Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Martedì 24 Gennaio 2017 - Ore 00:04


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
Diminuisci il carattere Aumenta il carattere StampaInvia tramite mail
MILANO-BRESCIA
Rolfi

Qualità dell'aria ed Euro 3, Rolfi: nessun provvedimento senza risorse dallo Stato

Si è svolta nella mattinata odierna presso il Consiglio regionale, l’interrogazione del vice capogruppo della Lega Nord, Fabio Rolfi, relativa agli Euro 3 e alla qualità dell’aria in Regione Lombardia. “Ringrazio l’Assessore Terzi –afferma Fabio Rolfi – per la risposta e per aver confermato che la sostituzione degli Euro 3 è subordinata ad un impegno concreto da parte dello Stato, che dovrà porre in essere risorse adeguate a rendere la transizione accettabile per i cittadini lombardi. Il messaggio che esce è quello che non ci saranno provvedimenti da parte di Regione Lombardia senza che il Governo faccia la sua parte e dimostri, una volta tanto, la volontà di dar seguito ai tanti proclami della classe politica nazionale sulle tematiche ambientali.”

“È l’ennesimo giorno –prosegue l’esponente leghista – in cui si parla dell’emergenza smog e abbiamo assistito in passato anche a scelte impopolari per garantire ai lombardi una maggiore qualità dell’aria. In questo senso gli sforzi hanno portato risultati concreti: siamo la Regione con il parco auto meno inquinante e siamo fra quelle realtà ormai autosufficienti nello smaltimento dei rifiuti. A questo proposito c’è ancora molto da fare, ma è opportuno specificare che anche i sindaci, e lo dico con particolare riferimento a quelli bresciani, dovrebbero smettere di predicare e iniziare ad agire, considerato che i controlli operati dalle polizie locali per il rispetto delle norme vigenti spesso risultano essere del tutto insufficienti. Detto questo, proprio per i sacrifici fatti nel tempo, abbiamo il dovere di pretendere che il Governo centrale si assuma le proprie responsabilità. Gli Euro 3, presenti attualmente sul territorio lombardo, sono oltre 350 mila, fra veicoli commerciali e privati; viene da sé comprendere come una loro sostituzione comporterebbe un costo ingentissimo, fino a 1 miliardo di euro. Siamo determinati quindi –conclude Rolfi – a chiedere a chi di dovere di stanziare fondi significativi, prima di qualsiasi operazione che vada a gravare sul portafoglio dei nostri cittadini.”



Fonte: Comunicato stampa mar 02 feb 2016, ore 12.38
L'editore si riserva la possibilità di ripubblicare in qualsiasi momento i commenti (senza correzioni e mantentendo il riferimento all'articolo citato) anche su altri mezzi e altre testate del gruppo.

Lascia il tuo commento a questa notizia

Nome
Testo del commento
Per inserire il tuo commento copia le lettere e i numeri che trovi qui a sinistra nella casella vuota che trovi qui a destra

Non riesce a leggere il codice? Aggiorna


   

   
Lascia il tuo commento con Facebook

COMMENTI

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
23:29 bresciano
23 gen - Vai alla news »
A furia di cacciate resterà solo formentini. Più che un partito somiglia sempre più ad un regime nel quale una ristrett
22:57 porto cervo
23 gen - Vai alla news »
"Con il clima caldo o mite della Sardegna, di sicuro non è affatto consigliabile tenere montati gli pneumatici invernali". Ma che articoli s
21:17 Elettore Bresci
23 gen - Vai alla news »
Mantelli chi??? Quello che era Dc-Udc-PDL -Ncd ora di nuovo Udc?? giro giro tondo, casca il mondo....
21:07 Scudo Crociato
23 gen - Vai alla news »
A onor del vero bisognerebbe cacciare a pedate nel posteriore Cesa e i suoi compagni di merende per come hanno ridotto il povero Scudo Croci
21:03 Omero
23 gen - Vai alla news »
Auguri ai restanti!!!
20:56 santo b.
23 gen - Vai alla news »
UDC .... chi ??? Ma esistono ancora questi qui ?
20:48 Apollo
23 gen - Vai alla news »
Se solo l'attuale amministrazione avesse un decimo delle competenze di quella di Martinazzoli o Corsini non saremmo qui a discutere. Credo c
20:26 Uno a caso
23 gen - Vai alla news »
Se stanno pensando di andare con Casini allora Cesa ha fatto bene a cacciarli!!!
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...