Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Mercoledì 18 Gennaio 2017 - Ore 06:51


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
LA POLEMICA

Legambiente, no al maxi-parcheggio a Rovato per l'evento di Christo. Meglio il treno

In merito alla notizia che annunciava la disponibilità del comune di Rovato della propria area mercatale da adibire a parcheggio e punto di partenza per bus-navette verso il The Floating Piers di Christo a Sulzano, l’associazione Legambiente ha storto il naso, definendo la proposta poco ecologica e proponendo , invece, una svolta green verso il potenziamento del servizio di trasporto pubblico.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO DI LEGAMBIENTE

 

Gli organizzatori dell’evento dovrebbero dire forte e chiaro che si invitano vivamente i potenziali visitatori (che speriamo siano molti) a lasciare a casa l’automobile e a venire in treno a Sulzano oltre che in traghetto o con navette autobus. Solo così sarà loro assicurata per loro una bella giornata dall’inizio alla fine. Come avvenuto per Expo, dove il pressing mediatico per la sostenibilità dell’evento e il massimo utilizzo della rete su ferro hanno fatto si che 57% dei visitatori facesse la scelta giusta. Infatti i 22 mila posti auto di Rho Fiera Expo sono rimasti praticamente vuoti. L’idea del Sindaco di Rovato di utilizzare l’area mercantale, come parcheggio temporaneo per l’evento di Chirsto, è sbagliata e controproducente. In pieno centro, a ridosso del borgo antico mettere a disposizione un maxi parcheggio ed autorizzare quindi l’ingresso di 2.500 automobili al giorno (che in entrata ed uscita diventerebbero 5 mila transiti) provocherebbe intasamenti e pesanti disagi alla popolazione residente. I transiti automobilistici dal casello dell’A4 al centro congestionerebbero la viabilità con negativi effetti sull’inquinamento dell’aria, provocati dalla concentrazione delle emissioni. Sorprende che Rovato sia stata individuata dagli organizzatori dell’evento come maxi-parcheggio d’interscambio (automobile-autobus), piuttosto che essere utilizzata come stazione di interscambio della rete FS proveniente da Bergamo e Milano con quella delle FNM per Sulzano.

La stazione ferroviaria di Rovato potrebbe avere la stessa funzione e lo stesso successo d’interscambio ferroviario che ha avuto Treviglio durante l’Expo. Non solo. Sarebbe un autogol clamoroso non utilizzare la linea Rovato Iseo Sulzano, da alcuni anni riaperta al traffico, con l’infrastruttura ferroviaria potenziata, come polo ovest di collegamento ferroviario con Sulzano. Quello est è Brescia dove si può contare su un’altra linea delle FNM che collega Sulzano. Ai visitatori che invece non seguiranno l’invito degli organizzatori di scegliere il treno fin da casa per raggiungere l’opera dell’artista Christo in auto sarebbe di Feste di partito estive e di Manifestazioni circensi. Uno spazio con mille posti a disposizione non sarebbe affatto trascurabile e non avrebbe alcun impatto sulla viabilità e sui residenti.

 

 



Fonte: Redazione lun 25 gen 2016, ore 13.01
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
06:33 Jamessninc
18 gen - Vai alla news »
Пре ;длk 2;га 77;м пол ;ноl 9;ть 02;
06:10 MENO MALE
18 gen - Vai alla news »
Meno male. L'Ordine dei giornalisti semmai dovrebbe guardare nella direzione di chi giustifica l'invasione di clandestini e di chi dimentica
03:18 radko mladic
18 gen - Vai alla news »
Gia' proprio come Bruxelles...miopi ipocriti responsabili della disfatta etnica di un popolo debole e privo di identita', come gli italiani
02:16 Credit Solution
18 gen - Vai alla news »
Ciao! Hai bisogno di sostegno finanziario? Seguire il denaro e si ottiene tutti i tipi di credito subito! € 1.000 a € 10.000.000,00
00:45 Baffone
18 gen - Vai alla news »
'Sto pubblicista(?) voleva zittire un giornalista? E poi dicono che uno va a Predappio...
00:13 Incredibile !
18 gen - Vai alla news »
Incredibile Fabius ! I dilettanti allo sbaraglo furono dal 2008 al 2013 il duo Parolfi (Paroli e Rolfi) e la loro Giunta di "giovani di stud
21:54 Gino
17 gen - Vai alla news »
Per fortuna che ci sono persone serie che sanno cosa devono fare.Questo candidato avrebbe portato alla sconfitta certa come il precedente Ca
21:25 considerazione
17 gen - Vai alla news »
Vero. Infatti sia la chiesa che i musulmani combattono la modernità, il laicismo, il diritto di scegliere consapevolmente e non costretti da
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...