Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



04 Dicembre 2016 - Ore 02:58


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
Beccalossi

Idro, la Regione Lombardia vince il dodicesimo ricorso contro il Comune

“Il Consiglio di Stato ha confermato la linea di Regione Lombardia sull’annullamento del PGT del Comune di Idro (BS). Abbiamo raggiunto il traguardo del dodicesimo ricorso respinto, anche se è già pronto il tredicesimo, presentato al Tribunale Superiore delle Acque. Non giudico le decisioni delle Associazioni Ambientaliste locali, che pagano i ricorsi con i fondi dei propri soci, ma prendo atto del reiterato impegno finanziario per le spese legali del Comune di Idro”.

Lo dichiara l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo Viviana Beccalossi, commentando il pronunciamento del Consiglio di Stato, che ha confermato la precedente sentenza del TAR di Brescia, con la quale era stato accolto il ricorso di regione Lombardia contro il PGT approvato dal Comune di Idro, che non recepiva le prescrizioni regionali in merito alle opere per la messa in sicurezza del lago.

“I ricorsi – prosegue Viviana Beccalossi, hanno di volta in volta chiamato in causa TAR, il Tribunale Superiore delle Acque, la Corte di Cassazione, il Consiglio di Stato, la Commissione Europea. Sempre, però, si è riconosciuta la necessità di procedere con lavori urgenti e necessari per la sicurezza del territorio e dei suoi abitanti”.

“La prossima volta che verrò convocata in Prefettura a Brescia –conclude Viviana Beccalossi- per tutelare il sistema turistico del lago e contrastare le richieste dell’Ufficio Dighe nazionale di abbassare radicalmente il livello delle acque a causa delle sempre più gravi condizioni strutturali delle opere, chiederò al prefetto di convocare anche il sindaco di Idro, perché possa spiegare direttamente ai tecnici Ministeriali le sue ragioni contro la realizzazione di opere che non solo la Regione, ma anche che tutti i Tribunali conosciuti, italiani e non, hanno invece giudicato necessarie,

insieme a Ministero delle Infrastrutture, Ministero dell'Ambiente, Protezione Civile nazionale, Regionale e Provinciale, Provincia Autonoma di Trento, gli altri Comuni del lago d'Idro, i Comuni dell'asta del Chiese sub lacuale”.




Fonte: Comunicato stampa ven 04 dic 2015, ore 17.29
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
???????????????
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quando la Beccalossi diceva che il lago d'Idro non era altro che una pozza d'acqua.....
sab 05 dic 2015, ore 13.47
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
La Beccalossi dimentica di informarci, come cittadini della Lombardaia e della Provincia di Brescia, che il vero nodo della questione è non già la realizzazione di alcune opere per la messa in sicurezza del territorio, ma la costruzione di una nuova diga sul lago d'Idro per finalità esclusivamente energetiche ed in realtà di business economico (leggersi i verbali deil consilgio comunale di Idro). E non ci dice che le due operazioni sono tra di loro incompatibili. La Becccalossi, poi, si preoccupa di quanto costano i ricorsi al Comune di Idro (che ascolta i suoi cittadini) e non di quanto costerebbe l'opera infrastrutturale, cioè 50 milioni euro a carico della Regione che ha già deciso (lì siedono, lautamente remunerati, i cosiddetti "rappresentanti del popolo" che non interpellano il popolo).
sab 05 dic 2015, ore 11.23
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
01:14 @quasimodo
04 dic - Vai alla news »
Vicesindaco perfetta. L'ordine degli ingegneri si fa vivo solo quando ci sono questioni particolari. Ma di che state parlando. Un conve
01:00 SI SI SI
04 dic - Vai alla news »
SI SI SI SI SI SI SI
00:14 @@Bianche
04 dic - Vai alla news »
Esatto, vince sempre...big bamboo !
00:12 Trio BBR
04 dic - Vai alla news »
Non si esprimono i tre tenores, anzi un tenore e due soprano: tutti stonati, molto stonati rispetto alla realtà. ed ai fatti.
00:10 Stellante
04 dic - Vai alla news »
Una forte realtà civica partendo dell'elenco fatto da Belli ? Anche le pietre della Loggia sanno che si tratta solo di "liste civetta" fatte
21:33 Sandro
03 dic - Vai alla news »
Nel panorama politico bresciano abbiamo gruppi e/o partiti che si richiamano, almeno nel nome, al civismo : Scelta civica - Rete civica - No
21:04 GENI SINISTRI
03 dic - Vai alla news »
Se l'iniziativa è controproducente per i sostenitori del NO.....
20:21 @Bianche
03 dic - Vai alla news »
Secondo me facendo riferimento alle tue convinzioni, al tuo spessore intellettuale e all'ortografia, domani voterai si
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...