Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 19 Gennaio 2017 - Ore 03:10


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
L'INTERROGAZIONE

Università di Brescia, Crimi (M5S) al Ministro: indegno che Pecorelli sia ancora rettore

Oggi, lunedì 14 dicembre 2015, si è tenuta l'inaugurazione dell'Anno Accademico. Sarà presente anche Sergio Pecorelli, Rettore dell'Università degli Studi di Brescia, indagato per abuso d'ufficio.

L'inchiesta riguarda l'assunzione in Università dell' ex segretaria di Mariastella Gelmini (ministro dell'Istruzione nell'ultimo governo Berlusconi): la signora sarebbe stata assunta senza requisiti sia all'Aifa che all'ateneo bresciano per 30mila euro annui, con una procedura di selezione ritenuta irregolare dagli inquirenti.

Ma non è solo l'ipotesi di reato per abuso d'ufficio a destare scalpore. Pecorelli da tempo non risulterebbe più in possesso dei requisiti per svolgere il mandato di Rettore. La legge Gelmini (240/2010), infatti, stabilisce che il rettore possa essere eletto solo "tra i professori ordinari in servizio", e Pecorelli -già Professore ordinario di Ostetricia e Ginecologia- è andato in pensione il 31 ottobre 2014. A quella data sarebbe scaduto anche il suo mandato di rettore, che invece terminerà il 31 ottobre 2016, secondo quanto scritto dal direttore generale dell'Università di Brescia, Enrico Periti. 

Nei giorni scorsi i portavoce bresciani del Movimento 5 Stelle hanno chiesto a Pecorelli - già sospeso dalla carica di presidente dell'Aifa per conflitto d'interessi - di fare un passo indietro, e rassegnare le dimissioni. “Ci saremmo aspettati almeno la decenza di non presiedere ad un evento tanto importante come la cerimonia inaugurale dell'Anno Accademico. Lo ritroviamo invece saldamente ancorato alla poltrona – scre il senatore bresciano Vito Crimi in una nota - Pensavamo potesse prevalere il buon senso.Invece ci ritroviamo oggi costretti a depositare in parlamento un'interrogazione sul caso, per chiedere al Ministro dell'Istruzione se Pecorelli abbia ancora i requisiti per svolgere la funzione di Rettore dell'Università di Brescia, e se vi siano o meno le condizioni per procedere alla sua rimozione dall'incarico, laddove venissero riscontrate le carenze che gli vengono contestate – che continua - È ad ogni modo indegno ed indecoroso che un indagato per abuso d'ufficio possa rivestire il ruolo di Rettore dell'Università degli Studi di Brescia: il mondo accademico bresciano, tradizionalmente riconosciuto quale tempio del merito, dell'impegno, della dedizione allo studio e alla ricerca, meriterebbe ben altri esempi.








