Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 19 Gennaio 2017 - Ore 22:21


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL COMMENTO

Blitz antiterrorismo, Lacquaniti: emarginare i violenti senza fare generalizzazione

Con una nota il deputato bresciano Luigi Lacquaniti, ex segretario provinciale di Sel ora passato nelle file del Pd, commenta la notizia del blitz coordinata dalla Procura della Repubblica di Brescia, dalla Digos e in stretto raccordo con la Direzione nazionale antiterrorismo del Kosovo, che ha permesso di smantellare una cellula che propagandava l’ideologia jihadista anche attraverso l’uso dei social network. Le accuse sono di «apologia al terrorismo» e «istigazione all’odio razziale».

Sono state arrestate quattro persone. Una in Kosovo e tre in Italia. I reati contestati sono apologia del terrorismo e istigazione all’odio razziale.

“E’ una notizia significativa che colpisce particolarmente visto che la base degli arrestati era a Chiari – scrive Lacquaniti - I terroristi non sono soltanto a Parigi o in Belgio. Sono state arrestate persone che vivono da anni in Italia, in provincia, e abitano e lavorano accanto a noi, assieme a noi. Eppure sono convinto che non ci si debba abbandonare alla paura. La paura genera odio, odio etnico, odio religioso, la paura è il primo obiettivo del terrorismo: con la paura vincono loro”.

“La priorità è continuare a emarginare i violenti, di qualunque religione, lingua o etnia siano, sostenendo il prezioso lavoro delle Forze dell'ordine e della Magistratura – continua il deputato - e fuggire la tentazione delle generalizzazioni, dei facili pregiudizi. Tocca agli inquirenti investigare sui fatti contestati agli arrestati, ma fin d’ora questo episodio ci può essere d'insegnamento. E' segno che la propaganda del terrorismo può trovare facile proselitismo nella rete. Ma è segno anche che può essere individuata e contrastata con efficacia. E noi dobbiamo distinguere chi prega, chi fa comunità e cultura dai violenti, alleandoci con i primi per combattere i secondi”.



Fonte: Redazione mar 01 dic 2015, ore 16.57
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
mer 02 dic 2015, ore 22.27
Immagine profilo
Lacquacosa?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il solito pistolotto per accontentare tutti. Il prezioso lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura lo vede solo lui.
mer 02 dic 2015, ore 12.42
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
22:13 @Sandro
19 gen - Vai alla news »
Ma lei non è il Sandro Belli consigliere particolare del Sindaco? Che cosa ha fatto in 4 anni per dire adesso che la giunta e il sindaco Del
20:27 considerazione
19 gen - Vai alla news »
Spero che la gente, tanta, si ricordi di questa incompetenza ed arroganza perche', non dimentichiamocelo, che un amministratore pubblico ha
20:24 fobal
19 gen - Vai alla news »
E' come nel calcio: dipende se il delinquente é italiano o straniero, ovvero a che squadra appartiene. Infatti chi parla di coccola-immigrat
20:22 @Hammurabi
19 gen - Vai alla news »
Pardon: che pensa soltanto....
20:20 ???
19 gen - Vai alla news »
Ben vengano i 4 anni, ma passati i 4 anni se ci sarà ancora la guerra in Siria e non si potrà rimpatriare che si farà? Speriamo che l'Europa
20:20 @2004
19 gen - Vai alla news »
Secondo me é amico tuo.
20:19 @Hammurabi
19 gen - Vai alla news »
Se siamo messi cosi' male con assessori incompetenti e arroganti, che non accettano i suggerimenti logici dei cittadini, che vogliono solo s
20:11 Ma basta
19 gen - Vai alla news »
Ma basta con queste macchinette , poi tutte le volte la stessa solfa ( dichiara l'assessore Vivina bla bla bla bla ) ok allora mettete anche
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...