Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 09 Dicembre 2016 - Ore 12:32


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
POLITICA&SOCIALE

Desenzano, continua l'occupazione dell'ex ristorante Spiaggia d'oro

Da diversi giorni i militanti del Collettivo Gardesano Autonomo hanno deciso di riprendere e far rivivere l'ex ristorante Spiaggia d'Oro dichiarandolo occupato e autogestito sotto il nome di CSO Zanzanù .

DI SEGUITO IL COMUNICATO DEL CSO ZANZANU':

Da anni la struttura di proprietà pubblica giaceva in stato di abbandono nonostante le potenzialità che avrebbe potuto offrire al territorio e più volte messa all'asta con condizioni estremamente svantaggiose escludendo dunque qualsiasi possibilità concreta di riutilizzo alcuno. Mentre questo problema e altri casi similmente clamorosi non venivano volutamente affrontati, la macchina edile degli speculatori, con la complicità delle amministrazioni locali che si sono susseguite, non ha mai smesso di consumare la nostra terra a discapito della salute e del benessere di coloro che la abitano.

Così ogni giorno vengono divorati metri quadrati di verde che sarà perso per sempre mentre chi ci governa si permette il lusso di trascurare il patrimonio pubblico scippandolo agli interessi della comunità che di fatto viene esclusa e danneggiata dalla logica del profitto di chi in Desenzano vede solo una risorsa da spremere fino al collasso.

Per questo abbiamo deciso di riprendere ciò che è nostro per poterlo ridare ai cittadini, veri proprietari della struttura stessa, e per poter creare un luogo di incontri e socialità che non sia mosso dall'interesse privato ma che svolga la funzione fondamentale di collante sociale fra le diverse realtà del territorio.

Desenzano non ha bisogno dell'ennesimo ristorante a Lago, Desenzano ha bisogno di spazi di aggregazione per cittadini e turisti che offrano un modello che superi l'oramai obsoleto progetto di Città-Vetrina, e questi giorni di occupazione ne hanno dato prova oggettiva.

ILLEGALE? Illegale sì, immorale no. L'azione di occupazione espone noi occupanti a ripercussioni legali qualora il Sindaco decidesse di sgomberarci, ne siamo consci. Ma dato il successo di questi giorni dove tantissimi cittadini di tutte le età e di diverse idee ci hanno espresso solidarietà e ammirazione per il nostro coraggio abbiamo capito che il gioco valeva pienamente la candela. Non siamo delinquenti, stiamo iniziando un percorso difficile che infastidisce più di qualcuno e siamo pronti ad assumerci conseguenze e responsabilità per il bene di tutti. Siamo mossi da idee non da interesse personale.

Forze politiche a noi avverse e in perenne campagna elettorale hanno cercato con scarsissimi risultati di avviare una campagna denigratoria verso il CSO Zanzanù, accusandoci di essere dei violenti e degli imbrattatori che hanno scippato il ristorante alla comunità ed evocando lo spettro del degrado.

Centinaia di cittadini sono entrati a Zanzanù e hanno potuto visionare concretamente i nostri lavori di ristrutturazione e ripulitura che stiamo sostenendo in modo volontario e a nostre spese. Centinaia di desenzanesi hanno partecipato alle nostre attività culturali, artistiche e di aggregazione già dal primo giorno di apertura dove giovani, meno giovani e intere famiglie hanno potuto riscoprire un luogo che sia veramente pubblico, mosso da umanità e passione e non dal profitto.*Coloro che ci hanno diffamato a mezzo stampa non sono MAI entrati a Zanzanù e parlano mossi da pregiudizio. Coloro che ci hanno diffamato non si sono curati minimamente della struttura durante questi anni di abbandono e usano noi occupanti come pretesto per racimolare qualche voto.





Fonte: redazione sab 02 gen 2016, ore 10.38
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
Pharmg948
(UTENTE NON REGISTRATO)
Very nice site!
mar 26 apr 2016, ore 07.51
Immagine profilo
Pharmd380
(UTENTE NON REGISTRATO)
Very nice site!
ven 22 apr 2016, ore 08.44
Immagine profilo
Pharmc357
(UTENTE NON REGISTRATO)
Very nice site!
gio 21 apr 2016, ore 02.27
Immagine profilo
Johne498
(UTENTE NON REGISTRATO)
Nice post. I was checking constantly this blog and I am impressed! Extremely useful information specially the last part feefgedagbka
mer 20 apr 2016, ore 08.06
Immagine profilo
Maria Rosa Salo
(UTENTE NON REGISTRATO)
bravi ragazzi. Questo articolo mi è piaciuto perchè pieno di umanità e rispetto verso chiunque evitando inutili slogans molto forti che farebbero il gioco di chi vi sta denigrando solo per, come dite voi, "...con il pretesto di racimolare qualche voto"
ven 15 gen 2016, ore 08.30
Immagine profilo
Alex
(UTENTE NON REGISTRATO)
Bravi
dom 03 gen 2016, ore 07.08
Immagine profilo
@bah
(UTENTE NON REGISTRATO)
Vieni pure, se sei in difficoltà per pasti ti possiamo sicuramente aiutare, per i posti letto bisogna organizzarsi.
dom 03 gen 2016, ore 06.57
Immagine profilo
bah?!
(UTENTE NON REGISTRATO)
Visto che è per il popolo ... Questa notte ho necessità di 4 posti letto con pasto caldo... Lasciate il vostro numero che vi chiamò...
sab 02 gen 2016, ore 19.24
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
12:09 Sandro
09 dic - Vai alla news »
Anche nel movimento 5 stelle c'è bisogno, se non proprio di rifondarlo, almeno di chiarezza e coerenza. In senso generale penso che la Web-d
11:07 beppe
09 dic - Vai alla news »
Finalmente arriveranno i grillini salvatori della patria. Speriamo ci sia solo da ridere.
10:30 CIE?
09 dic - Vai alla news »
Se è stato indicato come centro di identificazione ed espulsione, allora da quel centro non devono proprio uscire per strada e tra la gente
10:24 VITALIZI?
09 dic - Vai alla news »
aDESSO STANNO DICENDO IN tv CHE STANNO TERGIVERSANDO SULLE ELEZIONI PERCHè QUALCHE DEPUTATO SE NON SI ARRIVERà A SETTEMBRE NON MATURERà IL
09:47 @mvb
09 dic - Vai alla news »
LE MERAVIGLIE BERLUSCONLEGHISTE - TERZA PUNTATA: 15) sostanzioso taglio dei fondi alle forze d’ordine (mancava persino la benzina per le vol
09:38 Dove sono i dir
09 dic - Vai alla news »
Capisco tutto, ma la gente che deve lavorare cosa fa? Si deve comprare un auto nuova? O mette una tenda in ufficio?
09:16 Censis 2016
09 dic - Vai alla news »
Migliaia di sottoprecari e sottopagati che sopravvivono con lavoretti saltuari. Il tutto, come si legge nell'ultimo rapporto annuale Censis,
09:09 @@Sandro
09 dic - Vai alla news »
Sabato 10 dicembre il Movimento 5 stelle scende in piazza con tutti i cittadini di Brescia e provincia. “Ribadia mo il NO alla politica di
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...