Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 23 Gennaio 2017 - Ore 21:56


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
ECONOMIA
eugenio massetti

Aziende lombarde, Confartigianato: +9% di tasse locali per indeducibilità Imu

Scaduti i termini per pagare Imu e Tasi: gli imprenditori bresciani, secondo uno studio di Confartigianato Lombardia, pagheranno quest’anno una media di 3.370 euro a testa per i due tributi, una somma pari al 34,6% del prelievo fiscale locale sulle micro imprese tipo, che ammonta a 9.736 euro e conta anche Irap, addizionale regionale Irpef e addizionale comunale Irpef. Numeri in linea con la media nazionale, che prevede un prelievo medio per impresa di 3.353 euro per IMU e TASI e di 10.248 euro per la somma delle cinque tasse locali. L’analisi delle modalità di applicazione dei tributi comunali sugli immobili ha evidenziato un aggravio del prelievo fiscale sulle imprese causata dalla indeducibilità IMU, che genera l’effetto perverso di ‘ulteriori tasse sulle tasse’ con un extra gettito di IRPEF ed IRAP. Nel complesso in Lombardia l’indeducibilità IMU determina un extra gettito per impresa di 893 euro che comporta un incremento del 9,0% del prelievo locale dei cinque tributi, che passa da 9.868 euro/anno a 10.761 euro/anno.

La spesa a carico delle imprese purtroppo è anche peggiore – sottolinea il presidente di Confartigianato Imprese Unione di Brescia e Lombardia, Eugenio Massetti – perché l’indeducibilità all’80% dell’IMU e la totale indeducibilità dell’Irap comportano di fatto un ulteriore esborso fiscale di 884 euro per ciascun imprenditore bresciano, pari a un significativo +9%. Insomma, una tassa sulla tassa che porta il prelievo fiscale locale medio a superare di molto i diecimila euro”. Il peso fiscale locale complessivo, considerando le indeducibilità, raggiunge infatti a Brescia quota 10.620 euro. “I capannoni sono beni di lavoro, non di lusso – prosegue Massetti. Se è vero che l'emergenza è finita, come il Governo e alcuni indicatori confermano, riteniamo indispensabile che l'Imu sugli immobili strumentali sia totalmente deducibile. È una misura odiosa, perché colpisce bene che in sé non danno reddito, anzi, sono indispensabili per produrlo e rappresenta un ostacolo agli investimenti”.





Fonte: Redazione mer 16 dic 2015, ore 14.46
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:17 Elettore Bresci
23 gen - Vai alla news »
Mantelli chi??? Quello che era Dc-Udc-PDL -Ncd ora di nuovo Udc?? giro giro tondo, casca il mondo....
21:07 Scudo Crociato
23 gen - Vai alla news »
A onor del vero bisognerebbe cacciare a pedate nel posteriore Cesa e i suoi compagni di merende per come hanno ridotto il povero Scudo Croci
21:03 Omero
23 gen - Vai alla news »
Auguri ai restanti!!!
20:56 santo b.
23 gen - Vai alla news »
UDC .... chi ??? Ma esistono ancora questi qui ?
20:48 Apollo
23 gen - Vai alla news »
Se solo l'attuale amministrazione avesse un decimo delle competenze di quella di Martinazzoli o Corsini non saremmo qui a discutere. Credo c
20:26 Uno a caso
23 gen - Vai alla news »
Se stanno pensando di andare con Casini allora Cesa ha fatto bene a cacciarli!!!
19:54 che simpatici
23 gen - Vai alla news »
Che simpatici buontemponi!
19:43 MAH
23 gen - Vai alla news »
UNA VENDETTA BELLA E BUONA DI CESA. MA MANTELLI CE L'HA LA TESSERA DELL'UDC?
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...