Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Giovedì 19 Gennaio 2017 - Ore 11:49


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
L'EMERGENZA
scuole primarie senza supplenti

Sos supplenti nelle scuole primarie bresciane. A rischio la formazione degli alunni

E' emergenza supplenti nelle scuole primarie di Brescia e provincia. L'effetto negativo della riforma Buona Scuola si riversa sull'educazione dei bambini e già molte le famiglie lamentano la mancanza di maestre e maestri in grado di formare i propri figli.

In sostanza quando gli insegnanti assunti rimandano il trasferimento nella nuova sede i dirigenti devono ricorrere ai supplenti. Se però anche questi si ammalano, nicchiano e non accettano l'incarico ai presidi non resta che affidarsi alla graduatoria interna. C'è una tale difficoltà a reperire i supplenti, a causa delle graduatorie esaurite, che le cattedre vacanti in alcuni casi sono messe a disposizione di insegnanti in pensione o di semplici laureati che, senza i requisiti per insegnare, sono chiamati a fare ciò per cui non sono preparati. Con tutte le conseguenze che ciò potrà avere nella formazione degli alunni.




Fonte: Redazione gio 28 gen 2016, ore 09.59
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Immagine profilo
stradivarius
(UTENTE NON REGISTRATO)
L'ennesima dimostrazione nei fatti che dietro gran parte dei progetti spacciati per Grandi Riforme da Renzi vi è un unico obiettivo: il taglio, troppo spesso lineare e generalizzato, della spesa pubblica. Purtroppo, prima di mettere in difficoltà settori primari per il futuro del Pese come l'istruzione pubblica, si dovevano condurre ben altre analisi e vedere da vicino le vere sacche improduttive, gli sprechi e le inefficenze. A partire magari dai ventimila Enti pubblici del tutto inutili, dagli svariati miliardi di euro spesi in consulenze per finire con la polverizzaizone dei centri di acquisto senza ottimizzazione della spesa per le forniture pubbliche di beni e servizi. Ma Enti pubblici, consulenze e acquisti servono "politicamente" come centri di spartizione del potere, d tangenti, di poltrone e di prebende elettorali. E quindi...mettiamo pure mano all'istruzione pubblica.
gio 28 gen 2016, ore 17.15
Immagine profilo
yaris
(UTENTE NON REGISTRATO)
la buona scuola del buon Renzi
gio 28 gen 2016, ore 10.24
Immagine profilo
rosetta
(UTENTE NON REGISTRATO)
che schifo che ci debbano andare di mezzo i bambini per le colpe degli adulti.
gio 28 gen 2016, ore 10.23
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
10:50 considerazione
19 gen - Vai alla news »
Definirla scadente è ancora un complimento: assessori non all'altezza dei compiti assegnati, lontani dai cittadini, che arrogantemente non r
10:36 stradivarius
19 gen - Vai alla news »
Il pensiero ed il messaggio di Bragaglio sono chiari. Chiede in sostanza a Del Bono di essere quello che non è mai stato nè mai sarà: un pol
10:26 Poletti
19 gen - Vai alla news »
Ha ragione chi dice che Del Bono non è male ma la sua giunta è davvero scadente!
08:28 Perchè?
19 gen - Vai alla news »
Non capisco perché fa differenza per Brescia se si vota nel 2017 o nel 2018.
08:20 arridatece le p
19 gen - Vai alla news »
Troppo complicate le proporzioni professor Bragaglio arridatece le profezie che almeno anche se son sbagliate almeno son più chiare
08:15 Apollo
19 gen - Vai alla news »
Corsini sarà stato pure al 46% di gradimento, ma sapeva cosa significa governare una città. Allora esisteva la politica, coi suoi pregi e li
06:31 Altro
19 gen - Vai alla news »
Quante menate.I problemi sono il lavoro e la salute, non un sondaggio.Dovete smetterla di parlarvi addosso e dare una mano alla gente. Del B
06:27 Consenso
19 gen - Vai alla news »
Corsini era al 46% ora, se lei Bragaglio era in quella Giunta non mi pare sia il più adatto a consigliare il nostro sindaco, e poi, siete de
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...