Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 10 Dicembre 2016 - Ore 13:43


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
isis

Arrestati due siriani all'aeroporto di Bergamo: sui cellulari foto dell'Isis

Arrestata all'aeroporto di Bergamo una coppia di siriani che si fingevano “norvegesi” e “austriaci” e conservavano sul cellulare immagini dell'Isis.

Ad insospettire le guardie, che hanno deciso di fare controlli più approfonditi, due uomini, uno di 19 e uno di 30 anni, che sembravano viaggiare insieme. L'uno, il 19enne si spacciava per “austriaco”, l'altro, 30enne, per “norvegese”, in realtà erano entrambi siriani e parlavano solo arabo.

Ciò che ha spinto gli inquirenti ad incriminarli però sono state le immagini di guerra che hanno trovato sui loro cellulari. Il 19enne conservava immagini riconducibili all'Isis, mentre l'altro foto di guerra e bombardamenti. Nel telefono del più giovane anche un'immagine del 19enne con una mitraglietta tra le mani, che però lui ha raccontato essere il cugino, mentre il 30enne ha detto di conservare le immagini in ricordo del fratello defunto.

Entrambi sono così stati arrestati e condotti al processo per direttissima. I due arresti sono già stati convalidati e per loro si sono aperte le porte del carcere. Ora gli uomini della Digos dovranno analizzare tutto il materiale sequestrato ai due per capire a cosa era destinato.




Fonte: Redazione gio 19 nov 2015, ore 17.13
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@intanto
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ogni tanto bisogna dar pure ragione a chi scrive. Sono perfettamente d'accordo.
ven 20 nov 2015, ore 13.08
Immagine profilo
Intanto
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mentre per tenerci buoni e far vedere che si preoccupano della nostra incolumità arrestano qualche povero tontolone, le bombe italiane partono per l'Arabia Saudita (si trova facilmente anche il video del decollo degli aerei cargo che le trasportano). Verranno usate dalla petromonarchia dei Saud, alleati dell'Occidente quanto sostenitori degli jihadisti, contro il popolo yemenita e magari arriveranno anche ai miliziani dell'Isis per essere utilizzate contro la Siria e l'Iraq. L'amministratore delegato di Finmeccanica, Moretti, ha detto che non c'è problema, le armi si vendono perché fanno business. Quando sentite Renzi o la Pinotti che parlano di lotta contro l'Isis fategli e fatevi qualche domanda. Il nemico è quello che marcia alla nostra testa, che siede nei nostri governi, che prende decisioni che espongono alle ritorsioni e alla morte i cittadini inermi, in Europa come in Medio Oriente.
ven 20 nov 2015, ore 11.59
Immagine profilo
NAPOLETANO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Io ero a orio ieri e vi confermo che non hanno arrestato nessuno, notizia fasulla per farci stare tranquilli !!
ven 20 nov 2015, ore 11.47
Immagine profilo
se....
(UTENTE NON REGISTRATO)
due tonti mica tanto..., perchè quelli dell'isis sono intelligenti ????
ven 20 nov 2015, ore 09.43
Immagine profilo
se...
(UTENTE NON REGISTRATO)
se i terroristi dell'Isis andassero in giro come questi due tonti potremmo veramente dormire sonni tranquilli. Che si facciano pure i dovuti controlli, ma questi sono probabilmente solo due leli in cerca di un posto dove andare.
ven 20 nov 2015, ore 08.08
Immagine profilo
GRAZIE
(UTENTE NON REGISTRATO)
UN GRANDE GRAZIE ALLE FORZE DELL'ORDINE ! BRAVISSIMI A INDIVIDUARE I DUE SIRIANI A ORIO . FATE TANTI COMMENTI , NESSUNO CHE SI RICORDA PERO' CHE SOLO GRAZIE ALLE FORZE DELL'ORDINE DORMIAMO ANCORA SONNI TRANQUILLI !
ven 20 nov 2015, ore 07.25
Immagine profilo
NAPOLETANO
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma che credete che questi so stupidi? Non sono mica come i bresciani eh
gio 19 nov 2015, ore 23.35
Immagine profilo
???????????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Se una dei due fosse stata donna si sarebbe chiamata Ruby dichiarandosi di origine egiziana.
gio 19 nov 2015, ore 21.31
Immagine profilo
Ah, se se!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sarebbe interessante sapere che nomi avevano sui passaporti fasulli, magari qualcosa come Lars Hansen e Franz Gruber... Veramente dei geniacci a farsi passare per nordici parlando solo arabo, immagino siano biondi e, tanto per non destare sospetti (in questi giorni chi andrebbe mai a pensare che i poliziotti sono particolarmente sensibili ad Arabi e simili) si tengono pure le fotine sul telefono. Sì, sì, proprio da aver paura!
gio 19 nov 2015, ore 19.58
Immagine profilo
Rudy
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma aspettiamo che vi mettano una bomba sotto i vostri sederi e poi ne parliamo.
gio 19 nov 2015, ore 19.42
Immagine profilo
KEBAB
(UTENTE NON REGISTRATO)
Notizia che in sè non dice niente, troppo vaga
gio 19 nov 2015, ore 19.27
Immagine profilo
???????????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Beh arrivare a dire che i due sono dell'ISIS per il solo fatto di avere delle foto di guerra mi sembra a dir poco eccessivo, se si considera che essendo siriani immagini di guerra di sicuro le devono avere di sicuro. Diversa cosa è quella di essersi spacciati da cittadini europei con passaporto falso, ma questo è ancora da verificare, mi sembra di aver capito. Speriamo in bene.
gio 19 nov 2015, ore 17.45
Immagine profilo
NICK
(UTENTE NON REGISTRATO)
azzzz...sono vicini
gio 19 nov 2015, ore 17.19
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
13:24 ??????????????
10 dic - Vai alla news »
Ultima considerazione da fare al renziano boys è che da un indagine rilanciata dai tg nazionali è che il 5% della corruzione in Italia come
13:11 Sandro
10 dic - Vai alla news »
Non vorrei annoiare i lettori con questa discussione sulla mia "civicita' " tuttavia l'anonimo prolisso e ripetitivo lettore fa una osservaz
10:16 IPOCRISIA
10 dic - Vai alla news »
Ovviamente nessun politico, che di solito qui imperversa con comunicati stampa su ogni argomento, osa fare un doveroso commento contro quest
09:20 Ateo
10 dic - Vai alla news »
Osservo sempre stupefatto queste diatribe nella comunità cattolica; è sorprendente che vi sia chi reclama "democrazia" all'interno di un'org
09:05 PAPA!?!
10 dic - Vai alla news »
Sarebbe bello che uno dei Sindaci oggi chiamati in udienza dal Papa a pretendere da loro quello che il Vaticano non fa per i clandestini, si
06:00 a 13.52
10 dic - Vai alla news »
Nessuno mette in dubbio che possano essere persone perbene anche mille volte migliori di noi. Ma i TG hanno anche trasmesso che stanno scapp
22:19 klero
09 dic - Vai alla news »
Da un segnalibro di avvenire, quotidiano dei cattolici, distribuito ai lettori: e' dunwue una straordimaria opportunita' per la Chiesa in It
22:02 @un Parrocchian
09 dic - Vai alla news »
Peccato pero' che alle parole roboanti di francesco non seguano i fatti, e quindi tutto rimane aria fritta. Poi, evidentemente, e' solo lui
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...