Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 21 Gennaio 2017 - Ore 03:04


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LA LEGGE

Via la bandiera della pace dall'ufficio comunale: è polemica a Desenzano

La scelta di affiancare alla bandiera italiana e a quella dell'Unione Europea anche la bandiera del Tibet e quella arcobaleno della pace ha causato qualche polemica a Desenzano, dove il sindaco Rosa Leso le ha personalmente tolte dall'atrio dell'anagrafe del Municipio.

Il primo cittadino ha ricevuto la telefonata del prefetto di Brescia, Valerio Valenti che, chiamato in causa dal consigliere di fratelli d'Italia Pietro Avanzi, ha confermato che le due bandiere del Tibet e della pace non sono consone. Avanzi aveva presentato un esposto che faceva riferimento alla legge sulle disposizioni sull'uso delle bandiere nelle sedi istituzionali. Il segretario di Fratelli d’Italia aveva scritto: “l’esposizione negli edifici pubblici di simboli di qualsiasi natura, bandiere o simboli di enti, associazioni private, insegne di partito determinava una violazione”. Concertto ribadito anche dal prefetto Valenti. Al sindaco non è restato che togliere le due bandiere per far tornare la pace.




Fonte: Redazione mer 18 nov 2015, ore 10.31
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
guerra
(UTENTE NON REGISTRATO)
mettetece la bandiera della guera.
gio 19 nov 2015, ore 17.21
Immagine profilo
Mah...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Premetto che non condivido la causa del Tibet né il pacifismo generico. Credo però che ora, per coerenza, sia il Sig. Avanzi, sia il Sig. Prefetto dovrebbero proseguire nel loro impegno e muovere i passi necessari a sanzionare chi ha violato anche il altri luoghi sul suolo della Patria le importantissime (secondo loro) disposizioni richiamate. Per esempio numerosi sindaci e amministratori pubblici hanno, in questi ultimi giorni, esposto la bandiera della Repubblica francese su palazzi istituzionali; segnalo, in proposito, Milano, Cervia, Rieti, Vogogna, Livorno, Vasto, Regione Puglia, Catania, San Gimignano, Agrigento, Ravenna e l'elenco è ancora molto lungo. Ora, i casi sono due: o l'iniziativa del Fratello d'Italia è importante e quindi deve proseguire affinché la legalità sia rispettata ovunque, oppure è una delle solite pagliacciate sterili messe in scena da personaggi purtroppo lautamente pagati dai cittadini per occupare il loro tempo in cose utili.
mer 18 nov 2015, ore 11.17
Immagine profilo
willo
(UTENTE NON REGISTRATO)
CHE polemiche sterili, mamma mia. questo personaggio di fratelli d'italia non aveva altro da fare? mi sconvolge che ci sia gente che si perde in queste zzzzz
mer 18 nov 2015, ore 10.49
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
01:24 ThomasTew
21 gen - Vai alla news »
Кто ; пос ;овk 7;ту 77;т увл ;екk 2
00:00 @@Bragaliadamus
21 gen - Vai alla news »
Le sestine di Nostradamus erano scritte per essere decifrate, decriptate, reinterpretate da chi le leggeva o le avrebbe lette nei secoli a
23:57 Claudio Bragaglio
20 gen - Vai alla news »
Vero che Sandro Belli è un po’ eccentrico. E a volte sui Social se le va pure a cercare col lanternino, ma non è obbligatorio condividerlo i
23:52 @Sandro
20 gen - Vai alla news »
Ah, quindi dobbiamo credere che qualsiasi cittadino libero, nonchè svincolato dai partiti, può far parte per virtù divina dello staff di "sa
23:37 Giancarlo
20 gen - Vai alla news »
ecco appunto, l'inutile provincia cominci col raccogliere la spazzatura che si accumula sul ciglio delle strade provinciali e in primavera e
22:54 Sandro
20 gen - Vai alla news »
Pur non sentendomi particolarmente saggio, come più volte dico e scrivo, ma facendo parte di una staff che commenta e propone, ma certamente
22:54 @Bragagliadamus
20 gen - Vai alla news »
Stradivariuss e Qol Sakal hanno fatto su Delbono e il PD due interessanti e intelligenti valutazioni, mentre del vate di Bragagliadamus no
22:35 Sveglia beoti
20 gen - Vai alla news »
......se lo dice Brebemi ci sarà da crederci? Ci avevano fatto credere che sarebbe stata una via di comunicazione di estrema importanza, ma
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...