Fonte: Redazione lun 14 dic 2015, ore 15.42
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
principe edoard
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il magnifico Rettore,(così chiamato)Egr Prof. PECORELLI SERGIO, sta togliendo lustro,stima, e capacità al prprio nome di famiglia,così stimato il padre era un SIGNORE di rara intelligenza,..in più,il precedessore Prof.AUGUSTO PRETI,ha tanto lavorato e dato immagine oltre che fautore dell'UNIVERSITA'degl i studi di BRESCIA,in prestigio e conoscienza..!! Ora il Prof. S. PECORELLI sta rovinando il bello e buono dell'ATENEO..!!sono dispiaciuto
mar 15 dic 2015, ore 13.26
Immagine profilo
e bravi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Mettiamo in galera crimi e non chi ha rubato. Questa è l'Italia delle pecore per bene che vanno mandate al macello contente
mar 15 dic 2015, ore 01.27
Immagine profilo
Ahi...Ahi
(UTENTE NON REGISTRATO)
Per chi evoca il terzo grado di giudizio in un Paese affetto dal morbo del garantismo peloso (assai poco in uso in altri Paesi civili), consiglio di fermarsi ai fatti (vicenda della segretaria assunta prima all'AIFA e poi all'Università di Brescia) e non già alle opinioni che coinvolgono il pur bravissimo Prof.Pecorelli. E forse, per chiarirsi le idee, mi sembra strano che nessuno ricordi il necrologio dello stesso Pecorelli apparso sul Giornale di Brescia alcuni anni fa. Fece un gran scalpore, qualcosa di più e di diverso da un macabro scherzo di cattivo gusto poichè si disse inviato da una persona a lui "molto vicina" ma stanca di essere "molto lontana". Rinfrescatevi la memoria e, su certe consuetudini, meno ipocrisia per favore. La saponetta 1963 ha il cuore tenero, fa bene, ma per noi chi sbaglia paga soprattutto se è Magnifico Rettore ed uomo pubblico.
mar 15 dic 2015, ore 00.08
Immagine profilo
Saponetta 1963
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non mi piace giudicare e condannate a priori. Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Temo che nessuno lo farà perché tutti abbiamo sbagliato prima o poi. Spero che il Rettore possa uscire da questa vicenda a testa alta. . Una saponetta del 1963.... Molto speciale
lun 14 dic 2015, ore 22.37
Immagine profilo
Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Solidarietà al rettore Pecorelli tenga duro
lun 14 dic 2015, ore 21.06
Immagine profilo
@crimi
(UTENTE NON REGISTRATO)
per fortuna lavorava come cancelliere, parla di Pecorelli come fosse già condannato…. Alla faccia del bicarbonato! Ma forse Crimi ritiene che la sua foto , concentrato (o appisolato) in aula sia un esempio? DIMISSIONI del dormiente allora
lun 14 dic 2015, ore 19.02
Immagine profilo
@stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
E qui si sbaglia signore, essere indagato da questa magistratura non significa un bel nulla. Abbiamo visto tramontare i teoremi di procuratori d'assalto, magistrati inquirenti che dopo aver stoppato la vita di cittadini inermi e rispettosi della legge si sono visti rintuzzare da loro colleghi che non hanno potuto far altro che asfaltare le loro supposizioni… Quindi, indaghino chi vogliono, poi come dice la costituzione se giunti al terzo grado la persona sarà riconosciuta colpevole pagherà il giusto prezzo con la pena. Ma ora dimettersi perché uno crede di ravvedere qualcosa… Ma guardiamoci attorno quante persone sono indagate e poi tutto in una bolla di sapone…. Salvo che per le persone coinvolte… Rettore tenga duro!
lun 14 dic 2015, ore 18.59
Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Il prof.Pecorelli, eccellente medico e valente ricercatore, dovrebbbe però rendersi conto che la funzione di rappresentante legale dell'Università degli Studi di Brescia, che gli compete come Rettore, è quantomeno poco compatibile con l'essere oggi indagato per abuso d'ufficio. Un passo indietro sarebbe in questo momento un segno di rispetto nei confronti delle Istituzioni che rappresenta.
lun 14 dic 2015, ore 17.26
Immagine profilo
Stone
(UTENTE NON REGISTRATO)
Perché Crimi parlamentare e per un poco di tempo capogruppo …. hahahahhahhahah ce lo meritiamo uno così !!! hahahhaha Ho la sua foto sul desktop mentre dorme in parlamento hahhahahaha un grandeeee ! Grazie di esistere Crimi, grazie
lun 14 dic 2015, ore 16.47
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
00:42 @Sandro
19 gen - Vai alla news »
La maggioranza è salda, l'opposizione non è mai esistita, il privato è egoista per sua natura e non cambierà mai, Giunta e Sindaco non ascol
00:33 Bragagliadamus
19 gen - Vai alla news »
Eccola la profezia in pefetta sestina di Nostradamus." All'urna d'aprile il rosso si beffa del bono accordo con la croce in scudo. Del verde
00:29 Cittadino
19 gen - Vai alla news »
Io non sono né di destra né di sinistra, ma vi ricordate Paroli? Del Bono non sarà appariscente ma 1000 volte quello che sta facendo lui per
00:21 Tex
19 gen - Vai alla news »
Bragaglio la sua giunta non brillo' per simpatie e consenso in città. Spero che Del Bono le dia ascolto così perderà il poco consenso che gl
23:18 Claudio Bragaglio
18 gen - Vai alla news »
Per Coalizione 2018: Profezie? Sempre sconsigliabili, c'è sempre poi qualcuno che te le rinfaccia. Intanto, tipo Isaia o Geremia? Profezie d
22:06 Sandro
18 gen - Vai alla news »
Chi è senza peccato scagli la prima pietra. La maggioranza infiacchita, l'opposizione non troppo collaborativa, la città nel privato un po e
21:55 assessori
18 gen - Vai alla news »
Attendiamo le rabbiose reazioni delle assessore regionali.
21:39 consensi
18 gen - Vai alla news »
Il vescovo se la canta e se la gira come gli pare, peggio dei politici che almeno sono votati. Loro, il clero, no. E sono mantenuti da noi,
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...