Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Sabato 03 Dicembre 2016 - Ore 01:21


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
IL CASO
CHIOSTRO

San Giovanni ha un debito di quasi 3 milioni di euro, il parroco si appella ai fedeli

La Parrocchia di San Giovanni ha un debito per 2,8 milioni di euro. A dirlo ai fedeli è stato lo stesso don Maurizio Funazzi aggiungendo un appello affinché qualcuno faccia un prestito alla parrocchia.

La parrocchia ha un mutuo da 1,8 milioni con la banca, e fidi per 300 mila euro. L’asilo, che costa 40 mila euro l’anno,  il centro culturale e  altri servizi vari. A pesare anche Il restauro della chiesa del chiostro,  costato più di due milioni: si pensava un finanziamento dalla Fondazione Cariplo, ma il bando non è stato vinto.

Il Don quindi si è dato da fare, chiedendo prestiti e controllando i conti. "Ho scoperto che la parrocchia ha 8 appartamenti, di cui quattro monolocali, a Carisolo, nel Trentino", racconta al Corsera e altri al Carmine In via Capriolo e due sopra l’oratorio: "Uno è un bugigattolo, l’altro è in affitto ma forse c’è qualcuno che lo vuole comprare", ha detto ai fedeli, chiedendo il loro aiuto economico. 



