Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



04 Dicembre 2016 - Ore 15:15


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LAVORO

The Floating Piers: Christo ha bisogno di 500 addetti per installazione e sicurezza

The Floating Piers, l'opera che verrà realizzata dall'artista internazionale Christo sul lago dìIseo, necessita di almeno 500 addetti. Saranno migliaia le persone che visiteranno la passerella che unirà Sulzano a Monte Isola e che, dal 18 giugno al 3 luglio, permetterà di camminare letteralmente sulle acque.

La società statunitense The floating piers è alla ricerca quindi di 500 addetti alla sicurezza e non solo che dovranno lavorare sia all'installazione dell'opera che alla sicurezza, aperta al pubblico 24 ore su 24. Si tratterà ovviamente di assunzioni a tempo determinato. Voci non ancora confermate dicono che saranno necessari almeno 170 bagnini e infatti il modulo da compilare per presentare la propria candidatura (scaricabile all'indirizzo www.thefloatingpiers.com) chiede ai pretendenti le proprie abilità a nuotare e l'eventuale patente per condurre un'imbarcazione.



Fonte: Redazione mar 15 dic 2015, ore 14.13
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
tutti al mare
(UTENTE NON REGISTRATO)
170 bagnini??? a bbelli stamo a Freggene??
mar 29 dic 2015, ore 00.45
Immagine profilo
@Le lingue
(UTENTE NON REGISTRATO)
Quindi dici cinesi e arabi? Perchè conoscono madrelingua il cinese e l'arabo? Sono loro i turisti del futuro? Anche se sarà così, vorrà dire che i nostri (compresi gli stranieri albanesi, romeni, ucraini, ecc. nati in Italia) faranno qualcosa d'altro, non ti pare? Altrimenti che alternative hanno? Andare all'estero? Costa per le famiglie. E poi è ora di finirla con queste utopie che il figlio dello spazzino studia e diventa un avvocato o un commercialista famoso e fa carriera. L'Italia, da sempre, è il paese delle corporazioni e dei privilegi dove queste professioni, e molte altre, se le passano di padre in figlio! Non c'è questa mobilità sociale! Sono tutte invenzioni del post Sessantotto dove tutto sembrava possibile perchè si doveva mantenere il potere (democristiano) e quindi via con posti a tutti e debito pubblico che le generazioni successive stanno faticosamente pagando...
lun 28 dic 2015, ore 21.37
Immagine profilo
@@
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sarà scarsa come quella dei nostri, ma parlano ad esempio il russo di madrelingua mentre i nostri (non tutti) sanno se va bene l'inglese. Certo, i bravi e i meno bravi, affidabili e meno affidabili ma il futuro è in mano ai figli dei cinesi e degli arabi che sanno queste due lingue come respirare e non di molti nostri che io (non bresciano) faccio fatica a capire. E non ditemi che devo imparare io il dialetto, visto che di insegnanti ne cerco e non ne trovo
lun 28 dic 2015, ore 12.42
Immagine profilo
@Le lingue
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche fra quelli che dici ci sono quelli bravi e quelli no, come i nostri. Aggiungi che studiano qui da noi e quindi la formazione è scarsa come quella dei nostri. Ne ho visti tanti di figli di albanesi, romeni, ecc. Sembrano che conoscano la lingua ma poi quando dai delle direttive, sul lavoro non capiscono, perchè non hanno in famiglia la nostra cultura e quindi non sanno. Non farti ingannare... hanno anche loro i problemi...
mar 22 dic 2015, ore 10.36
Immagine profilo
@@le lingue?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Egregio, non mi riferivo ai profughi e ai clandestini ma a chi qui ci è nato, è straniero ma è come se fosse italiano (Balotelli, El sharawi giusto per fare due nomi noti). Figli di arabi o albanesi o romeni che parlano italiano e la loro lingua madre. Gente che qui ci ha studiato e che si è integrata. Non profughi o clandestini ma magari i figli dei cinesi da cui noi italiani andiamo a fare la spesa. I figli di quelli che fanno gli spazzini o di quelli che lavorano alla gnutti. Italiani di formazione ma non di carta di identità. Ce ne sono più di quanto si creda, ognuno di noi ne conosce, ma fanno notizia i profughi e i clandestini.
mar 22 dic 2015, ore 09.06
Immagine profilo
@Le lingue?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Sei sicuro che i profughi e clandestini che vengono qui sanno così bene le lingue? A me pare proprio di no, tant'è che sappiamo quello che sanno fare. Verrà gente dall'Europa, non certo i nostri che si sono trovati una scuola post sessantotto distrutta e ridotta ad asilo. Ma questo non si può dire come non puoi dire che ci vuole una scuola selettiva, che bocci, come era una volta, e che solo pochi, come una volta arrivano al diploma, perchè altrimenti ti accusano di fascismo e di oscurantismo.
lun 21 dic 2015, ore 10.23
Immagine profilo
Le lingue?
(UTENTE NON REGISTRATO)
Calcolando la cultura media dei miei conoscenti di ogni età italiani, gli stranieri nati qui saranno avvantaggiati spero...moltissimi miei conoscenti più in la di "Pota scecc l'è de là" non saprebbero andare. Attendo con ansia i primi turisti in difficoltà
lun 21 dic 2015, ore 09.40
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:12 @ 14.26
04 dic - Vai alla news »
Se ti fai riconoscere ci rendi possibile controllare: quando erediti la casa della nonna, te la facciamo sequestrare. Facciamo così?
15:08 ORIO
04 dic - Vai alla news »
a 13.03 - E' appena il caso di ricordare che non solo l'Italia si affaccia sul Mediterraneo, ma anche la Francia ed anche la Spagna, e poi c
15:01 ORIO
04 dic - Vai alla news »
a 12.54 - Non perdete mai voi di sinistra il vizietto di distorcere la verità. E la verità sulla guerra di Libia è scritta ormai indelebilme
14:59 ILVO
04 dic - Vai alla news »
l'affluenza spinge il sì...
14:58 Limbo
04 dic - Vai alla news »
che m....
14:54 @Sandro
04 dic - Vai alla news »
Si richiamano tutti al civismo, ma solo nel nome: si è risposto da solo. Lei che è un saggio (di del Bono) faccia un bella tessera del PD e
14:50 @Sandro
04 dic - Vai alla news »
Che non la convincano gli unici per bene in Italia, non ci meraviglia. Ma, non le pare tutto falso ? Una cernita ? Parli chiaro, lo dica : l
14:40 a 14.26
04 dic - Vai alla news »
Non penso proprio che la Signora di Parma voglia entrare in una casa di proprietà altrui occupandola. Lei vuole una casa popolare che gli vi
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...