Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 02 Dicembre 2016 - Ore 21:00


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LE DICHIARAZIONI

Rifiuti del Sud negli inceneritori del Nord, Fondra: non in quello di Brescia

Il timore che l'articolo 35 dello Sblocca Italia consenta di bruciare i rifiuti del sud Italia negli inceneritori del Nord, Brescia compresa, sembra non preoccupare particolarmente l'assessore all'Ambiente del comune di Brescia, Gianluigi Fondra che in un'intervista rilasciata al Corsera di Brescia a firma di Pietro Gorlani grida forte e chiaro la propria contrarietà. “Già nell’autunno del 2014 avevamo raggiunto in consiglio un’intesa, innanzi tutto con la Lega, approvando una mozione di contrarietà al decreto del Governo – ha ricordato - Oltre alla nostra volontà politica c’è un dettaglio tecnico fondamentale: l’impianto di Brescia lavora già ora al massimo della sua capacità termica e non può ricevere altri rifiuti”.

Fondra si è sentito di rassicurare anche tutti quei cittadini che, per diffidenza, credono che anche la raccolta differenziata finisca bruciata nel termoutilizzatore di via Codignole: “Abbiamo garanzia che carta, vetro e plastica vanno ai centri di smaltimento. Certo, la plastica ha oltre 100 polimeri e non tutti sono riciclabili. Se qualcuno ha prove di questo che ce le fornisca”. Un discorso logico sarebbe quello che, con la partenza della differenziata cittadina ad aprile diminuisca progressivamente la quantità di rifiuti inceneriti.



Fonte: Redazione gio 21 gen 2016, ore 12.19
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
Fa quasi compassione il Fondra, Gnaro de Mompià. Gli tocca attaccarsi al numero di polimeri della plastica per non dirci che siamo totalmente A2A-dipendenti, nel bene e nel male. E che non è certo il voto di una mozione consiliare a poter non dico cambiare ma anche solo interferire con le scelte strategiche di business, profitto e mercato della multiutility, che nell'ultimo mese ha perso quasi il 14% in Borsa forse per ricordarci indirettamente che in realtà è la finanza a guidare le nostre sorti ambientali.
ven 22 gen 2016, ore 09.59
Immagine profilo
@b.
(UTENTE NON REGISTRATO)
E' la classica fine di chi si mette in politica: appena entri nelle stanze del potere diventi complice e rinneghi tutti i buoni propositi del passato. Il problema quindi è a monte: che schifo di stato unitario abbiamo fatto? Solo di potere e di intrighi!
ven 22 gen 2016, ore 09.12
Immagine profilo
b.
(UTENTE NON REGISTRATO)
Ex-gnaro.....che fine.
ven 22 gen 2016, ore 08.56
Immagine profilo
Qwerty
(UTENTE NON REGISTRATO)
Questa me la segno per verificarla in futuro.
gio 21 gen 2016, ore 19.54
Immagine profilo
Considerazione
(UTENTE NON REGISTRATO)
Dobbiamo importare i rifiuti perchè noi non ne produciamo abbastanza per alimentare l'ecomostro! Assurdo e fuori di testa!! I dati del recupero, anche economico, della differenziata di oggi io non li conosco. Li hanno mai pubblicati? Se vogliamo fare ecologia, caro Fondra, è ora che smettiamo di seguire gli interessi economici dell'ecomostro. Chiusura dello stesso, differenziata individuale con centri di raccolta (isole ecologiche), e generico con cassonetti a calotta. Logicamente poi calo drastico delle tariffe. Così si farebbe ecologia e si sarebbe vicino ai cittadini, non continuamente vessati con nuove regole e tariffe sempre al rialzo... Sono capaci tutti...
gio 21 gen 2016, ore 16.09
COMMENTO MODERATO
Messaggio cancellato dalla redazione perché conteneva una o più delle seguenti violazioni alla politica del sito. 1) Insulti o volgarità 2) Affermazioni razziste 3) Spam 4) Denial of service 5) Violazione del Copyright 6) Considerazioni che necessitano di approfondimento legale 7) Considerazioni passibili di denuncia verso terzi 8) Utilizzo di nickname con nome e cognome senza registrazione verificata. Invitiamo l'interessato ad attenersi alle regole del buon senso, della netiquette e alle leggi dello Stato. In caso di gravi e/o ripetute violazioni saremo costretti a segnalare l'identificativo della connessione a chi di dovere. Non si aprono dibattiti pubblici sulle cancellazioni. Chi volesse spiegazioni scriva a: info@bsnews.it
gio 21 gen 2016, ore 16.08
Immagine profilo
mostro
(UTENTE NON REGISTRATO)
meno rifiuti dalla città, più rifiuti da dovunque. il mostro deve mangiare.
gio 21 gen 2016, ore 13.13
Immagine profilo
asesore!
(UTENTE NON REGISTRATO)
“Abbiamo garanzia che carta, vetro e plastica vanno ai centri di smaltimento." Facci vedere qualche fattura (o bollette di trasporto/pesatura etc.) dei centri di smaltimento, così anche noi possiamo pensare di essere garantiti. O no?
gio 21 gen 2016, ore 12.40
Immagine profilo
una risata
(UTENTE NON REGISTRATO)
Egregio assessore ci dica che anche via ricobelli non la preoccupa…. O non era lei che si agitava tanto contro quella iniziativa… Cosa c'è ora di diverso?….. Ah… il nome del progettista….!!!!
gio 21 gen 2016, ore 12.39
Immagine profilo
ALTERNATIVO90
(UTENTE NON REGISTRATO)
Non lo preoccupa perché già li stanno bruciando, cosa cambia ?
gio 21 gen 2016, ore 12.31
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
20:41 bepi
02 dic - Vai alla news »
Invece di prendersi i calci andava lasciato sfogare (senza coltelli) da solo nella stanza......mica si sarebbe ucciso...si stancava il furbo
20:36 RAPPER
02 dic - Vai alla news »
Fantastico il rapper di colore che ieri sera a Dalla Vostra Parte ha praticamente evidenziato tutti i benefici di cui godono i profughi o fa
20:02 maria kollo
02 dic - Vai alla news »
Avete bisogno di un prestito facile e veloce? Offriamo sia prestiti personali e di business a ogni persona interessata o di aziende che vann
19:49 io
02 dic - Vai alla news »
Si certo stava lavorando per portare a casa uno stipendio! Ma va......non vado oltre ma ne avrei da dire....
19:47 a 11.34
02 dic - Vai alla news »
A che titolo S: Egidio ci porta musulmani che sono al sicuro in Libanio, vista l'invasione che stiamo subendo e che potrebbero trovare asilo
19:36 EVASORI?
02 dic - Vai alla news »
Che la Guardia di Finanza trovi gli evasori è nei suoi compiti, dato che per scoprirli ci vogliono le prove. Ma che chi arriva clandestiname
18:02 @@CORSI 21,11
02 dic - Vai alla news »
grazie per la spiegazione dettagliata, ma non dovresti prendere tutto alla lettera: erano semplicemente modi dire per invitare, in maniera s
17:43 ladridimacchine
02 dic - Vai alla news »
Questi bastardi dell'Est hanno cercato di rubarmi l'auto in un parcheggio a pagamento a Milano rompendo il blocchetto di accensione e asport
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...