Fonte: Redazione mer 16 dic 2015, ore 12.52
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
$$
(UTENTE NON REGISTRATO)
E i soldi che vi dobbiamo regalare dall'8 per mille dove vanno? A mantenere gente che poi fa questi disastri? E pretendete pure che li paghiamo noi?
mar 22 dic 2015, ore 22.21
Immagine profilo
veskovo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma l'onda riformatrice di papa Francesco qui non arriva? Tutta l'intransigenza che esprime a parole il papa a fatti qui non si manifesta? Monari, hai comunicato al Papa cos'è successo o, come sempre, hai paura, oppure sai che sono solo chiacchiere quelle del Papa e quindi viaggi tranquillo?
mar 22 dic 2015, ore 11.26
Immagine profilo
@Mark74
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma la curia non interviene? E' lei la maggiore responsabile: primo perchè ha nominato lei quel parroco, secondo perchè non l'ha controllato, terzo perchè non ha controllato i conti, quarto perchè non è intervenuta subito, quinto perchè non prende provvedimenti contro chi ha sperperato denari dei fedeli, sesto perchè pensa di ripianare i debiti con i soldi dei fedeli e la vendita di appartamenti ereditati sicuramente da chi non avrebbe mai voluto un giorno vederseli vendere e che servivano per gente che aveva bisogno, non per ripianare errori fatti perchè lasciati fare, settimo perchè è ora di finirla di spendere senza criterio tanto ci pensa lo stato con l'8 per mille e gli ingenui fedeli, ottavo perchè poi preti e vescovi se ne vanno e lasciano i danni sul groppone della gente.
ven 18 dic 2015, ore 23.17
Immagine profilo
Mark74
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cominciate col vendere gli appartamenti.. poi chiedete aiuto al vostro buon papa, magari ci mette una buona parola con le banche, visto che questo papa a parole è molto bravo, ma a fatti..
ven 18 dic 2015, ore 01.30
Immagine profilo
veskovo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ma avvertire Papa Francesco, no? Oppure avete paura che si in..zzi e scoperchi tutto il marcio che c'è nella diocesi di Brescia? Sempre ammesso che l'opera di pulizia di Bergoglio sia vera o solo un fatto pubblicitario per far credere alla gente che loro sono buoni...
gio 17 dic 2015, ore 19.46
Immagine profilo
@Uno che ci tie
(UTENTE NON REGISTRATO)
La curia è al corrente da anni di questa situazione e non è mai intervenuta, quindi meglio scaricare, come fa sempre, il problema sui fedeli. Loro si salvano sempre...
gio 17 dic 2015, ore 12.06
Immagine profilo
Uno che ci tien
(UTENTE NON REGISTRATO)
In questi casi dovrebbe intervenire la Curia in quanto deputata a vigilare su queste operazioni straordinarie (chiaro che chi gestiva direttamente la Parrocchia non era probabilmente in grado). Troppo comodo ribaltare tutto sul nuovo Parroco e sui Parrochiani...
gio 17 dic 2015, ore 11.45
Immagine profilo
veskovo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Monari? Ci sei? Batti un colpo... Controlla i tuoi parroci... Le segnalazioni ci sono, non mancano... La gente se ne va, non vi crede più...
mer 16 dic 2015, ore 22.42
Immagine profilo
@NO DEBT
(UTENTE NON REGISTRATO)
Anche nella periferia della città c'è chi distrugge tutto e rifà a modo suo e senza tener conto di niente e di nessuno! Addirittura fa sparire (o buttare) i cuoricini degli ex-voto!
mer 16 dic 2015, ore 21.45
Immagine profilo
NO DEBT
(UTENTE NON REGISTRATO)
NON E' L'UNICA PARROCCHIA MESSA COSI' ANCHE NELLA BASSA QUALCUNO HA FATTO DEBITI MILIONARI!
mer 16 dic 2015, ore 21.13
Immagine profilo
veskovo
(UTENTE NON REGISTRATO)
Chi ha fatto il debito? Il clero? Se la vedano fra di loro, cosa vengono a chiedere a noi? Non ne hanno già abbastanza con l'8 per mille che ci prendono gratis e che, come vediamo, non sono nemmeno capaci di gestire?
mer 16 dic 2015, ore 18.07
Immagine profilo
Consiglio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Don, lasci perdere di chiedere ai fedeli di ripianare il debito, pensi piuttosto di trovare una soluzione con la curia per i danni che sono stati fatti, vi conviene. Perchè se esce tutto quello che effettivamente è stato fatto, altro che elemosine, mi dia retta!!
mer 16 dic 2015, ore 15.03
Immagine profilo
Consiglio
(UTENTE NON REGISTRATO)
Don, lasci perdere di chiedere ai fedeli di ripianare il debito, pensi piuttosto di trovare una soluzione con la curia per i danni che sono stati fatti, vi conviene. Perchè se esce tutto quello che effettivamente è stato fatto, altro che elemosine, mi dia retta!!
mer 16 dic 2015, ore 15.02
Immagine profilo
kiesa
(UTENTE NON REGISTRATO)
Adesso il buco della parrocchia arriva ai giornali, finalmente! Bisognerebbe chiedere al parroco precedente il perchè di queste "spese pazze". La curia, ben a conoscenza di questo come di altri casi di parroci spendaccioni con i soldi dei fedeli e dei lasciti, ha sempre fatto "orecchio da mercante", tanto poi pagano i parrocchiani. Il vescovo poi, pur di non scontentare i "suoi" buoni prelati, lascia fare, non interviene, non sospende, non prende provvedimenti seri. L'unica cosa che sono riusciti a fare è stata quella di far dimettere il parroco precedente. Quindi, chel che el ve de rinf el va de ranf! Meditate gente, prima di lasciare patrimoni alla chiesa, vedete poi che fine che fanno....
mer 16 dic 2015, ore 14.56
Immagine profilo
Ma...
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cosa è stato dato in garanzia per ottenere la bellezza di 1.800.000 Euro??? In base a cosa sono stati concessi fidi per altri 300.000 Euro??? Ci sarà mica di mezzo qualche gabola tra amici e amici degli amici come quelle che hanno portato al fallimento di diverse banche? Cosa accade se la parrocchia fallisce perché non può pagare mutui e creditori assortiti? Speriamo che don Maurizio ci illumini...
mer 16 dic 2015, ore 14.49
Immagine profilo
APE
(UTENTE NON REGISTRATO)
Rivolgersi allo IOR
mer 16 dic 2015, ore 12.57
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
23:22 bibi
02 dic - Vai alla news »
VENDUTO
20:56 X 17.43
02 dic - Vai alla news »
Noooo! Addirittura la macchina t'hanno toccato! Proprio a te! Magari è una Golf comprata a rate e da un mese tu paghi le cambiali e l'auto s
20:41 bepi
02 dic - Vai alla news »
Invece di prendersi i calci andava lasciato sfogare (senza coltelli) da solo nella stanza......mica si sarebbe ucciso...si stancava il furbo
20:36 RAPPER
02 dic - Vai alla news »
Fantastico il rapper di colore che ieri sera a Dalla Vostra Parte ha praticamente evidenziato tutti i benefici di cui godono i profughi o fa
20:02 maria kollo
02 dic - Vai alla news »
Avete bisogno di un prestito facile e veloce? Offriamo sia prestiti personali e di business a ogni persona interessata o di aziende che vann
19:49 io
02 dic - Vai alla news »
Si certo stava lavorando per portare a casa uno stipendio! Ma va......non vado oltre ma ne avrei da dire....
19:47 a 11.34
02 dic - Vai alla news »
A che titolo S: Egidio ci porta musulmani che sono al sicuro in Libanio, vista l'invasione che stiamo subendo e che potrebbero trovare asilo
19:36 EVASORI?
02 dic - Vai alla news »
Che la Guardia di Finanza trovi gli evasori è nei suoi compiti, dato che per scoprirli ci vogliono le prove. Ma che chi arriva clandestiname
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...