Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 00:27


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
ECONOMIA
miriam cominelli

Trasferimento Pulex a Padova, Cominelli (Pd): evitare un duro colpo all'occupazione femminile

“Il trasferimento delle lavoratrici e dei lavoratori della sede delle Pulex di Brescia allo stabilimento di Padova rappresenterebbe un duro colpo alla situazione occupazionale, soprattutto femminile (20 dei 36 dipendenti sono donne) del nostro territorio. Per questo insieme ai colleghi bresciani Galperti e Lacquaniti e ai colleghi padovani e veneziani Narduolo, Camani e Mognato, oggi ho presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro dello Sviluppo Economico per istituire un tavolo ministeriale per una realtà aziendale che risulta ad oggi priva di un vero e proprio piano industriale, nonostante conti circa 700 dipendenti distribuiti nelle sue quattro sedi presenti nei territori di Reggio Emilia, Venezia, Cremona e Padova”, è quanto afferma Miriam Cominelli, esponente del Pd prima firmataria dell’interrogazione al Ministro Guidi.

Nell’interrogazione si fa presente che l’azienda Pulex s.r.l., attiva dal 1963 e specializzata nella fabbricazione di attrezzature per la pulizia industriale dal luglio 2015 è stata coinvolta, assieme a Ready Sistem e Euromop, nella fusione per incorporazione in Ipc Tools. In particolare lo stabilimento di Brescia risulta essere tra i migliori del gruppo in termini di efficienza produttiva (quasi il 100%), l’andamento economico è in assoluto equilibrio, i dati di bilancio sono rassicuranti e il fatturato annuo si aggira attorno ai sette milioni di euro. Tuttavia nel mese di ottobre 2015 l’azienda ha comunicato l’intenzione di trasferire lo stabilimento bresciano ed i 36 dipendenti in provincia di Padova dove sono presenti altri due stabilimenti. Per continuare a lavorare, dunque, i dipendenti dovranno trasferirsi a Padova, oppure fare i pendolari a 160 chilometri di distanza, sebbene nell’ambito della maxi-fusione aziendale ai lavoratori e ai sindacati era stato assicurato che nulla sarebbe cambiato, né per quanto riguarda il tasso occupazionale né per quanto riguarda i contratti.












Fonte: Comunicato Stampa ven 13 nov 2015, ore 17.15
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
00:13 Incredibile !
18 gen - Vai alla news »
Incredibile Fabius ! I dilettanti allo sbaraglo furono dal 2008 al 2013 il duo Parolfi (Paroli e Rolfi) e la loro Giunta di "giovani di stud
21:54 Gino
17 gen - Vai alla news »
Per fortuna che ci sono persone serie che sanno cosa devono fare.Questo candidato avrebbe portato alla sconfitta certa come il precedente Ca
21:25 considerazione
17 gen - Vai alla news »
Vero. Infatti sia la chiesa che i musulmani combattono la modernità, il laicismo, il diritto di scegliere consapevolmente e non costretti da
21:17 klero
17 gen - Vai alla news »
Questi non distruggono la chiesa, che sarà sempre più ricca, ma distruggono noi e le nostre tradizioni. Bisogna assolutamente togliere l'8 p
20:20 Beluhinlgailm
17 gen - Vai alla news »
мос ;квk 2;Бе 83;ух 080;н Дми ;трl 0;
20:10 a 19.52
17 gen - Vai alla news »
Se questo dovesse succedere come ci ha già peraltro detto Gabrielli, significa che o siamo già pieni di terroristi, oppure anche quelli che
19:52 @NONNA
17 gen - Vai alla news »
Ci faranno soccombere quelli come te. State facendo il gioco dell'ISIS. State creando nuovi terroristi. Il primo attentato in Italia forse e
19:23 @se tanto
17 gen - Vai alla news »
Meglio di no: in mezzo a quella brutta gente che sono i preti non c'è nulla da imparare. E poi meglio che servano la società che gente come
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...