, dove ha avuto inizio l’inusuale “attività di semina”. Tale operazione ha visto coinvolti in prima persona i bambini che, dopo aver ricevuto una breve ma coinvolgente spiegazione didattica da parte di un esperto di riproduzione ittica, hanno liberato - con tanto entusiasmo e molta attenzione - le piccole trote nelle acque benacensi. Il punto di immissione dei piccoli esemplari è stato scelto dagli esperti proprio perché i fondali profondi e fangosi sono ideali per permettere alle piccole trote di nascondersi dai predatori e, contemporaneamente, di trovare il cibo di cui nutrirsi.

E’ stato davvero grande l’entusiasmo dei bambini che, per tutta la durata dell’uscita didattica, hanno continuato a porre domande agli esperti per soddisfare la propria curiosità dimostrando così di aver accolto appieno il messaggio: l’importanza della salvaguardia del territorio e delle acque in particolare.

Sara Massaccesi, Acquarista di Gardaland SEA LIFE Aquarium, ha raccontato: “Da oltre 35 anni, ossia dalla nascita del primo acquario, il brand SEA LIFE ha sviluppato una vera e propria vocazione al mare. Amare il mare per noi significa proteggere l’ecosistema acquatico e chi lo abita ma anche investire in conservazione, informazione e sensibilizzazione. Quale modo più naturale poteva esserci per trasmettere questi valori e per coinvolgere i bambini che vivono nel nostro territorio? E’ stata sicuramente una lezione divertente ma assolutamente rilevante per diffondere l’importanza e il valore della salvaguardia delle acque del Lago di Garda!”

Proprio per rispondere a questa vocazione al mare che è la priorità del brand, è nata SEA LIFE Trust, l’organizzazione no profit che riunisce tutti i centri SEA LIFE del mondo, fondata appositamente per la realizzazione di iniziative e attività di conservazione.

“L’emozione di occuparsi ogni giorno del benessere degli animali, cercando di salvaguardare le specie a rischio con programmi di riproduzione, conservazione e recupero di animali in difficoltà, è immensa - prosegue Sara Massaccesi - così come lo straordinario entusiasmo che deriva dalla reintroduzione di migliaia di piccoli esemplari di trote che vanno a ripopolare l’ecosistema locale. Oggi abbiamo fatto proprio questo, grazie alla sensibilità e alla collaborazione degli enti locali.”

In questo contesto di ecosostenibilità si inserisce l’attenzione degli enti locali che, ben consapevoli del grande afflusso di turisti a cui ogni anno si trovano a far fronte, riescono comunque a lanciare un forte messaggio di rispetto e amore per il territorio, supportando queste importanti azioni di salvaguardia e conservazione ambientale. A tal proposito Paolo Artelio, Presidente di Garda Unico, ha commentato: “Il Lago di Garda e il suo territorio circostante ospitano ogni anno un numero molto alto di turisti; una delle caratteristiche a cui teniamo in particolar modo è la sua eco-sostenibilità. Il compito di mantenerla spetta in primis a noi, Operatori del Turismo, che vogliamo coinvolgere sempre più le nuove leve - ragazzi e ragazze - per la salvaguardia dell’ambiente naturale del Lago di Garda che costituisce la sua bellezza per la gioia di tutti.”





Fonte: Redazione lun 09 nov 2015, ore 15.49
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:04 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
giovani profughi in cerca di lavoro e di una vita migliore vittime di una cospirazione a sfondo razziale
20:56 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
ditta straniera specializzata in trasporti rapidi braccata da agenti razzisti
20:47 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
boom di imprese straniere nel bresciano...
20:37 RISORSE
07 dic - Vai alla news »
prodigi della società multietnica e della globalizzazione
19:13 A 18.26
07 dic - Vai alla news »
Certo che i furti ci sono sempre stati, ma con l'immigrazione sono aumentati perchè si sono aggiunti a quelli autoctoni già mal digeriti. Co
18:55 ORIO
07 dic - Vai alla news »
a 17.54 e 1826 - L'intelligenza bisogna possederla per poterla schiaffeggiare. Se ancora non avete capito in quale letamaio l'immigrazione c
18:28 castriota
07 dic - Vai alla news »
castrazione chimica
18:26 @NONNA
07 dic - Vai alla news »
Enciclopedia Treccani: Xenofobia (da ξέν&# 959;Ϛ, straniero, e ϕόβ&# 959;Ϛ, paura) significa paura d
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...