Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 16:25


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
CITTA'
Rolfi

Aria inquinata, Rolfi attacca: ticket ovunque tranne che a Brescia

"In Loggia si susseguono vertici sul problema dell'aria, pur sapendo che il Comune non ha grandi margini di azione, se non nell’imporre limitazioni e divieti ai cittadini, per altro con effetti molto scarsi. L'unica misura realmente concreta è quella di incentivare l'utilizzo del trasporto pubblico, rendendolo conveniente rispetto all'auto, proprio come stanno facendo le città più esposte, con il ticket giornaliero ad 1,50 euro." Così ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi.

"Milano, Roma e Torino – prosegue l’esponente leghista – sono solo alcune delle città che hanno adottato questa misura; non si capisce perché Brescia, che conta un servizio di trasporto pubblico non inferiore per qualità, capillarità e copertura del territorio, non possa fare altrettanto, data anche la gravità della situazione. Che senso ha aver fatto investimenti che pagheremo per decenni, come la realizzazione della metropolitana, se questa non viene valorizzata proprio in queste occasioni? Non si era detto che metropolitana e potenziamento del trasporto pubblico avrebbe consentito di migliorare la qualità dell'aria in città? Le soluzioni esistono, serve la volontà politica di attuale. Per fare un esempio, Green Pass di Trenord, con 20 euro, consente un numero viaggi illimitato durante emergenza smog. L’amministrazione comunale prenda esempio – conclude Fabio Rolfi – e faccia la sua parte per uscire dalla crisi.”



Fonte: Comunicato stampa dom 27 dic 2015, ore 19.03
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
@Mastaizitto!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non dimentico che la destra e la lega ci hanno messo del loro in queste operazioni folli. Mi domando anche cosa avrebbero potuto fare per fermare questi progetti ormai avviati. Alla fine ci ritroviamo con questi enormi problemi da mantenere e nessuna forza politica che cambi rotta. Solito potere che alla fine non ha colore. Poi ci lamentiamo dell'aria....
sab 02 gen 2016, ore 23.50
Immagine profilo
@Mastaizitto!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Trenino sempre vuoto? E' la verità: rispetto alle previsioni corsiniane e sinistre il risultato è lì da vedere (parcheggio stazione Prealpino doveva essere di due piani sotto terra, neanche cominciato, e quello a raso mezzo vuoto); le strade sono stracolme di macchine e l'utenza praticamente è sempre la stessa dei mezzi pubblici, soltanto che si è ripartita fra bus e metro, cioè tra due debiti da mantenere (prima ne avevamo uno: Bresciatrasporti bus)!
sab 02 gen 2016, ore 23.47
Immagine profilo
x @Mastaizitto!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Trenino sempre vuoto? Si vede che sei un militante leghista......
lun 28 dic 2015, ore 12.34
Immagine profilo
@@Mastaizitto
(UTENTE NON REGISTRATO)
Cose tutte vere sul centrosinsitra. Ma dimentica che la destra, approdata finalmente al governo della città, si è tuffata famelica sul piatto ricco sia delle poltrone nelle società controllate (e prima di tutto su A2A dove ha cacciato i "corsiniani" per piazzare i suoi pezzi da novanta) sia sullo stesso Metrobus che Paroli ha voluto ad ogni costo inaugurare durante la sua consigliatura. Ma lo ha fatto con una sciagurata transazione nel 2011 con ATI Ansaldo (oggetto del contendere: opposizione sulle riserve tecniche) costata decine e decine di milioni di euro alle cassse comunali. Da ultima l'ipotesi nuovo stadio comunale in quel di Buffalora: tutti sanno che la criticità principale era il contenzioso con il Gruppo Faustini, ma anche la complessità finanziaria di un'operazione che coinvolgeva il colosso Infront e Corioni, già al capolinea con il Brescia Calcio.
lun 28 dic 2015, ore 11.35
Immagine profilo
@Mastaizitto!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Rolfi sicuramente ha le sue responsabilità quando governava. Ma le forze politiche di sinistra hanno sempre usato come cavallo di battaglia, per giustificare la spesa e il debito faraonico, la metro. Hanno fallito e il trenino, sempre vuoto, non serve per combattere l'inquinamento. Si sarebbe dovuto frenare il progetto del termoutilizzatore, altro business targato sinistra, fare la raccolta differenziata riciclando e fare una politica dei trasporti pubblici meno rivolta a salvaguardare Bresciatrasporti, ma l'ambiente. Mi pare che queste responsabilità ricadano come macigni sulla sinistra, giusto?
lun 28 dic 2015, ore 09.31
Immagine profilo
Mastaizitto!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Rolfi, cos'hai fatto per combattere l'inquinamento negli anni in cui eri al governo della citta'? NULLA !
lun 28 dic 2015, ore 09.24
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
15:24 Pharmd749
09 dic - Vai alla news »
Hello!
15:21 @Bresciano
09 dic - Vai alla news »
Sono d'accordo: idea pessima, volgare, fuori contesto, rattristante, di cattivo gusto. E poi il trenino ce l'avevamo già e gira semivuoto da
15:14 @@@Sandro
09 dic - Vai alla news »
Belli, legga e ascolti bene questa: ieri Mattarella ha ricevuto il Gruppo parlamentare "Civici e Innovatori", che dal nome potrebbe essere..
15:02 Bresciano
09 dic - Vai alla news »
CHE STR*****TA! Veder e quel coso in giro per il centro, mi rattrista perchè da l'idea di una città provincialotta!
15:00 @5 STELLE
09 dic - Vai alla news »
Se avesse sentito la conferenza stampa dei rappresentanti pentastellati la notte del 4 dicembre da Montecitorio, avrebbe sentito con le sue
13:52 @1030
09 dic - Vai alla news »
Guarda che non sono mica criminali, sono persone che cercano una speranza. E' molto più pericoloso chi, come te, sparge paure ed odio, cont
13:46 a 12.51
09 dic - Vai alla news »
Fino al 1995 tutti avevano il retributivo. Di sbagliato e in dubbio di costituzionalità è che con legge 335/1995 hanno inserito il contribut
12:51 @5 stelle
09 dic - Vai alla news »
Meno male che ai genitori hanno lasciato una parte di retributivo. Cosi almeno riescono ancora ad aiutare i propri figli disoccupati. Altrim
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...